Percorso di navigazione

Facilitare i pagamenti senza contanti – consultazione - 13/01/2012

Mano che tiene una carta di credito mentre l'altra digita sulla tastiera di un laptop. © istock\MorePixels

Come ampliare la scelta di sistemi di pagamento senza contanti (soprattutto online) per chi fa acquisti nell'UE, rafforzando la concorrenza nel mercato dei pagamenti elettronici? Dite la vostra!

Quando acquistate un prodotto in un altro paese dell'UE con il vostro metodo di pagamento preferito, non vi dovrebbero addebitare commissioni superiori a quelle che si applicano nel vostro paese.

Le carte bancarie e gli smartphone sono un mezzo rapido e conveniente per comprare prodotti e servizi, soprattutto via Internet. La mancanza di concorrenza nell'UE riduce tuttavia l'efficienza dei sistemi di pagamento elettronici, determina costi elevati e limita la scelta per acquirenti e venditori.

La Commissione è in cerca di nuove soluzioni per stimolare la concorrenza e promuovere l'innovazione.

Per prima cosa, l'UE ha deciso di consultare i cittadini su come raggiungere questi obiettivi. Alcuni dei problemi e le possibili soluzioni sono descritti in un Libro verde DeutschEnglishfrançais :

  • concorrenza – migliorare l'accesso al mercato per gli attuali fornitori di sistemi di pagamento e agevolare l'ingresso di nuovi operatori
  • sicurezza e protezione dei dati – incoraggiare i cittadini a utilizzare sistemi alternativi al pagamento in contanti accrescendone la sicurezza
  • informazioni chiare sui costi – proteggere i consumatori dagli oneri occulti e mantenere bassi i prezzi aiutandoli a comparare prodotti e servizi analoghi
  • sistemi funzionanti in tutta l'Europa – introdurre standard tecnici comuni al fine di migliorare la compatibilità tra i vari sistemi. Spesso, ad esempio, le differenze tra i vari paesi impediscono di utilizzare la carta bancaria all'estero.

La consultazione online English è aperta fino all'11 aprile 2012. I vostri contributi alimenteranno le decisioni sulle prossime misure, che verranno annunciate prima di luglio.

Le proposte emerse dalla consultazione integreranno gli standard paneuropei comuni DeutschEnglishfrançais già sviluppati per i bonifici e le operazioni di addebito diretto.

Promuovere il commercio elettronico

L'iniziativa rafforzerebbe inoltre le misure adottate dall'UE per stimolare gli acquisti online, come le 16 recenti proposte DeutschEnglishfrançais per promuovere il commercio elettronico.

Proteggere i consumatori che comprano online

Il controllo del rispetto delle norme sul commercio online è essenziale per tutelare gli acquirenti e rafforzare la fiducia dei consumatori. L'UE esegue periodicamente delle indagini English sui siti web che offrono prodotti o servizi ai consumatori.

Nell'ultima indagine sono stati passati al setaccio circa 500 siti di credito al consumo. Di questi, il 70% violava le norme dell'UE in materia di tutela dei consumatori. Le imprese responsabili di tali siti dovranno apportare le correzioni richieste, pena l'adozione di provvedimenti legali.

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili