Percorso di navigazione

Domande frequenti sulla politica marittima integrata

  1. In cosa consiste la politica marittima integrata?
  2. Come vengono affrontati i problemi specifici (pirateria, risorse energetiche offshore, trasporti marittimi, ambiente marino, ecc.)?
  3. Perché l'UE s'interessa di affari marittimi?
  4. La politica marittima integrata interferisce con i poteri dei paesi dell'UE?
  5. Quali sono le tappe storiche della politica marittima integrata?

1. In cosa consiste la politica marittima integrata?

La politica marittima integrata assicura uno sviluppo coerente delle strategie riguardanti i mari e le coste. Settori:

2. Come vengono affrontati i problemi specifici (pirateria, risorse energetiche offshore, trasporti marittimi, ambiente marino, ecc.)?

Se vi interessano le politiche relative ad attività e settori marittimi specifici, come ad esempio i trasporti marittimi, la cantieristica navale, la pesca, lo sviluppo regionale, l'ambiente marino, la pirateria, le risorse energetiche offshore, vi consigliamo i seguenti link: contengono le informazioni che cercate.

3. Perché l'UE s'interessa di affari marittimi?

  • L'UE è circondata da cinque mari e da due oceani.
  • Gli habitat e gli ecosistemi marini non conoscono frontiere, e lo stesso vale per i problemi riguardanti i trasporti e la sicurezza. Questi problemi devono quindi essere affrontati a livello europeo.
  • I trattati europei conferiscono all'UE il potere di agire mediante diverse politiche che incidono sulle attività marittime (pesca, ambiente, trasporti, sicurezza marittima, ricerca, politica industriale, ecc).
  • Il 90% del commercio estero dell'UE e quasi il 40% degli scambi interni all'UE avvengono per mare. Vi è una crescente consapevolezza del fatto che i trasporti marittimi consumano meno carburante di quelli su strada e che pertanto sono meno dannosi per l'ambiente. Questo dato, unito alla rilocalizzazione delle attività di produzione al di fuori dell'Europa, rappresenta una grande sfida per l'economia europea, i nostri porti e il settore dei trasporti marittimi.
  • Le scienze marine, le relative attività di ricerca e le nuove tecnologie per un uso più sosteneibile dei mari richiedono ingenti finanziamenti. Occorrre pertanto uno sforzo a tutti i livelli dell'UE per creare sinergie tra le parti interessate.

4. La politica marittima integrata interferisce con i poteri dei paesi dell'UE?

Qui, come in altre politiche, l'UE interviene solo se un'azione comune è più efficace rispetto ad un'azione individuale da parte dei diversi paesi europei (principio di "sussidiarietà").

5. Quali sono le tappe storiche della politica marittima integrata?

La politica marittima integrata è stata creata nel 2007 dopo un'ampia consultazione pubblica. È possibile accedere a tutta la documentazione ufficiale e seguirne gli sviluppi alla pagina intitolata Politica marittima integrata.

Cerca

Abbonati alla nostra e-newsletter

Notizie