Percorso di navigazione

Progressi nell’innovazione – occorre fare di più - 26/03/2013

Lavoratori attraversano muri con le stelle dell'UE © UE

L’UE fa progressi nel suo insieme, ma alcuni paesi devono impegnarsi di più per colmare il ritardo e diventare più competitivi.

La maggior parte dei paesi membri continuano a registrare progressi nel campo dell’innovazione. Tuttavia, alcuni non fanno abbastanza e ora cominciano a restare indietro, secondo il quadro annuale di valutazione della ricerca e dell’innovazione English .

Quest'ultimo aiuta i paesi dell’UE a identificare i principali motori dell’innovazione e i settori in cui occorre concentrare gli sforzi per stimolare la crescita e l'occupazione. Esso mette a confronto i paesi sulla base del livello di investimenti nella ricerca e nello sviluppo (R&S), insieme ad altri 23 parametri.

Divario negli investimenti

Dalla classifica emerge che i paesi tradizionalmente innovativi continuano a fare progressi. Negli altri, la capacità di innovare aumenta a ritmi più lenti – o è addirittura diminuita.

Come negli anni precedenti, la Svezia rimane al primo posto, seguita da Germania, Danimarca e Finlandia. Nel frattempo Estonia, Lituania e Lettonia sono salite nella graduatoria.

Motori dell’innovazione

Le piccole imprese e la capacità di tradurre le idee in prodotti e servizi commerciali sono i principali motori della crescita basata sull’innovazione. Ciò che caratterizza i primi della classe è anche il forte sostegno dato alla R&S. Le imprese e le università svolgono inoltre un ruolo chiave nello sforzo nazionale di promozione dell'innovazione.

Rispetto ad altri paesi dell’UE, i leader dell’innovazione vantano un settore commerciale con un livello più elevato di investimenti nella R&S e un maggior numero di richieste di brevetti. I paesi più virtuosi hanno anche un settore dell’istruzione superiore ben sviluppato e forti legami tra industria e mondo scientifico.

Unione dell'innovazione

Diventare più innovativa ed eliminare gli ostacoli che impediscono alle buone idee di raggiungere il mercato: sono queste le priorità della strategia L'Unione dell'innovazione English per rendere l'UE più competitiva e favorire la crescita e l’occupazione.

Una relazione sullo stato d’avanzamento English rivela che la strategia procede in maniera soddisfacente e che l'80% delle proposte è già in corso di attuazione. Fra le misure previste: promuovere le partnership tra pubblico e privato, agevolare l'accesso a finanziamenti e lavoratori specializzati, ridurre la burocrazia e diminuire i costi per brevettare le nuove idee.

La strategia cerca di colmare il divario con i leader mondiali dell’innovazione: Corea del Sud, Stati Uniti e Giappone. Il vantaggio della Corea del Sud sull’UE sta aumentando, ma dal 2008 l’UE ha guadagnato terreno nei confronti degli Stati Uniti e del Giappone.

Innovazione industriale nell’UE

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili