Percorso di navigazione

Dieci anni di euro - 07/05/2008

Pittore che dipinge stelle sul contorno di una moneta

Mentre l’UE celebra i dieci anni della sua moneta unica, la Slovacchia ottiene il via libera per entrare nell’area dell’euro nel 2009.

Nel maggio di dieci anni fa i leader dell’UE presero la storica decisione di varare l’euro. La moneta unica è stata introdotta nel gennaio 1999 e l’Unione economica e monetaria (UEM) si è così finalmente realizzata.

Oggi circa 320 milioni di europei di 15 paesi – più della popolazione degli USA – usano la stessa moneta e beneficiano di un mercato integrato.

L’euro ha anche contribuito a finanze pubbliche e politiche macroeconomiche più sane, grazie a cui è stato possibile creare un maggior numero di posti di lavoro.

Il disavanzo di bilancio medio dei paesi dell’UE è sceso al livello più basso mai registrato, lo 0,6% del PIL, nel 2007 (rispetto al 4% negli anni 80 e  90). Sulla scia di questa tendenza, la Commissione ha raccomandato oggi al Consiglio di chiudere le procedure di sorveglianza aperte nei confronti di Repubblica ceca, Italia, Portogallo e Slovacchia a causa dei loro disavanzi eccessivi.

Sullo sfondo di questo successo, una comunicazione della Commissione Englishtraccia un bilancio di quanto è stato realizzato nei dieci anni dall’introduzione dell’euro e invita a pronunciarsi su come la moneta unica possa apportare ulteriori benefici in futuro.

L’UEM, la cui realizzazione costituisce una pietra miliare del processo di integrazione europea, dovrà naturalmente essere adattata per far fronte alle sfide della globalizzazione, della scarsità delle risorse naturali, dei cambiamenti climatici e dell’invecchiamento della popolazione.

In un’altra relazione Englishla Commissione constata che la Slovacchia soddisfa i requisiti per l’adozione dell’euro: stabilità dei prezzi e del cambio, livello dei tassi d’interesse, del disavanzo e del debito pubblico in linea con quelli dell’area dell’euro, compatibilità della legislazione nazionale. Essa raccomanda quindi che i governi dell’UE approvino l’entrata della Slovacchia nell’area dell’euro al 1° gennaio 2009.

Gli altri paesi di cui è stato valutata la situazione (per lo più paesi dell'Europa centrale ed orientale, ma anche la Svezia) non risultano ancora maturi per il passaggio alla moneta unica.

Per saperne di più sulla politica economica e finanziaria dell'UE

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili