Percorso di navigazione

150 milioni di euro per il sostegno alle piccole e medie imprese

PMI scritto con tessere domino. Photo Credits: Gotcredit su Flickr

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) e il Gruppo Credito Valtellinese siglano un accordo per 150 milioni di euro per il sostegno alle piccole e medie imprese innovative.

 
2016/03/18

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) e il Credito Valtellinese, assistito da Finanziaria Internazionale, hanno sottoscritto un accordo di tipo InnovFin (finanziamento dell’UE per l’innovazione) per le PMI. Tale accordo utilizza il supporto del Fondo europeo di Investimento strategico (FEIS), nucleo del piano di investimenti per l’Europa.

L’accordo InnovFin consentirà al Credito Valtellinese di mettere a disposizione delle imprese innovative in Italia finanziamenti per i prossimi due anni garantiti dal FEI e con il sostegno di Horizon 2020, il programma-quadro dell’UE per la ricerca e l’innovazione. Il supporto UE per le imprese italiane innovative potrà generare un volume di prestiti bancari fino a 150 milioni di euro.

L’Amministratore Delegato di FEI Pier Luigi Gilibert ha così commentato l’intesa: “Sono lieto di annunciare questo accordo con il Creval di tipo InnovFin con garanzia per le PMI a beneficio delle società innovative in Italia. Abbiamo già lavorato in partnership con Creval e siamo convinti che il Gruppo sarà in grado di supportare rapidamente tutte le imprese innovative e in crescita che necessitano di un sostegno finanziario”.

Carlos Moedas, Commissario Europeo per la ricerca, la scienza e l’innovazione, ha affermato: ”L’innovazione rappresenta una leva fondamentale per la creazione di lavoro e per la crescita economica in Europa. Scopo di questa iniziativa è aiutare le imprese italiane nell’accesso al capitale di cui necessitano per trasformare le loro idee innovative in realtà. Con l’accordo di oggi, che mette a disposizione 150 milioni di euro, stiamo facendo esattamente questo.”

A commento dell’operazione, l’Amministratore Delegato di Creval Miro Fiordi ha dichiarato: ”L’accordo firmato con il FEI ci consente di sostenere ulteriormente le attività delle PMI e rappresenta un segno tangibile volto a rafforzare sempre più le relazioni tra il Gruppo Creval e le imprese in un periodo particolarmente complesso per le condizioni del mercato e della congiuntura economica.”

Questa operazione riflette l’impegno del Gruppo BEI a rispondere velocemente alle richieste degli stati membri, della Commissione Europea e del Parlamento Europeo volte al rapido avvio di iniziative concrete in ambito FEIS, velocizzando di conseguenza le operazioni di prestito e di garanzie in grado di favorire la creazione di posti di lavoro e la crescita nell’UE.

 

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI)

Il FEI è l’organo del Gruppo BEI il cui obiettivo principale consiste nel supportare le micro, piccole e medie imprese (PMI) nell’accesso al credito. FEI individua e sviluppa “venture e growth capital”, garanzie e strumenti di microfinanza che si rivolgono specificamente a questo segmento di mercato. In questa veste il FEI promuove gli obiettivi dell’UE a supporto dell’innovazione, ricerca e sviluppo, imprenditorialità, crescita e occupazione.

 

Il Credito Valtellinese

Il Gruppo Credito Valtellinese, gruppo bancario popolare, quotato sul MTA della Borsa Italiana (London Stock Exchange Group), annovera oltre 160.000 soci e azionisti. È presente sul territorio nazionale in 11 regioni, con oltre 520 filiali, ripartite tra le banche territoriali che lo costituiscono - Credito Valtellinese, Credito Siciliano, e Carifano - e circa 4.100 collaboratori. Al vertice del Gruppo il Credito Valtellinese, fondato a Sondrio nel 1908 nel solco della tradizione culturale del cattolicesimo popolare, che sin dalle origini ha perseguito un modello di sviluppo intrinsecamente legato al progresso socio-economico e alla valorizzazione dei territori di radicamento storico. Coerentemente con i principi ispiratori, l'operatività bancaria è prevalentemente orientata alle famiglie, alle piccole e medie imprese, artigiani e professionisti e, per tradizione e vocazione, alle istituzioni no profit: un patrimonio "intangibile" in costante espansione e ormai prossimo a 980.000 relazioni.

 

Per saperne di più

Informazioni sul Fondo europeo per gli investimenti 

Informazioni su Innovfin (in inglese)

Sito web di Horizon2020 (in inglese)

 

 

 

Altri strumenti

  • Versione stampabile
  • Riduci carattere
  • Ingrandisci carattere