Percorso di navigazione

22 minuti, una settimana in Europa
Inviare questa pagina per posta elettronicaInviare questa pagina per posta elettronicaPrintPrint
22 minuti, una settimana in Europa

22 minuti, una settimana in Europa

"22 minuti, una settimana in Europa" è un programma radiofonico settimanale prodotto dalla Rappresentanza.

Puntata speciale del 26 ottobre 2012 - Ventesimo anniversario del Mercato Unico

Ascolta la puntata

Dal 15 e il 20 ottobre l'Unione europea ha festeggiato il ''compleanno'' del mercato unico, una settimana di incontri e iniziative per parlare di futuro dell’Unione, economia, crescita e delle opportunità che il mercato unico può dare in tutte le fasi della vita, tanto personale quanto professionale, di tutti i cittadini europei.

La Settimana arriva proprio quando, dopo le dodici “azioni chiave” per dare slancio e completamento al mercato unico varate nell’aprile del 2011, la Commissione ha già deciso per il prossimo futuro un secondo, e altrettanto innovativo, insieme di norme di modernizzazione. L’obiettivo resta quello di ridurre il più possibile la frammentazione ed eliminare gli ostacoli che ancora si frappongono alla libera circolazione di persone, merci servizi e capitali.

Lo Speciale di "22 minuti" approfondisce i temi che oggi maggiormente interessano i cittadini europei ma in particolare gli studenti, i professionisti e i viaggiatori.

Ospiti: 

- ENZO MOAVERO MILANESI, Ministro per le Politiche Europee

- ALESSANDRO GIORDANI, capo della comunicazione, informazione e reti presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea

- LAURA GATTI, amministratore del programma LLP presso DG Istruzione e Cultura presso la Commissione europea

- SIMONA STAIKOVA-VAN BOMMEL, amministratore dell’unità 2 “diritto contrattuale” della DG Giustizia presso la Commissione europea

- RAFFAELE BALDASSARRE, Parlamentare europeo – Partito Popolare Europeo

- KONSTANTINOS TOMARAS, vice-capo di unità della DG Mercato presso la Commissione europea

- NADIA LODDO, assistente alla comunicazione della DG Occupazione e Affari Sociali presso la Commissione europea

Una trasmissione ideata da:

Conduttore: Luca Singer 

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc 

Puntata del 25 ottobre 2012 - L’Europa tra incertezze e lotta alla povertà

Ascolta la puntata

Lo spread torna a salire: 320 punti e oltre. Il dato fa capire che le misure prese in seno al Vertice di Bruxelles non sono sufficientemente forti per influenzare positivamente il mercato. Le borse scontano l'incertezza sul ritardo dell'unione bancaria e l'attesa della scelta alle urne dei cittadini tedeschi nel 2013. Anche le posizioni della Gran Bretagna e della Danimarca non aiutano: la minaccia di veto sulla proposta di bilancio UE, per il periodo 2014-2020, prefigura una possibile scissione di bilanci tra i paesi membri dell'Eurozona e quelli che non ne fanno parte.

Il presidente della BCE, Mario Draghi, in un discorso al Bundenstag, ha chiarito che l'OMT (Outright Monetary Transactions), programma di acquisto illimitato sul mercato secondario di bond sovrani con scadenza da 1 a 3 anni, rispetta il mandato della Banca centrale europea e porterà l'inflazione sotto il 2% nel 2013.

Un obiettivo della Strategia 2020 dell'UE, adottata nel 2010, è ridurre di 20 milioni le persone in situazione di povertà. La Commissione europea ha proposto di istituire un Fondo di 2,5 miliardi di euro per aiutare questi individui. L’iniziativa prevede che gli Stati membri coprano il 15% dei costi dei loro programmi nazionali, mentre il restante 85% proverrebbe dal Fondo.

Questa settimana, Tiziana Di Simone, ha intervistato per ''22 minuti'' il segretario di stato polacco, Piotr Serafin, in visita a Roma, per capire i segreti della costante crescita economico-finanziaria del Paese.

- Rassegna stampa con Andrea Panino di Internazionale e presseurop.eu 
- Il disco della settimana, scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it , è il secondo album di Paolo Andreoni: "Un nome che sia vento"(New Model Label / Controrecords, 2012). Il titolo del brano scelto è "Dal carcere". http://www.paoloandreoni.it/
http://soundcloud.com/paolo-andreoni/sets

Ospiti:

- Piotr Serafin, segretario di stato per gli Affari Europei della Repubblica di Polonia
- Marlene Holzner, portavoce del Commissario europeo Günther Oettinger, Commissario responsabile per l’energia
- Giampiero Gramaglia, direttore di euractiv.it e autore di ''Tutti i rivali del presidente''
- Ginella Vocca, presidente fondatore del Festival Med-Film
- Anguel Beremliysky, addetto stampa presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea           

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Conduttore: Luca Singer in collaborazione con Tiziana Di Simone di RAI GR Parlamento
Regia: Alessandro Bufarari
Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:
Commissione europea – Rappresentanza in Italia
http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm
Facebook: www.facebook.com/22minuti
Twitter: twitter.com/22minuti
Euradionantes:
www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128
APP Android:
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Puntata speciale del 19 ottobre 2012 - Intervista al Presidente dell'UE Dimitris Christofias

Ascolta la puntata

Dal 1°luglio 2012 il semestre della Presidenza dell'Ue spetta alla Repubblica di Cipro. Secondo il programma della presidenza, le priorità sono di rilanciare la crescita economica a vantaggio dei cittadini, migliorare il coordinamento economico tra i paesi membri, aumentare il controllo sui bilanci nazionali, investire in programmi per nuovi posti di lavoro, dare supporto ai giovani per acquisire nuove competenze grazie alla formazione e raggiungere un accordo su una maggiore politica marittima.

A quasi quattro mesi dall'inizio del semestre europeo, Tiziana Di Simone di Rai GR Parlamento intervista il Presidente Dimitris Christofias ponendo particolare attenzione alle relazioni di Cipro con la Turchia e la Russia.

Ospite:

Dimitris Christofias, Presidente della Repubblica di Cipro

Una trasmissione ideata da:

Conduttore: Tiziana Di Simone, RAI GR PARLAMENTO

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata del 19 ottobre 2012 - Crisi e povertà: le ricette dell'Ue

Ascolta la puntata

Settimana europea segnata dal vertice di Bruxelles del 18-19 ottobre in cui la differente visione d'Europa tra Francia e Germania sono tornate di nuovo ben in vista ma con un'importante intesa sulla ricapitalizzazione delle banche e sul ruolo dei fondi salva stati nel 2013 non appena il meccanismo di vigilanza unico sarà operativo.

La copertura sarà estesa a tutte le banche dell'eurozona ma affidata alla BCE tenendo ben definite le linee di demarcazione tra supervisione e politica monetaria. 

Il vertice è stato anche la prova per Dimitris Kristofias, presidente della Repubblica di Cipro e presidente di torno dell’UE. Tiziana Di Simone ha approfittato della sua visita a Roma per un'intervista sull'agenda del programma cipriota.

Il 17 ottobre è stata la Giornata Internazionale dell'Eradicazione della Povertà promosso dalle Nazioni Unite, molti eventi sono stati organizzati per sensibilizzare i cittadini alle drammatiche condizioni di 1,2 miliardi di persone che vivono oltre la soglia della di povertà anche in Europa. Per contribuire attivamente, anche la Commissione europea grazie alla strategia 2020, dal 2010 ha come obiettivo ridurre di 20 milioni le persone in situazione di povertà.

- Rassegna stampa con Andrea Panino di Internazionale e presseurop.eu

- Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it , è il progetto Dainocova del solista, cantautore, polistrumentista e sperimentatore, Nicola Porceddu, che esordisce con “Fuga da scuola” (New Model Label, 2012). Il brano scelto è “Il tempo di un toast”.

http://www.dainocova.it

http://www.myspace.com/dainocova

http://soundcloud.com/dainocova/il-tempo-di-un-toast-1

Ospiti:

  • Dimitris Kristofias, Presidente di Cipro e Presidente di turno dell'UE
  • László Andor, Commissario europeo responsabile per l’occupazione, gli affari sociali e l’inclusione
  • Jean Tonglet, responsabile del movimento ATD Quarto mondo
  • Adriana Cerretelli, inviata speciale a Bruxelles del Sole 24 ore              

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Conduttore: Luca Singer in collaborazione con Tiziana Di Simone di RAI GR Parlamento

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata speciale del 12 ottobre 2012 - Festival della Diplomazia

Ascolta la puntata

Abbiamo voluto dedicare il primo speciale di “22 minuti” al Festival della Diplomazia, che si svolge a Spoleto dal 12 al 14 ottobre e a Roma dal 14 al 19 ottobre. Oggi più che mai in un mondo globalizzato, che deve far fronte a sfide di tutti tipi (energetiche, climatiche, scarsità di acqua e cibo), la diplomazia - sotto tutte le sue forme - è più che mai indispensabile.

Con gli ospiti di questo speciale, la terza edizione del Festival della Diplomazia, affrontiamo una molteplicità di argomenti sensibili cercando di capire le diverse forme della nuova diplomazia a partire dalla diplomazia economica, la soft Diplomacy e la diplomacy delle città globali.

Il disco per la trasmissione è di Ludwig Van Beethoven, con il suo concerto per piano n°5, il concerto “Imperatore” interpretato dal grande solista italiano Arturo Benedetti Michelangeli.

Ospiti:

  • Giorgio BARTOLOMUCCI, ideatore e segretario generale del Festival della Diplomazia
  • Alfonso  GIORDANO, professore di sviluppo sostenibile all’Università "LUISS" e responsabile delle relazioni internazionali della Società Geografica italiana.
  • Attilio CELANT, professore all'università "La Sapienza" di geografia economica
  • Giuseppe ASCOLI, presidente commissione fiscalità internazionale dell'Ordine dei dottori commercialisti di Roma
  • Liz CORONEL CORREA, segretario socio-economico dell'Istituto italo-latino americano
  • Giuseppe SCIOTTI, direttore generale della Società A e ELLE Consulting
  • Daniela CONTE, presidente dell’Associazione Giovani Nel Mondo
  • Manuela SESSA, vice-presidente dell’Associazione Giovani Nel Mondo

Una trasmissione ideata da:

Conduttore: Thierry Vissol, economista e consigliere speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata del 12 ottobre 2012 - Debole ripresa e importanti decisioni dell'Ecofin

Ascolta la puntata

Contenuti speciali

La settimana economica in Italia continua a essere stabile, lo spread rimane sullo stesso livello, ovvero intorno a 360 punti base, e le decisioni degli operatori di borsa sono influenzate dalle previsioni del FMI per l'eurozona relative al 2013.

Le stime riportano una leggera ripresa: l'anno prossimo il PIL dovrebbe aumentare di +0,2%. Le previsioni per l'economia italiana rimangono di segno negativo con tassi di -2,3% nel 2012 e -0,7% nel 2013 con una disoccupazione di circa 11% nel prossimo anno. 

Non solo l'economia italiana soffre in Europa. La Grecia è il paese che sta peggio, con un crollo dell'economia di circa il 25% dall'inizio della crisi e una previsione di debito pubblico del 180% del PIL nel 2013.

La settimana è stata segnata anche dalle decisioni prese in sede di Consiglio europeo dai ministri dell'Economia e delle Finanze (Ecofin) in merito al Meccanismo europeo di stabilità (MES) e alla Tassa sulle transazioni finanziarie.

La Commissione europea ha presentato anche la Comunicazione sulla politica industriale volta a gettare le basi per la reindustrializzazione dell'Europa. Lo scopo è di invertire la tendenza di declino dell'industria per avvicinarsi al 20% del PIL entro il 2020.

Il direttore dell'ufficio antifrode della Commissione europea (OLAF) ha incontrato la controparte italiana della lotta alle frodi con fondi UE per una riunione su come migliorare la protezione degli interessi finanziari e la creazione di un pubblico ministero europeo.

- Rassegna stampa con Gian Paolo Accardo di presseurop.eu

- Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it , è l’album d’esordio della band toscana Twoas4. L’album si intitola “Audrey in Pain English” ed è uscito il 28 settembre 2012. I brani scelti sono “Last End - The Big Joke”.

