Percorso di navigazione

Ridurre i rischi del sistema bancario ombra - 04/09/2013

Banconote in euro © UE

L'UE spinge per regolamentare il sistema bancario ombra che ha contribuito a scatenare la crisi del credito.

La maggior parte dei requisiti normativi imposti al settore finanziario dopo la crisi economica del 2008 riguardavano il sistema bancario tradizionale. Tuttavia, il sistema bancario ombra - che svolge attività con fondi speculativi, fondi azionari privati e cartolarizzazione - opera in modo simile alle banche, ma è stato tradizionalmente oggetto di una vigilanza meno rigorosa e non ha accesso al sostegno della banca centrale o a salvaguardie quali l'assicurazione dei depositi e le garanzie sui debiti.

Sebbene aiuti a fornire liquidità finanziaria al settore bancario, negli ultimi anni ha anche creato instabilità all'interno del sistema finanziario globale, instabilità che ha contribuito al fallimento della Lehman Brothers nel 2008 e a congelare i mercati del credito durante la crisi.

Risolvere le cause dell'instabilità finanziaria

A livello mondiale, negli ultimi dieci anni il volume delle attività del sistema bancario ombra è più che raddoppiato, superando 50 000 miliardi di euro, pari a quasi un terzo dell'intero sistema finanziario. In Europa, il settore rappresenta più di 23 000 miliardi di euro.

Le sue stesse dimensioni e la forte interconnessione con il settore finanziario regolamentato lo rendono una fonte potenziale di rischio sistemico per Stati, governi e contribuenti: infatti, qualsiasi problema all'interno del sistema potrebbe contagiare il settore finanziario regolamentato.

Requisiti di capitale

Le riforme proposte dall'UE prevedono che determinati tipi di fondi comuni monetari dispongano di una riserva di liquidità pari al 3% degli attivi per ridurre il rischio che si verifichino le "corse allo sportello" registrate durante la crisi finanziaria.

L'UE propone inoltre di fissare limiti di liquidità a scadenza giornaliera e settimanale per i fondi comuni monetari, oltre che misure per prevedere forti richieste di rimborso e ridurre una dipendenza eccessiva dai rating del credito di terzi.

L'UE collabora con il G20 per arginare i rischi del sistema bancario ombra. Le raccomandazioni del Consiglio per la stabilità finanziaria dovrebbero essere approvate dai leader del G20 durante il vertice del 5 e 6 settembre 2013 a San Pietroburgo, in Russia.

Per saperne di più sul sistema bancario ombra Deutsch (de) English (en) français (fr)

Arginare i rischi insiti nel sistema bancario ombra: la tabella di marcia della Commissione

Comunicazione sul sistema bancario ombra: domande più frequenti English (en)

Nuove regole proposte per i fondi comuni monetari - domande più frequenti English (en)

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili