Percorso di navigazione

Tracciabilità e sicurezza alimentare - 15/06/2010

Bovini in un carro bestiame © Reporters

La settimana veterinaria dell'UE è dedicata quest'anno all'identificazione e tracciabilità degli animali.

Mucca pazza, afta epizootica, aviaria, peste suina: negli ultimi vent'anni le aziende agricole europee sono state duramente colpite da una serie di epidemie ed emergenze. A volte con effetti devastanti, queste crisi hanno messo in evidenza l'importanza della tracciabilità: la capacità di individuare gli alimenti durante le varie fasi della produzione, trasformazione e distribuzione, ad esempio attraverso l'uso di codici a barre, passaporti per animali e marchi auricolari.

Ma sono molti i consumatori che non ne conoscono ancora i vantaggi, mentre l'industria alimentare considera la normativa europea sulla tracciabilità piuttosto gravosa.

Dal 14 al 20 giugno i paesi dell'UE organizzano tutta una serie di eventi per sensibilizzare l'opinione pubblica all'importanza della tracciabilità, tema centrale della Settimana veterinaria English di quest'anno. A Bruxelles la Settimana è iniziata con una conferenza di due giorni dedicata a diversi temi, tra cui la marcatura elettronica degli ovini e la tracciabilità nell'agricoltura biologica e nel commercio mondiale.

La tracciabilità aiuta le autorità competenti a contenere le minacce alla sicurezza alimentare e alla catena di approvvigionamento, sia da parte di animali infetti che di cibi contaminati. Contribuisce anche a garantire l'origine di specialità regionali, come il prosciutto di Parma o la carne di manzo irlandese.

Dal 2002 tutte le aziende europee del settore alimentare e dei mangimi devono essere in grado di individuare rapidamente la fonte e la destinazione dei loro prodotti. I produttori sono inoltre tenuti ad informare le autorità di eventuali pericoli e a ritirare dal mercato i prodotti a rischio.

"Per noi è normale conoscere tutto l'iter seguito da una bistecca oppure individuare un singolo ovino nell'UE e un prodotto lungo l'intera catena alimentare," ha affermato il commissario europeo per la Salute John Dalli. "Ma a questo livello di sicurezza alimentare e protezione della salute degli animali non si è giunti dall'oggi all'indomani."

Per saperne di più sulla tracciabilità della catena alimentare English

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili