Percorso di navigazione

Primi risultati della consultazione sui servizi pubblici digitali

Immagine di PC e smartphone. Photo Credits: Senado Federal

Semplici, trasparenti, sicuri. I risultati di una consultazione pubblica mostrano come dovrebbero essere i servizi pubblici digitali nell'UE.

 
2016/02/23

La Commissione ha pubblicato oggi i primi risultati della sua consultazione pubblica su come migliorare i servizi pubblici digitali nell'Unione europea. Il sondaggio si concentrava sul piano d'azione per l'e-Government per il periodo 2016-2020, un'iniziativa che si inserisce nell'ambito del mercato unico digitale. Il piano d'azione promuoverà la modernizzazione delle pubbliche amministrazioni, creerà tra loro connessioni transfrontaliere e faciliterà un'interazione facile ed efficiente con cittadini, organizzazioni e aziende. 

Più dell'80% dei partecipanti alla consultazione pubblica, per la maggior parte privati cittadini, hanno sottolineato che si aspettano accessibilità e trasparenza dai servizi di e-Government. Inoltre, ritengono che i servizi pubblici debbano garantire una totale protezione dei dati personali. L'86% dei rispondenti considera importante anche il principio di "una tantum" : i cittadini, le organizzazioni e le aziende, dovrebbero poter fornire i loro dati a un ente pubblico solamente una volta. Il fine è ridurre gli oneri burocratici, così che gli utenti non debbano inviare gli stessi dati più e più volte. Questo incoraggerà anche l'adozione di sistemi più efficienti da parte delle pubbliche amministrazioni. 

Un'analisi completa della consultazione pubblica sarà pubblicata entro la fine di marzo e la Commissione presenterà il nuovo piano d'azione per l'eGovernment il prossimo aprile.

  

Per saperne di più 

Dati e analisi dei risultati (in inglese) 

Le altre iniziative per il mercato unico digitale

 

Altri strumenti

  • Versione stampabile
  • Riduci carattere
  • Ingrandisci carattere