Percorso di navigazione

Scambio automatico delle informazioni fiscali delle multinazionali: accordo raggiunto

Tasto verde con scritta Tax. Photo Credits: Flickr

Gli Stati membri hanno raggiunto un accordo unanime sullo scambio automatico delle informazioni finanziarie di natura fiscale delle imprese multinazionali, che consentirà agli Stati membri di perseguire le imprese che tentano di evitare di pagare le imposte dovute nel paese in cui realizzano gli utili.

 
2016/03/08

La Commissione si compiace dell'accordo unanime raggiunto oggi dagli Stati membri sullo scambio automatico delle informazioni finanziarie di natura fiscale delle imprese multinazionali, noto con il nome di "relazione paese per paese". L'accordo è stato raggiunto alla riunione di Bruxelles dei Ministri dell'economia e delle finanze a meno di due mesi dalla presentazione della proposta ambiziosa della Commissione europea.

Le nuove regole si applicheranno alle imprese multinazionali che operano a livello transfrontaliero nell'UE e consentiranno a tutti gli Stati membri di ottenere le informazioni necessarie a proteggere le rispettive basi di calcolo delle imposte e di perseguire efficacemente le imprese che cercano di evitare di pagare le imposte dovute nel paese in cui realizzano gli utili.

Pierre Moscovici, Commissario per gli affari economici e finanziari, la fiscalità e le dogane, ha dichiarato: "L'accordo di oggi è un altro importante passo avanti verso una maggiore trasparenza in materia fiscale. Lo scambio automatico di informazioni sulle relazioni paese per paese consentirà alle autorità nazinali di combattere le strutture di pianificazione fiscale aggressiva. Dopo l'accordo sui ruling fiscali dell'ottobre dello scorso anno, questo è un altro segnale importante che l'UE è pronta a conseguire l'obiettivo comune di un'imposizione equa ed efficace."

 

Altri strumenti

  • Versione stampabile
  • Riduci carattere
  • Ingrandisci carattere