Navigation path

Additional tools

nano-flight

Questioni frequenti


Questioni frequenti concernenti le nanotecnologie

Q: Come vengono gestiti i rischi potenziali per la salute umana e l'ambiente rappresentati dai nanomateriali?

A: La legislazione europea impone ai produttori e agli importatori di garantire la sicurezza di tutti i prodotti che immettono sul mercato. Quando emergeranno nuove prove scientifiche, la Commissione e le agenzie dell'UE inizieranno a riesaminare la documentazione a sostegno dell'attuazione,come le disposizioni di esecuzione, le norme e gli orientamenti tecnici per valutarne l'applicabilità e l'adeguatezza rispetto ai nanomateriali. La Commissione attualmente finanzia delle ricerche sulla valutazione dell'impatto potenziale delle applicazioni tecnologiche in costante evoluzione. Nell'ambito del Settimo programma quadro si attribuisce sempre maggiore importanza a queste attività. L'UE svolge un ruolo di leadership a livello mondiale negli investimenti nella ricerca in materia di sicurezza. Altre parti interessate, tra cui varie istituzioni comunitarie, gli Stati membri, l'industria (anche tramite le piattaforme tecnologiche europee), organismi di ricerca e università stanno contribuendo a queste attività di ricerca. Le attività di cooperazione a livello internazionale comprendono il gruppo di lavoro dell'OCSE sui nanomateriali di sintesi che valuta le linee guida in materia di prove, tenendo conto delle caratteristiche specifiche dei nanomateriali e dello sviluppo di norme ISO e CEN.

Per ulteriori informazioni, consultare:  More information on safety research 

Categoria: Nanotecnologie