Percorso di navigazione

Non c'è tempo da perdere - 24/11/2009

Logo dell'anno europeo della creatività e dell'innovazione ©CE

Un concorso promosso dall'UE invita i giovani a pensare in modo creativo.

Lottare contro il cambiamento climatico? Promuovere il senso di responsabilità sociale nelle imprese? Trovare una soluzione sostenibile ai problemi della fame e della povertà nel mondo? La sfida da affrontare è rimasta segreta fino all'inizio del campo europeo della creatività e dell'innovazione English , attualmente in corso a Bruxelles.

Circa 100 giovani tra i 15 e i 18 anni prendono parte a questo concorso della durata di 24 ore. La maggioranza proviene da paesi dell'UE, ma alcuni vengono da più lontano: Israele, Russia, Mali ...

Il campo è stato organizzato, in collaborazione con la Commissione europea, da Junior Achievement Young Enterprise Europe. L'iniziativa, che si inserisce nel quadro dell'Anno europeo della creatività e dell'innovazione, offre ai giovani l'opportunità di cercare, a partire dalle loro rispettive esperienze, soluzioni creative ad alcuni dei problemi di fondo del mondo d'oggi.

Gli studenti sono stati divisi in squadre multinazionali, sei delle quali si qualificheranno per la fase finale di due ore che si svolgerà nella sala stampa della Commissione, domani 25 novembre. Alcuni funzionari della Commissione si sono offerti come volontari per assistere e consigliare le squadre.

La squadra vincitrice sarà scelta da una giuria di rappresentanti di società multinazionali e alti funzionari della Commissione.

I vincitori

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili