Percorso di navigazione

Ripensare la formazione professionale - 09/06/2010

Grafico di fronte al PC

La Commissione vuole rafforzare e migliorare l'istruzione e la formazione professionale.

La Commissione ha presentato oggi un piano DeutschEnglishfrançais per attirare più giovani verso la formazione professionale in Europa e migliorare la qualità dei corsi offerti.

Il piano sarà discusso dai ministri europei durante il loro incontro di dicembre con le parti sociali per fissare un programma decennale in materia di formazione professionale.

Le proposte si basano sulla nuova strategia dell'UE per il rilancio della crescita economica e dell'occupazione nei prossimi dieci anni. Uno degli obiettivi principali di Europa 2020 consiste infatti nell'innalzare il livello di istruzione per rispondere alla domanda di nuove e più elevate competenze.

La globalizzazione, il progresso tecnologico, i cambiamenti climatici e le pressioni sulle risorse causano rapidi mutamenti nel mercato del lavoro dell'Unione europea, che ha difficoltà a gestire questa transizione, in parte a causa della scarsa qualificazione di molti lavoratori.

Oggigiorno anche i mestieri più semplici richiedono un notevole know-how. Ciononostante, quasi un terzo della popolazione europea in età lavorativa (25-64) è poco qualificato o non possiede alcuna qualifica formale - una percentuale di gran lunga superiore a quella di USA, Canada, Giappone e Corea del Sud.

Da tempo i datori di lavoro europei lamentano la penuria di lavoratori qualificati. Il fenomeno persiste, nonostante l'aumento della disoccupazione causato dalla recessione. La crisi economica ha anzi accresciuto la domanda di personale qualificato. A ciò si aggiunge il fatto che occorre aumentare la produttività del lavoro a fronte del crescente numero di pensionamenti.

Androulla Vassiliou, commissaria europea per l'Istruzione, ha dichiarato che l'Europa ha bisogno di "trasformare l'immagine" della formazione professionale e "adeguarla alle realtà di oggi".

Il piano dell'UE delinea una serie di strategie per far sì che si possano acquisire competenze in qualsiasi fase della vita e diventi più facile fare un'esperienza professionale all'estero. Prevede diverse misure per promuovere la creatività e lo spirito imprenditoriale e raggiungere i giovani che hanno abbandonato gli studi, i disoccupati, i lavoratori migranti e i disabili.

La nuova formazione professionale punterà sul know-how e sulle competenze pratiche più che sulle conoscenze teoriche ed è destinata a chi preferisce imparare un mestiere o acquisire delle competenze piuttosto che andare all'università.

I paesi dell'UE hanno sistemi di formazione professionale diversi. Anche i tassi di partecipazione variano notevolmente, ma complessivamente sono superiori rispetto alle altre principali economie.

Per saperne di più su istruzione e formazione professionale DeutschEnglishfrançais

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili