Percorso di navigazione

Preservare la competitività della siderurgia europea - 11/06/2013

Rotoli di acciaio in un impianto siderurgico © iStockphoto

Il piano d'azione affronta problemi come il calo della domanda, le sfide ambientali e la concorrenza sleale, con una particolare attenzione alla riduzione dei costi e all'innovazione.

Con una produzione pari all'11% di quella mondiale e più di 360 000 addetti, l'UE si colloca al secondo posto nel comparto dell'acciaio.

Ma i tempi sono duri. La flessione dell'economia mondiale ha provocato un crollo della domanda, i costi dell'energia continuano ad aumentare, molte materie prime devono essere importate, le condizioni di concorrenza sono spesso sleali e il rispetto dei requisiti ambientali può avere costi elevati.

Di fronte all'aumento della domanda mondiale previsto per il 2025, è interesse dell'Europa aiutare l'industria a diventare più competitiva. Un nuovo piano d'azione DeutschEnglishfrançais della Commissione europea per la siderurgia affronta sette temi chiave:

Regolamentazione

L'UE valuterà l'impatto degli oneri amministrativi per l'industria siderurgica e verificherà che la normativa europea non crei costi aggiuntivi.

Rilancio della domanda

Il settore delle costruzioni e quello automobilistico rappresentano, insieme, circa il 40% della domanda e sono stati entrambi colpiti dalla crisi economica. Due iniziative dell'UE puntano a stimolare questi settori (CARS2020 English e Edilizia sostenibile English ).

Concorrenza leale

Alcuni paesi extra UE hanno introdotto barriere alle importazioni europee o incentivi alle proprie esportazioni, conferendo un vantaggio sleale alle loro imprese. L'UE continuerà a negoziare accordi di libero scambio con questi paesi e a contrastare le pratiche sleali.

Riduzione dei costi dell'energia

L'energia rappresenta circa il 40% dei costi di produzione dell'acciaio e le imprese europee pagano più della maggior parte dei loro concorrenti. Il piano dell'UE per completare il mercato interno dell'energia DeutschEnglishfrançais accrescerà la concorrenza e ridurrà i costi.

Politica in materia di clima

Norme ambientali chiare incoraggerebbero gli investimenti necessari per adeguarsi a tecnologie più verdi. La Commissione promuoverà le migliori pratiche, ma invita anche i singoli paesi ad esaminare le politiche nazionali che hanno un'incidenza sui costi dell'energia e a destinare fondi a progetti di efficienza energetica.

Innovazione

Tra il 2014 e il 2020 il programma di ricerca Orizzonte 2020 English metterà a disposizione circa 18 miliardi di euro di finanziamenti UE per rafforzare la leadership industriale nel campo dell'innovazione.

Sostegno in caso di ristrutturazioni

Il settore siderurgico ha già perso 40 000 posti di lavoro a seguito delle ristrutturazioni. Sono disponibili fondi europei per aiutare i lavoratori colpiti e conservare le competenze fondamentali. Poiché la forza lavoro del settore siderurgico sta invecchiando, è necessario attirare una manodopera giovane e creativa.

Verrà inoltre istituito un gruppo incaricato di monitorare i progressi nelle aree summenzionate e la Commissione farà il punto della situazione tra 12 mesi.

Per saperne di più sul settore siderurgico dell'UE DeutschEnglishfrançais

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili