Percorso di navigazione

Una conferenza dedicata ai progetti finanziati dall'UE per migliorare la vita dei Rom.

In Spagna vive una delle comunità di Rom più grandi dell'UE: si tratta di 700 000 persone che, come dappertutto in Europa, continuano ad essere soggette a discriminazioni e tassi elevati di povertà e disoccupazione.

Nel 2000 l'UE ha cofinanziato il progetto Acceder per aiutare i disoccupati in Spagna a trovare lavoro grazie a una formazione professionale su misura delle esigenze dei datori di lavoro. A giugno 2009 erano quasi 34 000 le persone che avevano trovato un'occupazione grazie al programma. Fra queste, la maggior parte erano Rom.

Questo esempio spagnolo è uno dei 30 presentati a una conferenza organizzata dall'UE per far conoscere le iniziative che sono riuscite a venire in aiuto dei Rom. Tra i 500 partecipanti c'erano anche responsabili politici di diversi livelli di governo, venuti per conoscere le migliori pratiche seguite nei progetti dedicati ai Rom e finanziati dall'UE, e per scoprire come condividere queste esperienze con scuole, ONG e imprese.

I Rom che vivono nell'UE sono probabilmente 10-12 milioni, una delle minoranze etniche più grandi d'Europa. La maggior parte di loro vive in condizioni di estrema povertà ed emarginazione, con scarse possibilità di accesso a lavoro, istruzione e servizi sanitari.

L'UE sostiene da tempo gli sforzi compiuti dagli Stati membri per realizzare politiche efficaci a favore dei Rom. I risultati della conferenza, che s'iscrive nel quadro dell'Anno europeo della lotta alla povertà e all'esclusione sociale, verranno discussi durante il secondo vertice dell'UE sui Rom, che si terrà in aprile.

L'UE in aiuto dei Rom

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili