Percorso di navigazione

Verso una ripresa all'insegna del lavoro - 19/04/2012

Sei operai con elmetti di sicurezza © UE

Le raccomandazioni ai governi nazionali chiedono un'azione coordinata per creare posti di lavoro, riformare il mercato dell'occupazione, investire nelle competenze, far incontrare domanda e offerta, favorire le politiche per l'impiego e i finanziamenti.

La creazione di posti di lavoro è una delle principali preoccupazioni dell'UE in un periodo in cui fatica a uscire dalla crisi economica. Con circa 24,5 milioni di persone senza lavoro English, pari al 10% della popolazione attiva, la disoccupazione ha raggiunto livelli record.

La Commissione ha reagito con un pacchetto di raccomandazioni, sia generali che specifiche, che favorirà le migliori pratiche per promuovere le offerte di lavoro e aiutare i disoccupati a trovare un impiego.

Le raccomandazioni intendono offrire a chi cerca lavoro più formazione e sbocchi professionali. Chi già lavora potrà acquisire le competenze necessarie per stare al passo con i cambiamenti del mondo professionale. Anche i datori di lavoro che creeranno nuovi posti di lavoro riceveranno un sostegno.

Le racommandazioni generali si concentrano su:

  • incoraggiare la creazione di posti di lavoro grazie al sostegno ad aziende, imprenditori e lavoratori autonomi, garantendo anche salari decenti e sostenibili
  • valorizzare i settori industriali che creano occupazione: l'economia verde, l'assistenza sanitaria e sociale, l'economia digitale, ecc.
  • usare i programmi UE esistenti per finanziare la creazione di occupazione
  • riformare il mercato del lavoro per rispondere alle esigenze future
  • sviluppare programmi per incoraggiare l'apprendimento permanente e proporre ai giovani la formazione necessaria per il loro sviluppo professionale
  • investire nello sviluppo delle competenze per anticipare la domanda professionale del futuro
  • eliminare gli ostacoli a chi cerca lavoro in un altro paese dell'UE
  • ottimizzare gli strumenti – fra cui la banca dati EURES – con offerte di lavoro che permettono di trovare un impiego in tutta Europa
  • migliorare il coordinamento delle politiche per l'occupazione in Europa
  • promuovere la partecipazione delle associazioni di datori di lavoro e lavoratori al processo decisionale.

Tappe successive

Se attuate, le raccomandazioni aiuteranno il 75% degli europei di età compresa fra 20 e 64 anni a trovare un lavoro entro il 2020, realizzando così uno degli obiettivi principali della strategia Europa 2020 per la crescita.

A partire dal 2013, un quadro di valutazione registrerà i progressi compiuti.

Strategia europea per l'occupazione – creare più impiego e lavori migliori

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili