Percorso di navigazione

Vero o falso? - 23/06/2010

Alcuni prodotti contraffatti © UE

Concorso UE su contraffazione e pirateria: i primi premi a una scuola secondaria greca e a una scuola elementare ungherese.

Scuole di Grecia, Ungheria, Spagna, Repubblica ceca e Polonia si sono piazzate ai primi posti nel concorso indetto dall'UE per puntare il dito sulle conseguenze della contraffazione e della pirateria per prodotti come i giocattoli, l'abbigliamento o i CD.

Centinaia di ragazze e ragazzi tra i 10 e i 15 anni si sono cimentati nella produzione di logo, poster, video o giochi per le due categorie del concorso.

Il miglior logo per l'Osservatorio europeo sulla contraffazione e la pirateria DeutschEnglishfrançais è stato elaborato dalla Prima Scuola Secondaria di Triandria (Grecia).

Il video prodotto dagli alunni della Scuola elementare e d'arte Vörösmarty Mihály, in Ungheria, ha invece vinto il primo premio nella categoria del materiale educativo. Le due scuole vincitrici, più le seconde e terze classificate, sono state invitate a Bruxelles per la cerimonia di premiazione nella sede del Parlamento europeo.

La contraffazione e la pirateria stanno diventando un problema sempre più diffuso, che mette a rischio la sicurezza e l'economia. Tra i prodotti pericolosi individuati negli ultimi anni vi sono prodotti farmaceutici contenenti sostanze nocive e cellulari esplosivi.

Nel 2008 le dogane hanno sequestrato 178 milioni di pezzi contraffatti, oltre il 50% in più rispetto all'anno precedente; circa la metà proveniva dalla Cina.

In testa alla lista ci sono le copie illegali di CD e DVD; seguono le sigarette e i capi d'abbigliamento.

Per saperne di più sul concorso Veri falsi

 

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili