Percorso di navigazione

L'Estonia pronta per l'euro - 12/05/2010

Veduta di Tallinn, capitale dell'Estonia ©UE

Altri otto paesi non ancora maturi per la moneta europea.

Sei anni dopo l'adesione all'UE, l'Estonia soddisfa i criteri per adottare l'euro.

La Commissione ha annunciato oggi che avrebbe raccomandato ai governi dell'UE di dare il via libera al passaggio della repubblica baltica alla moneta europea nel gennaio prossimo. L'Estonia, la cui moneta è ora la corona, sarebbe così il diciassettesimo paese ad adottare l'euro.

L'annuncio è stato dato nel quadro della presentazione di una nuova relazione English dalla quale risulta che altri otto paesi - Bulgaria, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica ceca, Romania, Svezia e Ungheria - non soddisfano ancora i criteri per il passaggio all'euro. Il Regno Unito e la Danimarca hanno scelto di non adottare la moneta europea.

Per entrare a far parte dell'area dell'euro occorre avere finanze pubbliche sane e un cambio e prezzi stabili; i tassi d'interesse devono essere bassi e la legislazione monetaria nazionale conforme al diritto dell'UE.

L'euro è stato introdotto sui mercati finanziari mondiali nel 1999, mentre le monete e le banconote sono state messe in circolazione tre anni dopo.

L'ultimo paese ad adottare l'euro è stato la Slovacchia, nel 2009. Oggi la moneta europea viene utilizzata quotidianamente da circa 329 milioni di persone, ossia quasi i due terzi dei circa 500 milioni di abitanti dell'UE.

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili