Percorso di navigazione

Un libro per l'Europa
Inviare questa pagina per posta elettronicaInviare questa pagina per posta elettronicaPrintPrint
Un libro per l'Europa

Un libro per l'Europa

"Un libro per l'Europa" è un programma radiofonico settimanale prodotto dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Puntata 36 - Carlo Donolo – L'Arte di Governare - Donzelli Editore

Ascolta la puntata

Nel mondo globalizzato la complessità dei sistemi politico-economici ha raggiunto un livello di complessità troppo alto per essere compreso dal cittadino. Oggi l'arte di governare, chiamata “governance” dall'autore del libro, richiede qualcosa di più rispetto al passato: di adattarsi alle nuove sfide dei paesi emergenti, ai nuovi canali di comunicazione, ma anche al controllo da parte degli elettori. Assieme allo scrittore, ospite di questa trasmissione, ci domandiamo come stanno cambiando le società contemporanee, se le differenti velocità tra i mercati finanziari e i tempi decisionali dei nostri eletti si possono coordinare e quali sono le dinamiche che intercorrono tra dimensione locale e globale.

Ospite:

- Carlo DONOLO, professore di Sistemi Sociali Complessi presso l'Università “La Sapienza” di Roma, presidente e fondatore di Eutropia Onlus

Conduttore: Thierry VISSOL, economista e consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Regia: Alessandro Bufarari
Assistente al programma: Tomasz Koguc

Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it , è l’album “Con l’olio nell’acqua” pubblicato da Studio ELEINAD di Daniele SCARSELLA. I brani scelti sono: “Solo con te”, “L’aeroplano”, “Nei fumi delle maghe” e “Il canto del Dragone”. 
http://www.myspace.com/danielescarsella

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Puntata 35 - Paolo De Castro – Corso alla terra - Donelli Editore

Ascolta la puntata

L'instabilità dei mercati delle materie prime agricole, eventi climatici estremi, diluvi e siccità, crescita demografica e depauperamento delle risorse naturali stanno portando i prezzi agricoli a livelli sempre più alti.

Tali elementi, aggiunti anche alla necessità della sicurezza energetica compongono uno scenario di nuova scarsità che sconvolge l’equilibrio alimentare mondiale e mette a rischio l'equilibrio tra domanda e offerta anche in Europa.

Il tema del libro, spesso lontano dai dibatti politici e dalle possibili soluzioni da adottare, prospetta uno scenario di scarsità in cui il cibo costerà di più per tutti ma in particolar modo per le fasce più povere della popolazione. ''Corsa alla terra'' è un'attenta analisi del cambiamento di domanda internazionale di terra e delinea un futuro in cui il controllo delle zone fertili inciderà profondamente sullo sviluppo delle nazioni.  

Ospiti:

  • Paolo De Castro, già ministro delle politiche agricole nei governi di D’Alema e di Prodi, presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo e docente di Economia e Politica agraria all’Università di Bologna
  • Lucio Battistotti, direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Conduttore: Thierry Vissol, economista e consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

Il disco della trasmissione è di Paolo Andreoni, con il suo secondo CD, “Un nome che sia vento” pubblicato da New Model Label nel 2012, ispirato da armonie africane. Brani scelti: “Il ragazzo e la città”, “La Rebellion”, “A night at Hollyday Inn”, “Un nome che sia vento”.

http://www.paoloandreoni.it

http://www.myspace.com/paoloandreoni

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Puntata 34 - Alberto Krali – Primi della Klasse - Cairo Editore

Ascolta la puntata

Per quale motivo i tedeschi hanno un ruolo così importante in Europa? Chi sono e come pensano i nostri primi della classe? Le differenze tra gli Stati in Europa continuano ad essere presenti, non solo dal punto di vista economico ma anche per quanto riguarda la condivisione di valori tra i cittadini.

Con l'ospite della trasmissione approfondiremo perché la Germania è un paese così particolare, quali sono i suoi punti di forza e debolezza nel contesto geopolitico e perché è vista spesso dagli altri membri dell'Unione come chi detta legge senza ascoltare le difficoltà degli altri.

Nel libro, il prof. Krali spiega con un linguaggio semplice e comprensibile a tutti – e, come lui stesso tiene a precisare, "non da economista" – la difficile crisi sistemica a cui noi tutti dobbiamo fare fronte.

Ospiti:

  • Alberto Krali, germanista, docente di lingua tedesca alla Facoltà di Scienze politiche dell’Università Cattolica di Milano e coordinatore della laurea magistrale italo-tedesca in collaborazione con l’Università "Martin Luther" di Halle-Wittenberg

Conduttore: Thierry Vissol, economista consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

Il disco della trasmissione è la musica di Mozart “piano concerto n°25 in C major K.503, interpretato da Arturo Benedetti Michelangeli e dall’orchestra “Alessandro Scarlatti” della RAI di Napoli, registrato nel 1957. Il brano scelto è ''Allegro maestoso''

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Puntata 33 - Nicola Costantino - E se lavorassimo troppo? - Donzelli

Ascolta la puntata

In che modo la tecnologia e la sua capacità di aumentare l’offerta di beni grazie all’efficienza produttiva influenzano la vita del lavoratore? Secondo le teorie economiche, ricordate ampiamente nel libro ma anche nel corso della trasmissione, questo dovrebbe portare ad un aumento del benessere degli individui. Eppure il risultato a cui assistiamo oggi, in particolar modo in Europa, è una crescente disoccupazione. Gli autori si domandano qual è il paradigma da cambiare – la soluzione risiede forse in un sistema economico più etico e sobrio individuabile nel commercio equo e solidale. 

Ospite:

Nicola Costantino, rettore del politecnico di Bari e docente di Ingegneria economico-gestionale, co-autore assieme al figlio Marco Costantino, specialista di geografia economica.

Conduttore: Thierry Vissol, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La musica utilizzata nella trasmissione è del gruppo “Camillocromo” con il disco “Rocambolesca”, i brani scelti sono "Uh Uh!", “Waltz la pena”, “Cicchiricchicchi”, “Lor signori e lor Dame”.

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Puntata 32 - Enrico Oggioni - I ragazzi di sessant'anni - Mondadori

Ascolta la puntata

Nell'Anno europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni promosso dall'Unione europea, il libro di questa settimana dimostra con semplicità l'importanza dell'approccio al lavoro, alla famiglia e alle passioni delle persone che hanno compiuto sessant'anni.

Il cambiamento imposto dalla globalizzazione impone veloci adattamenti alla società, ma anche i lavoratori più maturi devono poter accedere al mercato del lavoro, visto anche il prolungamento dell'aspettativa di vita e la possibilità di invecchiare in modo attivo.

Andare in pensione non vuol dire quindi diventare inattivi. Il coraggio di riscoprire una “vita nuova” può donare nuove e ricche emozioni. Il ruolo di mentoring intergenerazionale delle persone mature, capaci di reinventare la loro quotidianità, è un contributo di enorme valore sociale in termini di trasmissione dei valori e assistenza, non solo alla famiglia ma a chiunque ne abbia bisogno.

Ospiti:

  • Enrico OGGIONI, consulente di management per grandi e medie imprese in progetti di cambiamento organizzativo e di sviluppo delle persone
  • Lucio BATTISTOTTI, direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Massimo RONCHETTI, consigliere dell’associazione 50&Più

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

Il disco della trasmissione è del trombonista belga Denis Vereecken con i brani "I would do anything for you", "Revecy Venir Eaux Printemps", "No me paren la Salsa" e "Bernies tune & I'll Close my eyes"

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Puntata 31 - Raffaele De Leo e Carlo Spagnolo: ''Verso una storia regionale dell'integrazione europea'' - Libreria Editrice

Ascolta la puntata

Quando si parla d'integrazione europea, s'intende una serie di azioni – tra cui l'integrazione economica, monetaria e politica – che servono a ridurre le diversità tra gli Stati membri dell'Unione europea. A tal fine, per favorire lo sviluppo sociale ed economico anche delle regioni italiane più deboli in termini di sviluppo (Campania, Calabria, Sicilia, Puglia, Sardegna, Basilicata e Molise), sono molti i programmi europei e i fondi messi a disposizione di giovani, autorità locali e imprenditori. Insieme agli autori del libro si ripercorre la storia delle relazioni tra il Settentrione e il Meridione. Questa storia illustra una realtà spesso dimenticata: la solidarietà tra i membri dell'Unione europea è fondamentale per assicurare, tramite la politica di coesione, crescita e benessere di tutti i cittadini europei.

Ospiti:

  • Carlo Spagnolo, professore di storia dell’Europa contemporanea all’Università degli studi di Bari, è membro del Comitato scientifico della Fondazione Istituto Gramsci ed è Direttore dell’Associazione per la storia della Puglia e del Mezzogiorno nell’integrazione europea.
  • Raffaele De Leo, dottore di ricerca in Storia contemporanea, ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Storiche e Sociali dell'Università di Bari. I suoi interessi di studio includono la storia dell'Italia repubblicana e le politiche pubbliche nazionali e comunitarie per le regioni del Mezzogiorno.
  • Vittorio Calaprice, responsabile delle reti di informazione, coordinamento e promozione della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  si intitola “Caro tornado” del gruppo ICEBERG che uscirà il prossimo 5 ottobre 2012. I brani scelti sono: "F", "Per favore dillo tu al diavolo", ''Dosati meglio'' e ''Nagasaki Blues''.

Cerchi libri sull'UE?

ECLAShttp://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Puntata 30 - Raffaele De Cicco: "Le vie del servizio civile" - Gangemi Editore

Ascolta la puntata

Il Servizio Civile Nazionale è uno dei servizi di assistenza sociale e promozione culturale più importanti per un paese, in quanto valorizza e impiega volontari dediti al bene comune.

Assieme all’autore del libro Raffaele De Cicco ripercorriamo i processi storico-giuridici che hanno caratterizzato l’evoluzione del pensiero in materia sia nelle istituzioni sia nei movimenti sociali interessati. Oltre ad analizzare in profondità questi processi nella Repubblica Italiana e in altri paesi dell’UE, l’autore del libro propone qualcosa di nuovo, di ancora più ampio e stimolante, che va al di là dei confini nazionali: il Servizio Civile Europeo. Il concetto di “servizio alla patria” assume quindi nuove e stimolanti motivazioni per promuovere valori come la solidarietà e la tolleranza e al contempo l’unione tra i cittadini europei.

Quali siano le differenze tra il Servizio Civile Europeo e il già esistente Servizio Volontario Europeo promosso dalla Commissione europea nell’ambito del programma Youth in Action, lo scopriremo con l’autore del libro e gli ospiti di Un libro per l’Europa di questa settimana.

Ospiti:

  • Raffaele DE CICCO, sociologo, Direttore generale per il coordinamento del Servizio Civile nazionale e autore del libro “Le vie del Servizio civile, giovani e virtù civiche tra Europa unita e processo di globalizzazione” pubblicato da Gangemi Editore
  • Carlo Amadeo GIOVANARDI, già Ministro per i Rapporti con il Parlamento e già Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega al servizio civile.
  • Erica GERARDINI, già volontaria del servizio civile nazionale e presidente fondatrice di AIM – Agenzia intercultura e mobilità, associazione di promozione sociale di Roma
  • Carolina VISCONTI, volontaria in Francia nell’ambito del progetto europeo di servizio civile Amicus 

Conduttore: Thierry VISSOL, economista e consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La musica della puntata è del trombettista belga Denis VEREECKEN con i brani: “I would do anything for you”, “Downtown uproar”, “In Pride of may”, “Riverboat Shuffle” 

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata 29 - Adele Cambria: "Istanbul il doppio viaggio" - Donzelli editore, 2012

Ascolta la puntata

Con Adele Cambria e Hevi Dilara, l’emissione di oggi propone un “tour” culturale e politico di due città mitiche, tutte due alle frange dell'Europa, misto di civiltà diverse, tirate tra occidente e oriente, culla delle nostre culture.

La prima fu greca, romana, bizantina, ottomana, e ora turca: BIZANTYON, COSTANTINOPOLIS, Nea ROMI (greco), GOSTANDNUBOLIS (armeno), RÜMIYYA AL-KUBRÄ (arabo), ZARIGRAD (slavo), MIKLAGAROUR (norreno-islandesi) in breve di STAMBUL o ISTANBUL, la città a cavallo del Bosforo, un piede in Europa, l'altro in Asia.

La seconda è ancora più vecchia. Una città che, secondo la leggenda, vide il soggiorno di Adamo e di Eva, la citta dove nacque Abraham e dove fu sepolta la moglie Sarah. Secondo un'altra leggenda, fu costruita dopo il diluvio con il nome di RÛH.

4.000 anni fa, nei tempi sumeri si chiamava ÜR, capitale di un importante stato sumero. Fu poi ittita, assira, greca, romana, persa, bizantina, arabo-omayyade, Arminiana, europea durante le crociate e chiamata EDESSE, poi di nuovo araba e in fine ottomana dal 1637, dove riceve il suo nome turco attuale URFA O SANHURFA (Urfa la gloriosa in turco) o in kurdo RIHA. Città alla frontiera sud–est della Turchia o sud-ovest del Kurdistan, ha un'importante popolazione kurda.

Ospiti:

  • Adele CAMBRIA, giornalista, scrittrice, attrice, autrice di teatro e di televisione, con il suo ultimo libro: "Istanbul, il doppio viaggio" pubblicato da Donzelli nel 2012;
  • Hevi DILARA, rifugiata politica kurda, in Italia dal 1996, musicista, poetessa, e presidente dell'associazione Europa-Levante

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Musiche: Deli SELIM, brani: "UZUNKÖPRÜKESAN" e  "Dilalay"; Hevi DILARA, brano: l'albero di fico (Dar Hejiroke); NEY, The Sufi Cry out, brano "Gel Gör Ben"; Andrieux Erguner, musique classique ottomane, brano: "Gönül Verdin Bir Civane" (Musique du Sultan Selim III); Nil Dünyasi, brano: "Resman âsi^gim"; Aynur Dogan,  brano "Ez-kecin".

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Puntata 28. Diego Marani: "Il cane di Dio" - Bompiani

Ascolta la puntata

Guarda il trailer del libro

Provate a immaginarvi di vivere in una realtà potenziale, in Italia ma sotto una teocrazia. Indubbiamente è un esercizio d'intelletto non semplice eppure una possibilità che potrebbe realizzarsi considerando il contenuto del Catechismo della Chiesa cattolica.

Il provocatorio thriller di Diego Marani, ambientato nell'eterna città, è destinato a far parlare molto di se ma soprattutto di alcune pratiche - contestualizzate nei giorni d'oggi - se dettate da leggi e a volte portate al parossismo dello Stato Vaticano.

Il lettore sarà rapito dalla figura di Domingo Salazar, agente segreto della polizia pontificia al servizio di uno Stato inquisitore dove la teoria darwinista è fuorilegge, la preghiera diventa l'unica soluzione alla maggior parte dei mali (anche fisici) e chi non rispetta i riti della Chiesa, deve essere punito con multe salatissime.

  • Diego MARANI, funzionario della Commissione europea, linguista, interprete, umorista e scrittore di "Il cane di Dio" edito da Bompiani.
  • Marco FILONI, giornalista de "La Repubblica" dove cura la pagina culturale e ricercatore in filosofia à l'École Normale de Paris. 

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La musica utilizzata per la puntata della settimana è del gruppo del gruppo Etnia Supersantos con il loro disco "L'uomo delle fogne". Abbiamo scelto i brani: "Cazzuola o non cazzuola", "Soffro il calo di desiderio", "L'escurzione sul monte Sinai " e "Infetta".

http://www.etniasupersantos.com/

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata 27 - Natale Vadori: ''Da Trieste a Vladivostok'' - Ellerani Editore

Ascolta la puntata

L'estate è da sempre la stagione per i grandi viaggi, periodo di scoperte ed emozioni. Il libro della settimana prendetelo come un viaggio alla scoperta di posti con nomi e lingue di cui ignoravamo l'esistenza (cassubo, livone, pomacco, gagauz), di terre con nomi mai sentiti (Samogizia, Dobrugia, Slesia, Cassovia, Filippopoli), impossibili da pronunciare eppure tutti nella nostra splendida Europa.

Natale Vadori, autore del libro ''Da Trieste a Vladivostok'', guiderà il lettore con humor e profonda conoscenza delle lingue e culture slave, tra i paesi europei del centro oriente. Vi stupirete, passo dopo passo, pagina dopo pagina, quanto ci accomuna (spesso anche in modo inimmaginabile) e quanto sono profonde le radici, la storia comune, di noi cittadini europei sia dell'occidente o dell'oriente.  

- Natale VADORI, slavista e traduttore, docente di serbo e croato all'Università di Trieste, appassionato di geografia e di toponomastica, autore del compendio di geografia fisica "Da Trieste a Vladivostok", pubblicato nel 2012 da Ellenari Editore;

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La musica utilizzata per la puntata della settimana è di Dola J. Chaplin, con il suo ultimo disco 'To the tremendous road' edito da Volume records nel maggio 2012 e abbiamo scelto i brani: "Railways", "To the Tremendous Road", "Sails", "Driving South".

http://www.reverbnation.com/dolajchaplin

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata 26 - Sergio e Beda Romano: "La Chiesa contro" - Longanesi

Ascolta la puntata

Guarda il trailer del libro

Molte sono le domande sulle relazioni tra potere spirituale e potere temporale: il ruolo della Chiesa nei secoli, il rapporto con le ''anime'', la separazione fra la Chiesa e lo Stato, la capacità di adattarsi ad una società che cambia forse troppo velocemente. Può ancora la Chiesa ricoprire un ruolo di modernità e di guida nell'Europa contemporanea o ha bisogno di rivedere alcune posizioni che sembrano estemporanee? Gli autori del libro esaminano i conflitti tra la promozione dei ''valori cristiani'' e l'evoluzione delle legislazioni civili in otto paesi dell'UE su temi sensibili come le coppie di fatto, l'omosessualità, l'eutanasia, la procreazione assistita, la ricerca sulle cellule staminali e la clonazione.

- Beda ROMANO, giornalista, corrispondente a Bruxelles del Sole 24 Ore e autore con l'ambasciatore Sergio Romano del libro ''La Chiesa contro, dalla sessualità all'eutanasia, tutti i NO all'Europa moderna'' pubblicato da LONGANESI nel 2012;
- David SASSOLI, onorevole, capo della delegazione PD all'interno dell'Alleanza progressista dei Socialisti e Democratici del Parlamento europeo.

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Jean Philippe Demarchin

Assistente al programma: Tomasz Koguc 

Musica: Wolfgang Amadeus Mozart, Piano Concerto n°20 in D minore, KV466, interpretato dal pianista Arturo Benedetti Michelangeli insieme all'orchestra sinfonica della Süddeustschen Rundfunks. 

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata 25 - Sergio Pretto: ''Novecento Rom'' - Carta Canta Editore

Ascolta la puntata

La vita devota all’avventura, l’amore per la famiglia e il rispetto delle tradizioni dei gitani incuriosiscono, affascinano e spesso preoccupano i cittadini in Europa. Sergio Pretto, autore del romanzo ''Novecento Rom'' svela grazie alle memorie di una famiglia proveniente dalla Romania, tre generazioni Rom e il loro mondo magico segnato da musiche celestiali, infinite difficoltà e soprattutto storie di un popolo nomade che conosce bene l’astuzia e il dolore. Oggi sta cambiando qualcosa nella vita quotidiana dei Rom, la voglia di costruire una vita più stabile ma sempre con il rispetto della cultura centenaria porterà un cambiamento nelle future generazioni. Intanto grazie a questo romanzo si potrà capire meglio chi sono, da dove vengono e come sopravvivono in quest’Europa dove i diritti di tutti i cittadini ivi compreso i 7 milioni di Rom sono gli stessi purchè siano rispettati dagli Stati membri e…dai Rom stessi.

  • Sergio PRETTO, già giornalista RAI, specialista di economia, società e cultura, inviato in America, Asia, Africa, Europa e autore di ''Novecento Rom'' edito da Canta Carta Editore

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La musica utilizzata per la puntata della settimana è del gruppo Fanfara Shavale proveniente da un villaggio in Romania di sole 140 case e 560 abitanti della Moldavia centrale. Dall'album “Speed Gypsy Brass Orchestra” abbiamo scelto i brani: "Suita lu'", "Suita lu' Erno","Dansul Ursului"e "Ciocarlia"

Cerchi libri sull'UE?
ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:
Commissione europea – Rappresentanza in Italia
http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/un_libro_it.htm
Facebook
www.facebook.com/unlibropereuropa 
Twitter
twitter.com/libropereuropa
Euradionantes
http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=131
APP Android
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Puntata 24 - Quaderno speciale di Limes: "Media come Armi", Gruppo Editoriale l'Espresso, 2012

Ascolta la puntata

Possiamo dire che il cittadino europeo padroneggia gli strumenti per essere informato, sempre e sempre meglio, sulle complessità politico-economiche? L'esplosione delle nuove tecnologie e il moltiplicarsi dei canali di comunicazione danno l'impressione che le modalità di accesso e fruizione dell'informazione permettano di affinare la nostra capacità critica. Eppure gli esperti muovono molte obiezioni a quest'assunto; gli ospiti di questa settimana, in particolare, vanno oltre e ci mettono in guardia sul fatto che il rischio di distorsione e, in alcuni casi, manipolazione delle notizie non appartiene al passato, ma esiste tutt’oggi. Lucio Caracciolo ed Edoardo Boria ci aiutano quindi ad orientarci e a comprendere se la quantità di informazioni e il modo in cui queste vengono veicolate in Europa possano considerarsi affidabili e fino a che punto.

  • Lucio CARACCIOLO giornalista e docente di Geopolitica, direttore della rivista italiana di geopolitica "LIMES" che ha fondato nel 1993;
  • Edoardo BORIA ricercatore di Geografia politica ed economica, professore di Geografia generale presso l'Università La Sapienza di Roma; 
  • Derrick DE KERCKHOVE, docente presso la Facoltà di Sociologia dell'Università degli Studi di Napoli Federico II dove è titolare degli insegnamenti di "Sociologia della cultura digitale" e di "Marketing e nuovi media"

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La musica utilizzata per la puntata della settimana è del gruppo rock POST, album intitolato “Fakes from another place”, i brani scelti sono: 'Who the hell', 'They say', 'Little waves' e 'Unheard'.

www.houseofpost.com

Twitter: @postband 

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica. 

Puntata 23 - A. Puri Purini, "Dal Colle più alto. Al Quirinale con Ciampi negli anni in cui tutto cambiò", Il Saggiatore 2012

Ascolta la puntata

La diplomazia, anche quella del Quirinale, svolge un ruolo chiave sullo scacchiere europeo quando ci si trova di fronte ad eventi che sconvolgono equilibri consolidati negli anni. Ora più che mai, con la crisi economica in Europa, riuscire a capire le dinamiche socio-politiche del passato e del presente permette di impostare al meglio le strategie d'influenza e collaborazione per il futuro. L’Ambasciatore Antonio Puri Purini, autore del libro “Dal colle più alto”, condivide con noi – anche grazie ad aneddoti curiosi e spesso divertenti – il sottile lavoro di mediazione del Presidente Ciampi, che ha permesso all’Italia di conservare una posizione di riferimento in un periodo di grandi stravolgimenti mondiali. Paolo Cacace, acuto osservatore dei Presidenti italiani e autore di "Il Quirinale", rimette la presidenza Ciampi nel contesto storico e attuale delle grandi sfide europee. I collegamenti con il presente sono molti e senz’altro aiuteranno l’ascoltatore/lettore a comprendere determinate scelte e riscoprire la vocazione europeista dell'Italia.

- Ambasciatore Antonio PURI PURINI, già consigliere diplomatico del Presidente Carlo Azeglio Ciampi poi ambasciatore a Berlino e autore del libro "Dal Colle più alto. Al Quirinale con Ciampi negli anni in cui tutto cambiò" pubblicato da Il Saggiatore nel 2012;
- Paolo CACACE, giornalista, quirinalista, editorialista del Messaggero e saggista, autore con Giuseppe Mammarella di una storia politica e istituzionale da De Nicola a Napoletano, intitolata "Il Quirinale" e pubblicato nel 2011 da Editori Laterza;

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La musica della puntata è di Ludwig Van Beethoven, l'allegro della sua "Primavera" interpretato dal duo belga dei fratelli Liénart Erwin al violino e Liénart Philippe al piano.

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata 22 - Alberto Quadrio Curzio: "Economia oltre la crisi", Editrice La Scuola - 15 giugno 2012

Ascolta la puntata

La comunicazione sul funzionamento dell’odierna economia spesso rischia di essere troppo complessa per il cittadino europeo. L’eccesso di tecnicismi e la difficile comprensione del modello neoliberale e degli strumenti finanziari comporta l’allontanamento da una delle scienze più importanti per la crescita della nostra società. Non c’è da stupirsi, visto che anche i nostri governanti comprendono a fatica molti strumenti della tecno-finanza. A fronte di questa difficoltà, il libro “Economia oltre la crisi” sviluppa un’analisi chiara e divulgativa dedicando ampio spazio al pensiero economico, troppo spesso accantonato negli ultimi anni. Il riavvicinamento del cittadino alla comprensione di tale materia è di estrema importanza dal momento che stiamo fronteggiando una crisi economica epocale. Cerchiamo quindi di capirne di più con l’autore del volume Alberto Quadrio Curzio, Paolo Guerrieri e Giampiero Gramaglia, ospiti a “Un libro per l’Europa”.

  • Alberto QUADRIO CURZIO, professore emerito di economia politica presso l'Università Cattolica di Milano e direttore del Centro di Ricerche in Analisi Economica e Sviluppo Economico Internazionale, autore del libro: "Economia oltre la crisi" pubblicato con una prefazione di Romano Prodi nel 2012 da Editrice La Scuola.
  • Paolo GUERRIERI, professore di economia alla "Sapienza" Università di Roma, al College of Europe di Bruges e all'Università di San Diego in California. Autore di numerosi libri tra cui "L'architettura del mondo nuovo. Governance economica e sistema multipolare" pubblicato dal Mulino nel 2010.
  • Giampiero GRAMAGLIA, giornalista e politologo, direttore del sito d'informazione europea Euractiv-Italia. 

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc 

La musica della puntata è di Patrizio Martucci, giovane talento scomparso drammaticamente 12 anni fa, autore di un disco intitolato 'Europa' al quale vogliamo fare un omaggio, ringraziando anche i genitori Francesco e Daniela Martucci.

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Seguici su Facebook e Twitter

Scarica la nostra APP Android

 

 

 

Puntata 21 - "Per una nuova Europa" e "Memoria d'Europa" - 9 giugno 2012

In questi tempi di crisi si fanno sentire ingannevoli sirene che - contraddicendo i valori morali che hanno dato vita all’Unione europea - ottengono risultati fino a poco tempo fa impensabili nelle urne, rischiando di pregiudicare gli eccellenti risultati ottenuti in oltre cinquant’anni di unificazione europea. La storia è ancora maestra di vita in Europa? I professori Giuliana Laschi e Antonio Tramontana, ospiti di “Un libro per l’Europa” ci aiuteranno a comprendere meglio la profonda attualità di tale interrogativo. Trovare una risposta comune ai problemi europei – a fronte della scarsa fiducia dell'opinione pubblica nella politica e nelle istituzioni -  potrebbe sembrare una sfida troppo gravosa, eppure gli autori dei due volumi ci guidano in un lungo quanto illuminante percorso nel passato dell'Europa. Ripercorreremo quindi gli insegnamenti della storia europea non dimenticando l'importanza di un vero equilibrio tra politica, società e mercato.

- Giuliana LASCHI professoressa di Storia delle relazioni internazionali e detentrice della cattedra "Jean Monnet" di Storia dell'integrazione europea presso la facoltà Roberto Ruffili dell'università di Bologna, sede di Forti; Giuliana Laschi ha curato il libro: "Memoria d'Europa, riflessioni su dittature, autoritarismo, bonapartismo e svolte democratiche" pubblicato da Franco Angeli Editore nel 2012.

- Antonino TRAMONTANA, già professore di Scienza delle finanze presso l'Università di Perugia, presidente del Centro Studi di Finanza pubblica "Cesare Cosciani" di Roma e autore di un libro di memoria sulla costruzione europea: "Per una nuova Europa, premesse e prospettive per una politica economica europea" pubblicato da Franco Angeli Editore nel 2010.

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:

Link connessi

Puntata 20 - Michele Uva e Marco Vitale: "Viaggio nello sport Italiano" - Puntata del 2 giugno 2012

Ascolta la puntata

Quest'estate gli stadi, le strade e i bar di tutta Europa prenderanno il colore delle squadre partecipanti ad uno degli eventi sportivi più importanti: gli Europei 2012. Michele Uva e Marco Vitale, nel loro studio dello sport italiano, ci dimostrano chiaramente che il calcio è solo una parte di questo mondo così vasto e che riesce sempre ad appassionare milioni di persone. Un vero viaggio che faremo toccando molti temi legati al mondo dell'agonismo, scoprendo anche che il mito greco è strettamente legato alla gestione manageriale e alla politica di un paese.    

- Marco VITALE, economista, consulente d'impresa e Presidente del Fondo Italiano d'investimento per le piccole e medie imprese, oltre ad essere il co-autore del libro di oggi ha anche curato la riedizione del disco che sentiremo durante la trasmissione, un'interpretazione di Mozart del grande pianista italiano Arturo Benedetti Michelangeli;

- Luca PANCALLI, avvocato, vicepresidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) presidente del Comitato Italiano Paralimpico (CIP) nonché Segretario Generale del Comitato Paralimpico Europeo (EPC). Pluri-premiato campione di pentathlon moderno e di nuoto, ha ottenuto importanti risultati come otto medaglie d'oro e due d'argento ai campionati mondiali e sei medaglie d'oro ai campionati europei nei giochi paralimpici.

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

Musica: l'Allegro del Piano Concerto n°15 di Mozart interpretato da Arturo Benedetti Michelangeli

Sito internet:

Edizioni Studio Domenicano

http://www.esd-domenicani.it/sito/spot.asp?IDscheda=769

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:

Link connessi

Puntata 19 - "Ritratto con Orfeo e Euridice" e "L'amore al tempo della Pietra" - 26 maggio 2012

Leggendo i versi della poesia danese in lingua madre sembra di ascoltare una strana alchimia di suoni e parole. I due autori Morten Søndergaard e Merete Pryds Helle ospiti di "Un libro per l'Europa", che parlano molto bene la lingua italiana, hanno la capacità di incuriosire l'interlocutore trasmettendo una sensazione di pacatezza ma al contempo intensità bruciante come il fuoco. La poesia del "Ritratto con Orfeo e Euridice" di Morten e il romanzo di Merete "L'amore al tempo della Pietra" rispecchiano la forza e la vittoria dei sensi umani sempre esaltati dall'amore e dalla passione. Il viaggio che faremo in questa trasmissione sarà un approfondimento delle origini di queste sensazioni e di come le parole possono essere anche una medicina per la nostra società europea.   

- Morten SØNDERGAARD, poeta e scrittore danese. Ha pubblicato diverse poesie anche in italiano, tra cui le raccolte "A Vinci dopo" e "Un passo nella giusta direzione";

- Merete PRYDS HELLE, autrice di romanzi, libri per bambini, saggi, poesie e radiodrammi. Il suo ultimo romanzo pubblicato da Scritturapura s'intitola: "L'amore ai tempi della pietra";

- Bruno BERNI, traduttore sia di Morten Sondergaard sia di Merete Pryds Helle e di numerosi altri scrittori classici e moderni oltre ad essere direttore della Biblioteca dell'Istituto italiano di Studi Germanici a Roma.

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Luca Singer

Musica: Bobbi Soul, con il suo ultimo disco: "Conseguenze del groove", scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it. Brani: "Ancora"; "Freedom"; "Per chi viene dopo". Sito: www.bobbysoul.com

Sito internet:

La farmacia delle parole di Morten SØNDERGAARD http://www.wordpharmacy.com

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/doc/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Link connessi

Puntata 18 - Maria Cinque: "In merito al talento" – Franco Angeli - 19 maggio 2012

Il riconoscimento e la valorizzazione del merito è forse uno dei problemi più grandi che abbiamo nell'ambito formativo e professionale. Nel volume “In merito al talento”, l'autrice Maria Cinque sviluppa una profonda analisi sul tema ponendosi domande a cui tenta di rispondere grazie a uno studio approfondito e sulla base di un'ampia documentazione. Insieme all'autrice e agli altri ospiti, a Un libro per l'Europa cercheremo di capire se il talento è innato oppure se è una qualità che si può sviluppare tramite l'esperienza, ma anche dove questi talenti vengono valorizzati e riconosciuti.  

- Maria CINQUE, ricercatrice della Fondazione Rui, docente di Metodologie didattiche e comunicative presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma e autrice del Libro "In merito al talento. La valorizzazione dell’eccellenza personale tra ricerca e didattica", di prossima pubblicazione da Franco Angeli

- Simona MIANO, responsabile dell’Ufficio Comunicazione della Fondazione Rui e della Comunicazione istituzionale di EUCA (European University College Association).

- Giovanni FINOCCHIETTI, responsabile del punto di contatto nazionale di Erasmus Mundus e della ricerca Eurostudent, del CIMEA, responsabile ricerche della Fondazione Rui e curatore di "Studiare e lavorare in Italia", volume pubblicato nell'ambito del progetto "One Dream One City" del Comune di Milano dall'editore Cimea.

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Regia: Luca Singer

Musica: ''Alice Tambourine Lover'' con il loro album "Naked Songs" pubblicato da Go Down Records 2012 scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it . Brani: "Candy Cards", "Track of you", "Hungry Thieves" e ''Pills of Fire''
www.myspace.com/alicetambourinelover
www.facebook.com/pages/Alice-Tambourine-Lover/146845028693480

Sito della Fondazione RUI:
http://www.fondazionerui.it/

Sito Eurostudent in Italia:
http://www.eurostudent-italia.it/
http://www.youtube.com/watch?v=mg7TWqjJHak

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/  è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/doc/index_en.htm . Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:
Commissione europea – Rappresentanza in Italia
http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm
Facebook
https://www.facebook.com/22minuti
Euradionantes
http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128
APP Android
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Link connessi

Puntata 17 - "Uscita di sicurezza" - 12 maggio 2012

Un libro per l'Europa ha trattato tante volte volumi e pubblicazioni sulla crisi e sulla finanza. Questa settimana vogliamo passare alla fase successiva cercando di percorrere le possibili strade per definire e separare l'attività produttiva da quella speculativa. Il libro di Giulio Tremonti "Uscita di sicurezza" pubblicato da Rizzoli, individua soluzioni chiare e concrete per ristabilire il primato delle regole sul nuovo tipo di fascismo e ritrovare la fiducia in noi stessi. Ci aiuteranno nella discussione i seguenti ospiti:

- Giulio TREMONTI, professore, politico e giurista italiano, più volte Ministro dell'Economia e delle Finanze della Repubblica.
- Paolo SAVONA, professore emerito di politica economica, già Ministro e autore recentemente di un pamphlet: "Eresie, esorcismi e scelte giuste per uscire della crisi, il caso Italia" pubblicato da Rubbettino
- Luca FANTACCI, professore di Scenari economici internazionali all'università Bocconi e co-autore con Massimo AMATO di un libro che abbiamo discusso qualche mese fa: "FINE DELLA FINANZA, da dove viene la crisi e come si può pensare di uscirne" pubblicato da DONZELLI editore

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Regia: Alessandro Bufarari

Musica: ''Il maniscalco maldestro'' con il suo album "Ogni cosa al suo posto" pubblicato da Maninalto!/Venus scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  . Brani: "Ingresso", "Il mondo diviso".
Il secondo album della puntata: "Autoritratti con oggetti" di Gianluca De Rubertis è pubblicato da Niegazowana/Venus. Brani scelti: "Rimanere male" e "Valzer della sera".
http://www.ilmaniscalcomaldestro.com/
http://www.gianlucaderubertis.it/blog/

Cerchi libri sull'UE?
ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/  è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/doc/index_en.htm . Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:
Commissione europea – Rappresentanza in Italia
http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm
Facebook
https://www.facebook.com/22minuti
Euradionantes
http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128
APP Android
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Link connessi

Puntata 16 - "Paese che vai, italiano che trovi" - 5 maggio 2012

L’importanza della lingua italiana nel panorama europeo assume un ruolo fondamentale per esprimere anche la diversità culturale dei cittadini europei. Il legame tra lingua e cultura, costruito da grandi autori come Francesco Petrarca, Ugo Foscolo o Dante Alighieri ha contribuito in maniera determinante alla ricchezza ed eterogeneità del Bel Paese. Pochi sanno che questa ricchezza culturale è servita da esempio e ispirazione in tante parti del mondo, dove i grandi maestri italiani sono tradotti e amati già da diversi secoli. In determinate epoche storiche, la decisa preminenza negli scambi commerciali con i partner d’oltremare ha fatto sì che la nostra lingua assumesse un ruolo di primissimo piano anche nei rapporti diplomatici – oltre che economici – sia con economie emergenti che con le nuove superpotenze.  Ai giorni nostri l’interesse per la lingua italiana nel mondo continua ad essere altissimo, come dimostra il numero crescente di iscritti ai corsi offerti a livello anche universitario. Valeria Noli, Alessandro Masi e Giammarco Cardillo nel volume “Paese che vai, italiano che trovi” edito da Edilazio Letteraria descrivono l’importanza della lingua italiana, il peso e il senso di quest’ultima nel mondo, tracciando un quadro completo delle relazioni, anche economiche, che l’Italia intrattiene con i vari paesi nei quali la Società Dante Alighieri e gli Istituti di Cultura svolgono anche un ruolo di diffusione dei valori europei.

- Alessandro MASI, storico e critico d'arte. Segretario generale della Società Dante Alighieri e membro della Commissione Nazionale per la sviluppo della cultura italiana all'estero del Ministero degli Affari Esteri;

- Giammarco CARDILLO, linguista e glottologo, collaboratore della Società Dante Alighieri nell'ambito del progetto Lingua italiana;

- Laura BOSELLI, traduttrice, membro dell'antenna della Direzione generale della traduzione della Commissione europea a Roma.

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Musica:Musica di Wolfgang Amadeus Mozart, Sonata K76 in Re Maggiore e sonata in D Maggiore di Joseph Haydn, interpretate da Patrizia SALVINI.

Sonata 53 in Do Maggiore di Ludwig Van Beethoven, interpretata da Alvise PESCUCCI e Rossiniana N°1 di M. Giuliani interpretata da Giuseppe MOLINO.

Per l'iscrizione alla seconda edizione del Concorso Internazionale "premio Accademia 2012", dell'Accademia Musicale Romana: www.accademiamusicaleromana.it

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/doc/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:

Link connessi

Puntata 15 - "Codice Operativo dell'UE/Le nuove frontiere della Cittadinanza europea" - 28 aprile 2012

Ogni settimana, lo "Studio Europa" approfondisce nelle sue trasmissioni i temi che tante volte passano inosservati nei media nazionali. Per capire nel concreto il ruolo dell'Unione europea  nella vita dei cittadini, si può fare l'esempio della messa a disposizione dei fondi strutturali che per mancanza di adeguata conoscenza, non vengono impiegati nella loro potenzialità dagli Stati membri. In realtà, sono innumerevoli le azioni messe in campo dalle Istituzioni europee, ad esempio le politiche e decisioni comunitarie, ma soprattutto le proposte di legislazione della Commissione europea che entrano in vigore nell'arco temporale tra i 2 e i 4 anni negli Stati membri. Conoscere quali sono gli strumenti a disposizione, ma soprattutto i diritti ed i doveri, costituisce un elemento imprescindibile del cittadino europeo. I due volumi di questa trasmissione mostrano con evidenza come la relazione tra l'ambito culturale e quello giuridico è particolarmente importante perché fonda i presupposti delle relazioni commerciali, basate tra l'altro sulle forme della cooperazione e solidarietà. Cerchiamo quindi di conoscere i pilastri giuridici dell'UE e come questi condizionano la quotidianità dei cittadini europei con gli ospiti:

- Carlo CURTI GIALDINO, docente di diritto internazionale nella facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma e curatore di "Codice dell'UE operativo" pubblicato dalle edizioni Giuridiche Simone nel 2012, con una prefazione del presidente della Commissione europea José Manuel Barroso;

- Ennio TRIGIANI, docente di diritto dell'Unione europea nell'Univerità degli Studi Aldo Moro di Bari e curatore di "Le nuove frontiere della Cittadinanza europea" pubblicato da Caducci Editore, nel 2011;

- Alessandro GIORDANI, capo del settore comunicazione presso la Rappresentanza della Commissione europea in Italia

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia:Alessandro Bufarari

Link connessi

Puntata 14 - Immigrazione e Intercultura in Italia e in Spagna - 21 aprile 2012

Due settimane fa abbiamo parlato di immigrazione in Italia da un punto di vista demografico. Oggi, Un libro per l'Europa, affronta lo stesso tema ma da un'altra prospettiva: l'integrazione culturale dello straniero. Creare un modello interculturale capace di dare la possibilità di esprimere doppie o molteplici appartenenze identitarie è di primaria importanza in Europa. Tale modello, non vero agli occhi miopi e dei movimenti xenofobi in particolar modo in tempi di crisi, permette di sentirsi parte dello Stato nazionale ma anche quello sopranazionale come l'UE dove le diversità rappresentano un punto di forza e di arricchimento culturale.

Qual è quindi l'importanza della formazione alle diverse culture e quindi della conoscenza dello straniero nell'Europa di oggi ma in particolar modo in Italia?

Gli ospiti che ci aiuteranno a capire meglio questo importante tema per l'identità in Europa sono Massimiliano Fiorucci e Marco Catarci, entrambi autori del volume:''Immigrazione e intercultura in Italia e in Spagna, prospettive ed esperienze a confronto"pubblicato dalle EDIZIONI UNICOPLI nel 2011.

- Massimiliano FIORUCCI, professore associato e docente di pedagogia interculturale e sociale presso il Dipartimento di Studi dei Processi Formativi, Culturali e Internazionali nella Società Contemporanea, facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre;

- Marco CATARCI, ricercatore e docente di pedagogia presso la facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre;

- Carlo Felice CASULA, professore ordinario di storia contemporanea presso il Dipartimento di Studi dei Processi Formativi Culturali e Interculturali e direttore del master internazionale in Scienze della Cultura e della Religione, Università degli Studi Roma Tre.

 

Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia:Alessandro Bufarari

Link connessi

Puntata 13. "Occhi di maschio, le donne e la televisione in Italia" - 14 aprile 2012

La puntata di oggi è interamente dedicata alla televisione, alla sua storia in Italia e al cambiamento delle sue modalità di comunicazione; in particolare ci concentriamo sui mutamenti  dell'immagine della donna nella società, sia a livello culturale che dell'informazione presentata. Cercheremo di capire se la televisione, che pretendeva e tuttora pretende di essere ''una finestra aperta sul mondo", non sia piuttosto lo specchio di chi la fa – uomini e poteri – e della società stessa, ovvero del pubblico televisivo. La TV è davvero dominata dallo sguardo maschile, come sostiene l'autrice del libro? Ne discutiamo con:
 
- Luisa CIGOGNETTI, docente di Comunicazione storica presso l'Università di Bologna e coautrice, insieme a Lorenza Servetti e Pierre Sorlin, di un libro sulla storia in televisione nei paesi dell'UE: ''Tanti passati per un futuro comune?'' pubblicato da Marsiglio Editori
- Daniela BRANCATI, giornalista e dirigente d'azienda nel settore della comunicazione, saggista e scrittrice. Autore del libro che discuteremo oggi: "Occhi di maschio, le donne e la televisione in Italia, una storia dal 1954 a oggi" pubblicato da Donzelli
- Clara ALBANI, direttrice dell'ufficio d'informazione del Parlamento europeo a Roma ed ideatrice del premio Immagini amiche, promosso da una risoluzione del PE (2008) sul tema dell'immagine delle donne nella pubblicità
Conduttore: Thierry VISSOL, consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Regia: Alessandro Bufarari

Musica: ''SARAH SCHUSTER'' ed il loro album ''POSSIBILITIES'' scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  , pubblicato da Viola e Fucsia 2011. Nelle canzoni dei Sarah Schuster si intrecciano registri blues con arrangiamenti post-rock, canzoni folk con dissonanze indie. Brani: "The photographer", ''Deep lakes'', ''Delusional'' e ''Possibilities''.

Myspace: www.myspace.com/sarahschuster1
Indirizzo web: www.sarahschuster.it


Cerchi libri sull'UE?
ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/  è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/doc/index_en.htm . Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:
Euradionantes:
http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=131
Facebook:
https://www.facebook.com/pages/Un-libro-per-lEuropa/177991402301751

Link connessi

Puntata 12. "Immigrazione e Territorio, Lo spazio con/diviso" - 28 marzo 2012

Lo studio dei fenomeni migratori e la loro comprensione risulta una delle sfere più importanti per capire meglio chi siamo e chi eravamo non tanto tempo fa. La migrazione internazionale ha subito forti cambiamenti negli ultimi anni. Dalla caduta del muro di Berlino alla più recente Primavera Araba, hanno avuto luogo importanti cambiamenti nella composizione della società di tutti i paesi, che in molti casi hanno modificato la struttura della popolazione. Tale fenomeno ha anche spinto i legislatori ad adottare norme più chiare e rigorose nei paesi membri dell'Unione europea. Cambia in questo modo la percezione dell'altro e di noi in relazione allo spazio che condividiamo quotidianamente. I fenomeni migratori, creando sempre più una società multiculturale, svelano che in realtà le differenze, per quanto in apparenza insormontabili, ci portano ad essere uniti nella diversità. Tali temi sono approfonditi con rigore accademico nelle due pubblicazioni: ''Immigrazione e territorio, lo spazio con/diviso'' di Flavia Cristaldi (Pàtron Editore) e ''International Migration in Europe, New trend and New Methods of Analysis" di Corrado Bonifazi (Amsterdam University Press).

Dibattito con:

- Flavia CRISTALDI, professore associato all'Università di Roma La Sapienza, docente di geografia umana e delle migrazioni

- Corrado BONIFAZI, dirigente presso l'Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del CNR

- Giampiero GRAMAGLIA, giornalista, direttore del sito d'informazione sull'Europa EURACTIV-Italia

Conduttore: Thierry VISSOL, Consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Musica: ''DECEMBER FLOWER'' quintetto ligure heavy rock privo di rigidi schemi con il loro album omonimo pubblicato da RAI Videoradio. Brani: "Living in a lie", "Parete di lacrime", ''Time '' e "Outro".

Sito: www.myspace.com/december.flower

Siti di riferimento:

Portale sull'immigrazione dell'Unione europea

Eurostat e il rapporto sull'immigrazione in Europa

Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali

EurActiv

Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/doc/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

La trasmissione è disponibile in podcast:

Euradionantes

Facebook

Puntata 11. Europa-Italia: La sfida del Multilinguismo - 24 marzo 2012

Come costruire un'identità e una cittadinanza, uno spazio economico integrato se i cittadini, le imprese e i lavoratori non possono capirsi perché parlano lingue diverse? Questa Domanda, questa sfida, se la sono posta tutti i paesi con più lingue come, ad esempio il Belgio o la Svizzera con le loro tre lingue nazionali. Ovviamente la sfida è maggiore in Europa con le sue ben 23 lingue ufficiali e le sue 60 lingue dette minoritarie, parlate da circa 40 milioni di persone. Certo come diceva Umberto Ecco, la lingua europea è la traduzione. Quindi è indispensabile metterla a disposizione di tutti, delle legislazioni e delle informazioni di base. La traduzione non basta quindi per assicurare un flusso immediato di comunicazione che sia del dibattito democratico, del commercio, del lavoro, dell'amicizia o dell'amore.  La soluzione è ovvia: il multilinguismo. Questa soluzione è una sfida. Come assicurare il multilinguismo? Quante lingue dovremmo parlare? Non sarebbe meglio una lingua franca come fu il latino per secoli o l'inglese o …?
La sfida del multilinguismo è il tema di cui parleremo in questa trasmissione, grazie soprattutto ad una ricerca condotta da Eurispes presso le biblioteche del comune di Roma intitolata "Europa-Italia: La sfida del Multilinguismo" pubblicato dalla Casa Editrice Università “La Sapienza”.

Dibattito con:
- Rocco BONOMO responsabile della Enel University e del Managerial and Professional Learning Center
- Marco RICCERI, Segretario Generale di Eurispes, l'Istituto di Studi Politici e Economici e Sociali
- Raphael GALLUS, traduttore, responsabile dell'antenna della Direzione generale Traduzione della Commissione europea a Roma
Conduttore: Thierry VISSOL, Consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Musica: ''CARDOPHOBIA'' con il loro album omonimo pubblicato da Settembre records, scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  .
Brani: "Niente di speciale", "Settembre", "Non sei più tu", ''Cardiophobia'' e ''Dolce Superstar''.


'Cerchi libri sull'UE?
ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/  è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/doc/index_en.htm . Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Link connessi

Puntata 10. Agostino Attanasio: ''La macchina dello Stato'' - 17 marzo 2012

Mai come oggi, un libro dedicato alla storia d'Italia ha meritato di essere chiamato "un libro per l'Europa". Di fatto si tratta del catalogo di una mostra affascinante organizzata dall'Archivio Centrale dello Stato italiano intitolato "La macchina dello Stato. Leggi, uomini e strutture che hanno fatto l’Italia" e pubblicato da Electa.
Perché affascinanti e perché cosi europei questa mostra e questo libro? Perché non sono una mostra e un libro che raccontano una storia conosciuta. Non si tratta di eventi politici, di personaggi politici e delle loro azioni politiche, ma raccontano una storia "nascosta": quella della costruzione di uno stato centralizzato, del modo in cui sono state costruite tutte le strutture e le infrastrutture, il quadro giuridico, le amministrazioni, i sistemi di previdenza sociale, tutti meccanismi, appunto, senza i quali non è possibile assicurare il bene pubblico, il vivere insieme di una comunità.
Perché cosi europei? Perché L'Italia, nazione indipendente e sovrana, si è costruita su una realtà estremamente diversificata. Ben sette stati hanno deciso, volenti o nolenti, di unire il loro destino. Sette realtà diverse, sia per il loro ordinamento giuridico sia per le loro tradizioni amministrative, pesi e misure, monete, ecc. Tradizioni amministrative di influenza spagnola, francese, austriaca e anche inglese. Insomma un'Europa in miniatura, impiegando anni e talvolta decenni per strutturare la sua macchina statale, per forgiare un’identità nazionale, che ancora oggi non è sempre totalmente condivisa dai cittadini. Il libro aiuta dunque a capire le difficoltà da superare per creare l'Unione europea e forgiare un'identità europea.
Dibattito con:
- Agostino ATTANASIO, Sovrintendente dell’Archivio Centrale dello Stato, curatore ed ideatore del catalogo “La macchina dello Stato”;
- Margherita MARTELLI, studiosa e dottore di ricerca in “Storia dell’Europa”, esperta di archivi scientifici ed economici;
- Fabrizia SERNIA, giornalista economico – scientifica, consulente per la comunicazione.

Conduttore: Thierry VISSOL, Consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Regia: Alessandro Bufarari

Musica: "Massimo BUFFETTI" con il suo album "La fabbrica del nulla" pubblicato da Spring Art Development, scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  . Brani: "Vintage 2009", "Loop in Fabula", "Fabbrica del nulla", ''Le Macchine''

Cerchi libri sull'UE?
ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/  è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/doc/index_en.htm . Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultati presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Link connessi

Puntata 9. Goodbye Italia, la Repubblica che ripudia il lavoro delle donne - 9 marzo 2012

Cinzia Dato e Silvana Prosperi:"Goodbye Italia, la Repubblica che ripudia il lavoro delle donne"pubblicato da Castelvecchi editore in dicembre 2011.

Questa puntata potrebbe essere intitolata "Un libro per l'Italia": l'Italia è infatti il paese europeo che assieme a Malta approfitta meno dell'enorme risorsa di intelligenza e competenza rappresentato dalle proprie donne. Infatti in Italia vi è il tasso di occupazione femminile più basso in Europa, inferiore solo a quello di Malta. Solo il 46 % delle donne italiane lavora, contro una media europea del 59 %. In termini di equità di genere, secondo il Global Gender Gap - un rapporto del World Economic Forum - nel 2011 l'Italia si piazza al 74° posto – sotto il Bangladesh!

E tra i quadri manageriali il divario è addirittura maggiore. Secondo i dati della Commissione europea infatti sono solo l'8 %  i posti occupati da donne nei consigli d'amministrazione delle aziende italiane, contro una media del 13,8% nell'UE. Recenti studi della Commissione europea e della Banca d'Italia hanno inoltre dimostrato che se in Italia l'occupazione femminile raggiungesse la soglia del 60 %, come in Francia o in Germania, il PIL italiano crescerebbe del 7%. E un tale spreco non si può neanche spiegare con la necessità delle donne italiane di occuparsi della  famiglia, visto che il tasso di natalità italiano (1,4 %) è il più basso d'Europa.

Il libro di Cinzia Dato e Silvana Prosperi contiene 27 interviste con donne italiane che sono state costrette a emigrare in America per trovare le opportunità e i riconoscimenti che non hanno ottenuto in Italia. Il libro è però soprattutto un pretesto per analizzare il sistema Italia, a volte con molta crudeltà (o lucidità?), per riflettere sulla discriminazione e la fuga dei cervelli, soprattutto femminili, nonché per stimolare cittadini e politici ad adottare misure volte a rendere il "Belpaese" più moderno e competitivo, sull'esempio di altri paesi europei. Politiche e misure in linea con l'obiettivo della parità di genere sancito sin dal 1957 dal trattato di Roma, e successivamente ampliato nel trattato di Lisbona e nella strategia Europa 2020.

Dibattito con:

- Cinzia DATO, docente universitaria di Scienze politiche e Sociologia politica presso l'Università del Molise, già parlamentare italiana fino al 2008
- Silvana PROSPERI, sociologa, ideatrice e curatrice del Festival mediterraneo della laicità;
- Clara ALBANI, Direttrice dell'ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo, una delle donne italiane che si sono realizzate professionalmente al di fuori dell'Italia.
Conduttore: Thierry VISSOL, Consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Musica: "Teresa MASCIANA" con il suo ultimo album "Don't love me" pubblicato da DCave Records, scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it . Brani: "Too late", "People", "Don't Love me", Good Fortune"

'Cerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/doc/index_en.htm. Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia d'integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Link connessi

Puntata 8. Ricerca commissionata dall'Associazione 50&Più al centro di ricerca CENSIS - 3 marzo 2012

"Manifesto Degli Economisti Sgomenti, capire e superare la Crisi" traduzione italiana, aggiornata e arricchita, a cura di Andrea Baranes, con un contributo di Vincenzo Comito, pubblicata da Minimum Fax, Gennaio 2012

In questa puntata, di nuovo, si parla di economia. Ma con l'obiettivo di aprire un dibattito democratico sulle scelte alternative di politica economica nazionale ed europea. Molti degli economisti che partecipano a dibattiti pubblici lo fanno con il fine di giustificare o razionalizzare il paradigma neoliberista, zoccolo delle politiche di molti governanti e dai loro consiglieri. Questo paradigma è basato sul presupposto di mercati dei capitali efficienti. Invoca: la riduzione della spesa degli stati; l'aumento della flessibilità del mercato di lavoro; l'ulteriore liberalizzazione del commercio dei beni e servizi.

Pero, altri economisti considerano che le basi teoriche di queste politiche debbano essere messe in discussione. Perché, secondo loro, queste basi sono dogmatiche e basate su false certezze. Per loro sono possibili altre scelte. Così nasce in Francia, nel febbraio 2011, un'associazione "Les économistes atterés", "gli economisti Sgomenti", che ha per scopo di stimolare un dibattito democratico sulle politiche economiche sia a livello nazionale sia a livello europeo. Per questo scopo hanno pubblicato un manifesto, appunto "Le manifeste des économistes atterrés". In questo manifesto, non solo rilevano dieci false certezze del paradigma neoliberista, ma propongono - per aprire il dibattito - ventidue controproposte. "Un libro per l'Europa" approfittando della pubblicazione in italiano del manifesto inizia il dibattito.

Dibattito con:

- Andrea BARANES, ingegnere ed economista, membro, tra l'altro del consiglio nazionale di ATTAC Italia e del consiglio dell'Associazione BankTrack, curatore dell'edizione italiana del "Manifesto degli economisti sgomenti",
- Stefan COLLIGNON, Professore di politica economica alla Scuola Sant'Anna di Pisa. Ha anche servito come vice direttore Generale per l'Europa presso il Ministero Federale delle Finanze tedesco sotto il governo di Gerhard Schröder E autore di numerose pubblicazioni tra cui "Viva la Repubblica Europea!" Prefazione di Giuliano Amato, Editore Marsilio Venezia, 2007. http://www.stefancollignon.de/ 

Conduttore: Thierry VISSOL, Consigliere Speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Musica: "ANARCORD" con il suo ultimo concept album  "RIVIERA" pubblicato da BCF productions, scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it . Brani: "The show"  "La fleur du mal"; "The choice"; "Lamb versus Wolf". Sito: www.anarcord.it & www.bcfproductions.it

Sito della rete di associazioni italiani che sostengono l'approccio degli economisti sgomenti: www.sbilanciamoci.info

Sito francese degli economisti sgomenti: http://atterres.org/

'Ricerchi libri sull'UE?

ECLAS http://ec.europa.eu/eclas/ è il catalogo online della Biblioteca centrale della Commissione europea http://ec.europa.eu/libraries/doc/index_en.htm.

Oltre 600.000 pubblicazioni specializzate in materia di integrazione europea, politiche dell'UE e attività delle istituzioni, nonché una selezione di articoli di periodici possono essere consultate presso la Biblioteca centrale o richieste in prestito tramite una biblioteca pubblica.

Link connessi

Puntata 7. Prima delle leggi, un percorso di approfondimento antropologico per una nuova consapevolezza collettiva - 25 febbraio 2012

Ricerca commissionata dall'Associazione 50&Più al centro di ricerca CENSIS

"Quel che è certo è che oggi non ricordiamo più quello che ci tiene insieme, abbiamo perso ogni senso della solidarietà umana e della partecipazione al bene comune". Eppure oggi molto si muove sotto la superficie delle acque: il malessere antropologico e quello economico convergono nell'imporci un cambio di passo, un ripensamento dei principi di base, un ritrovamento del senso e della ragionevolezza delle cose.

La ricerca rivela in particolare un dato che secondo gli autori rappresenta un'autentica scoperta, il segno di una potente trasformazione sociale in atto: il nuovo primato della ragione e dell'esperienza. Infatti il 66% degli intervistati dichiara che le proprie scelte sono state guidate non già dalla sfera psico-affettiva, ma dalla ragione. Inoltre la ricerca indica che questa esperienza rientra totalmente nella sfera del privato, del singolo, e non ha nulla a che vedere con la società. Non solo, ma tale esperienza individuale è anche considerata come l'elemento fondamentale dell'identità. Mancano quindi riferimenti alla vita collettiva, alle appartenenze religiose, etniche, sessuali, politiche, socio-economiche. "Nella società e nella cultura occidentale contemporanea sembrerebbe, aldilà di alcune manifestazioni folkloristiche, essersi completamente perso il riferimento a un passato che ispira la virtù del presente e del futuro." Malgrado questa mancanza, in gran parte dovuta alla diffidenza verso la sfera del politico, esiste però un forte bisogno di figure guida: ben il 70% degli intervistati desidera infatti leader onesti, autorevoli, competenti, seri, un ritorno alla politica vera, al servizio della società, a un'idea del politico come servitore del popolo e del paese.

La ricerca è basata su un'indagine svolta su un campione rilevante di persone di età compresa tra 50 e 65 anni.

Dibattito con:

- Elisa Manna, ricercatrice Censis, responsabile delle politiche culturali, che ha coordinato l'indagine e la pubblicazione: "Prima delle Leggi"
- Roberto De Angelis, sociologo, docente di sociologia urbana alla Sapienza di Roma
- Claudio Salmaso, direttore attività internazionale di 50&Più 

Sito del Censis: http://www.censis.it/1

Sito di 50& Più: http://www.50epiu.it/

Conduttore: Thierry VISSOL, Consigliere Speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

* Regia: Alessandro Bufarari 

Musica: MOTH'S TALES, gruppo di "alternative Rock" udinese, con il loro quinto disco "Burying Ophelia", scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it . Brani: "Icebound","Burying Ophelia","Cloudcover", "Pulled up".

Sito: www.mothstales.com

La trasmissione è disponibile in podcast:

Euradionantes: http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=131

Facebook: https://www.facebook.com/pages/Un-libro-per-lEuropa/177991402301751 

Link connessi

Puntata 6. L'Europa che ci crede - 18 febbraio 2012

Guido MILANA: "L'Europa che ci crede" pubblicato dagli Editori Riuniti, aprile 2009

L'Europa che ci crede è quella che non ha archiviato né il progetto di Costituzione Europea né contenuti del trattato di Lisbona. In questo periodo i cittadini europei mostrano segni d'insofferenza, forse anche di paure e di rifiuto dell'Europa dell'austerità e dei sacrifici. Sono tempi in cui negli europeisti deve crescere la voglia di fare. Per i europeisti riformisti "il fare" diviene imperativo, con loro piace a Guido Milana fare un vero e proprio viaggio in Europa per capirne sino in fondo i problemi, promuovere azioni ed aprire una nuova stagione, perché: "Per indurre il cambiamento è necessario prima di tutto conoscere e capire il presente, saper interpretare la realtà che si ha di fronte, individuarne le debolezze, le vulnerabilità, come i punti di forza."

Puntata registrata dagli studi radio del Parlamento Europeo a Strasburgo, durante la sessione plenaria del 13 al 16 febbraio 2012

Dibattito con:

- Onorevole Guido MILANA, membro del gruppo dell'Alleanza Progressista di Socialisti e democratici al Parlamento europeo, già presidente del Consiglio regionale del Lazio e membro del Comitato delle regioni. www.guidomilana.eu 
- Onorevole Roberto GUALTIERI, membro del gruppo dell'Alleanza Progressista di Socialisti e democratici al parlamento europeo, filosofo e storico, specialista dell'integrazione europea e autore di numerosi libri sulla storia dell'UE e la sua integrazione. www.robertogualtieri.eu

Conduttore: Thierry VISSOL, Consigliere Speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Florian Damour

Musica: "Suites Espagnoles"del compositore spagnolo Manuel de Falla (1876-1946). Interpretate da un duo di solisti belga, i fratelli gemelli: Erwin LIENART (violino) e Philippe LIENART (piano). Erwin è uno degli ultimi rappresentanti della scuola belga di violino (Eugène Ysaye, Arthur Grumiaux e Carlo Van Neste). Philippe è un discepolo di Edouardo Del Poyo e di Bernard Lemmens. Brani: "Jota" e "Astoriana". Registrato durante un concerto pubblico nello Studio Phillips a La Chaud-de-Fond (Swizzera).

La trasmissione è disponibile in podcast:

Euradionantes: http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=131

Facebook: https://www.facebook.com/pages/Un-libro-per-lEuropa/177991402301751

Link connessi

Puntata 5. La crisi dell'euro - 11 febbraio 2012

- Stefano Feltri:"Il giorno in cui l'euro morì" pubblicato da Alberti editore, dicembre 2011
- Vladimiro Giacché, "Titanic-Europa, la crisi che non ci hanno raccontato" pubblicato da Alberti Editore, gennaio 2012.
- Giovanni Moro, "La moneta della Discordia" (in collaborazione con Lucia Mazzuca e Roberto Ranucci)  pubblicato da the Cooper Files, novembre 2011

Questa settimana, affrontiamo di nuovo, la crisi dell'euro e dell'Europa. Non a caso: 20 anni fa, il 7 febbraio 1992, fu firmato il trattato di Maastricht.  Fu, tra l'altro, l'inizio istituzionale e operativo della marcia verso la moneta unica. Questa firma precede di qualche mese la prima grande crisi finanziaria del Sistema Monetario Europeo del 1992/1993 ed in modo particolare della Lira italiana, del Punt irlandese, della Peseta spagnola e dell'Escudo portoghese. Gli spread sul debito pubblico andarono alle stelle e i tassi d'inflazione furono a due cifre. Malgrado crisi profonde in altri paesi non europei, soprattutto in Giappone, fu superata dopo due anni. Lo fu grazie all'azione congiunta delle istituzioni europee e degli stati membri per ridurre l'inflazione, i deficit di bilancio, i costi del lavoro e  le rigidità strutturali. In poche parole le azioni per assicurare una migliore convergenza delle politiche economiche.

Uno scenario che ora sembra ripetersi, con gli stessi attori, ma senza che sia possibile una svalutazione delle monete dei paesi sotto attacco. Perché? Tutti condividono la stessa moneta: l'euro.

In questa puntata, tre autori considerano la fine dell' euro e dell'Europa una catastrofe per tutti, sicuramente non sono ottimisti. In loro compagnia ci domanderemo: "Passerà l'euro alla storia come un sogno d'integrazione economica diventato una realtà da incubo: depressione economica, disgregazione dell'Europa, rinascita sul suolo europeo dei peggiori fantasmi del secolo scorso – come se niente fosse accaduto"?

Dibattito con:

- Stefano FELTRI, economista, giornalista responsabile delle pagine economiche del Fatto Quotidiano
- Vladimiro GIACCHE, filosofo ed economista, editorialista del Fatto quotidiano, collaboratore di "Linus" e de "Alfabeto2"
- Giovanni MORO, sociologo politico, docente di Scienze Politiche presso l'Università di Macerata, Presidente del think tank europeo FONDACA

La trasmissione di "Un libro per l'Europa" del 10 dicembre 2011, è stato dedicata al suo libro: "La moneta della Discordia": http://www.euradionantes.eu/index.php?page=detailPodcast&id_podcast=8670&id_programme=131

Conduttore: Thierry VISSOL, Consigliere Speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari - Assistente al programma: Tomasz Koguc

Musica: Bobbi Soul, con il suo ultimo disco: "Conseguenze del groove", scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it. Brani: "Ancora"; "Freedom"; "Passo dopo passo"; "Per chi viene dopo"

Sito: www.bobbysoul.com

Link connessi

Puntata 4. Luca Fantacci e Massimo Amato "FINE DELLA FINANZA, da dove viene la crisi e come si può pensare di uscirne" - 4 febbraio 2012

Luca Fantacci e Massimo Amato "FINE DELLA FINANZA, da dove viene la crisi e come si può pensare di uscirne" pubblicato da DONZELLI editore.

Si dice, con leggerezza che tutte le crisi, prima o poi, finiscono – salvo ammettere in seguito, con altrettanta leggerezza, che ve ne saranno sempre di nuove. Ora, le crisi non sono per nulla un inevitabile "effetto collaterale" della finanza. Piuttosto, sono la prova di un difetto costitutivo dell'attuale configurazione della finanza di mercato. E' pensabile un'altra finanza? Per rispondere a questa domanda gli autori sottopongono la crisi finanziaria a una triplice interrogazione.

Che cosa è entrato in crisi?
Da dove viene la crisi?
Come uscire della crisi?

Gli autori propongono soluzioni che non richiedono lacrime e sangue, impegnandosi in una riforma del sistema monetario e creditizio fondata su un pensiero adeguato, seguendo le vie aperte dal grande economista inglese John Maynard Keynes. Ripensare la finanza significa, oggi, imparare a distinguere ciò che troppo spesso è confuso: moneta e credito, moneta e merce, economia di mercato e capitalismo. E' quindi necessario riaprire il dibattito sui principi e sui fini implicati da un rapporto sano fra economia e finanza, si sente sempre più drammaticamente l'esigenza.

Dibattito con:

* Luca FANTACCI, professore di Scenari economici internazionali all'università Bocconi
* Massimo AMATO, professore di Storia economica all'Università Bocconi
* Roberto PETRINI, giornalista economico di La Repubblica

Conduttore:Thierry VISSOL, Consigliere Speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Musica: Valentina Amandolese, con il suo disco: "Nella stanza dei specchi", DCave records, 2011,  scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it . Brani: "Stringi i denti Valentina"; "Osmosi"; "In terza persona"

Sito: www.valentinaamandolese.com 

Link connessi

Puntata 3. Giampiero Gramaglia "Tutti i rivali del Presidente" - 28 gennaio 2012

Giampiero GRAMAGLIA: "Tutti i rivali del presidente: i candidati repubblicani contro Obama" Editori Internazionali Riuniti, dicembre 2011
Dibattito con:
Giampiero GRAMAGLIA, giornalista, direttore del portale d'informazione europea www.EURACTIV.it  
Moreno  MARINOZZI, giornalista, vice-caporedattore di SkyTG24, anche lui autore, insieme a Federico Leoni e Daniele Moretti, di un libro sulle elezioni americane del 2008 "John Mc Cain, tutte le guerre di Maverick" Edizioni UTET, 2008
Conduttore:
Thierry VISSOL, Consigliere Speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Regia:
Alessandro Bufarari
Musica: 
Camillocromo "Rocambolesca", 2011, gruppo Fiorentino di 'Circus Balkan Swing' www.camillocromo.it , scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it   Brani: Je Swingegnere, Gipsy Dixit, A.SI.NO; Triccheballacche.
Sito: www.camillocromo.it

Link connessi

Puntata 2. Czeslaw Milosz (1911 – 2004) - 21 gennaio 2012

Czeslaw Milosz (1911 – 2004), uomo di qualità, nato nell'attuale Lituania, di cultura francophona, professore a Berkeley e cittadino americano dal 1970, ma sempre polacco, premio Nobel della letteratura nel 1980, il poeta e scrittore polacco è  considerato  da molti la voce più importante della lirica del XX secolo, nella prospettiva della sua identità polacca, lituana, europea.  A margine dei libri pubblicati da Adelphi nel centenario della nascita del Poeta "Abbecedario" di Czeslaw Milosz, Biblioteca Adelphi,  2010, "Poesie e Framenti italiani" di Czeslaw Milosz, Adelphi edizioni, 2011, la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, in collaborazione con l'istituto di Cultura polacco a Roma e l'Ambasciata Lituania  in Italia, ha organizzato un dibattito in omaggio al poeta. Nel suo "Abbecedario" scritto nella nona decade della sua vita, alle soglie del nuovo millennio, Czesław Miłosz decide di raccontare il suo Novecento. Comincia allora a rovistare nei cassetti della memoria e ne trae figure, luoghi, avvenimenti: un fulgido mosaico di vicende proprie e altrui che spaziano da un continente all’altro, da un’epoca all’altra, delineando una personalissima enciclopedia del secolo appena trascorso, un alfabeto di ricordi e riflessioni sulla civiltà occidentale”. Nei "Framenti italiani" sono raccolti i suoi testi sull'Italia e i suoi amici italiani.

Dibattito con: 
Prof. Andrea Ceccherelli, curatore del volume.

Dott. Mindaugas Kvietkauskas, lituano, critico letterario e traduttore, direttore dell’Istituto per la letteratura e il folclore lituano.                                   
Prof.ssa Simona Cappellari, Università di Verona, curatrice del volume Premio Acerbi sulla letteratura polacca.                                                              
Prof. Luigi Marinelli, professore di polonistica alla Sapienza, traduttore delle ultime poesie di Milosz.                                                                       
Dott Raphael Gallus, Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Direzione generale della traduzione.

Lettura delle poesie di Czeslaw Milosz:  Massimiliano Cutrera, attore. (Ringraziamo la casa editrice Adelphi per l’autorizzazione alla lettura)


Moderatrice:  Tiziana Grassi, giornalista e poeta. 
In questa occasione e stato presentato una mostra dell'artista lituano Pranas Gailius: “La Mer” – Opera di 20 quadri, ispirata dalla poesia omonima, scritta in francese dal scrittore lituano Oskaras Milašius, cugino di Czesław Miłosz.

Link connessi

Puntata 1. Matteo Verda: "Politica a tutto gas, sicurezza energetica europea e relazioni internazionale" - 14 gennaio 2012

Matteo Verda: "Politica a tutto gas, sicurezza energetica europea e relazioni internazionale" EGEA editore, settembre 2011

"Un quarto dell'energia consumata in Europa proviene dal gas: una fonte in continuo sviluppo negli ultimi decenni, sia per usi domestici e industriali, sia soprattutto, per la generazione di elettricità. La dipendenza dell'estero di 65% nel 2010 salirà a 76% in 2020 e 83 % nel 2030. La sfida è sia in termini d' investimenti (migliaia di chilometri di tubature e miliardi di euro di investimenti per raggiungere i consumatori) che geopolitica in un contesto di competizione mondiale per l'accesso alle risorse energetiche. Gestire le relazioni con i paesi fornitori e con quelli di transito rappresenta dunque una priorità in grado di influenzare profondamente e per decenni la politica estera dell'UE. Il tema principale di questo libro è quello delle scelte europee di lungo termine del mix-energetico dei paesi dell'UE."

Ospiti:
- Matteo Verda, dottore di ricerca in Scienza politica all'università degli studi di Pavia, e ricercatore associato dell'ISPI  (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) di Milano.
- Carlo Andrea Bollino, Professore, Università di Perugia
- Davide Tabarelli, Presidente Nomisma Energia
Moderatore: 
Thierry Vissol, Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Una trasmissione ideata da:
Thierry Vissol e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Link connessi

Ultimo aggiornamento: 26/10/2012  |Inizio pagina