Sito: http://www.twoas4.com/

Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=N3ZxLiGIdB8&list=UUgnWn60KHfPi9Ovn_szjHWA&index=4&feature=plcp

Ospiti:

  • Giovanni Kessler, direttore generale dell'Ufficio antifrode della Commissione europea (OLAF)
  • Giorgio Bartolomucci, organizzatore del Festival della Diplomacy
  • Giorgio Mongiat, amministratore presso la DG Market della Commissione europea
  • Marco Zatterin, corrispondente de ''La Stampa" da Bruxelles 
  • Alessandro Giordani, capo settore della comunicazione presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Ewelina Jelenkowska Lucà, capo settore stampa presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Anguel Beremeliysky, addetto stampa presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, economista e consigliere speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Conduttore: Luca Singer

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata del 5 ottobre 2012 - Europa ombre e luci

Ascolta la puntata

Nuova settimana all'insegna della fatica in Europa, milioni di cittadini continuano a cercare una soluzione ai loro problemi quotidiani e i dati ufficiali purtroppo lo confermano. Tale situazione accomuna cittadini di molti Stati membri, ad esempio la Francia, dove oltre 3 milioni di disoccupati e un deficit pubblico del 4,5% nel 2012, hanno costretto il presidente Hollande a varare una manovra da 35 miliardi di euro.

Un altro paese in seria difficoltà è l'Irlanda, che nonostante le severe imposizioni della Troika non riesce a riprendersi. I buoni risultati degli stress test sulle banche spagnole non influenzano l’abbassamento dello spread che rimane a livelli ancora troppo alti e si attesta sui 420 punti base. L'Italia rimane stabile: 360 punti come la scorsa settimana.

L’impatto del risanamento delle finanze pubbliche si riflette direttamente sul mercato del lavoro: i dati della relazione trimestrale sull'occupazione della Commissione europea dimostrano che, soprattutto negli Stati membri dell'Europa meridionale, oltre un giovane su cinque non è inserito nel mondo del lavoro, con picchi superiori al 25%.

La Commissione UE continua tuttavia a fare pressione sugli Stati membri per rilanciare la crescita. Il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani ha lanciato questa settimana la campagna della Commissione per l'attuazione della direttiva contro i ritardi di pagamento. In Italia sono molte le imprese che attendono di essere pagate per servizi forniti allo Stato e questi ritardi sono stimati in 70 miliardi di euro.

Altro evento europeo della settimana passata è stata la presentazione, in presenza del primo ministro Mario Monti, della proposta di federazione europea, avanzata da due capigruppo del Parlamento europeo: Guy Verhofstadt e Daniel Cohn-Bendit. La proposta è stata sviluppata in un libro pubblicato in 7 lingue (uscito in Italia per Mondadori con il titolo  “Per l’Europa"). Tiziana Di Simone di RAI GR Parlamento ha intervistato i due autori per "22 minuti". 

- Rassegna stampa con Gian Paolo Accardo di presseurop.eu

- Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it , si intitola “Con l'olio nell'acqua” (2011), l’ultima fatica di Daniele Scarsella, cantautore frusinate. Il brano scelto si chiama “Sopra un cielo di vetro” (versione jazzy).

Sito: http://www.myspace.com/danielescarsella

Ospiti: 

  • Daniel Cohn-Bendit, leader dei verdi europei
  • Guy Verhofstadt, ex primo ministro Belga e leader dei liberal democratici al PE
  • Emilio Dalmonte, vicedirettore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Carlo Corazza, portavoce del vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, economista e consigliere speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Conduttore: Luca Singer in collaborazione con Tiziana Di Simone di RAI GR Parlamento

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata del 28 settembre 2012 - Rallentamenti di fine trimestre e nuovi strumenti per ripartire

Ascolta la puntata

Contenuti speciali:

Brutta settimana quella passata per le borse europee a causa delle incertezze nei due paesi che preoccupano maggiormente la zona euro, ovvero la Spagna e la Grecia. Imponenti manifestazioni sono state organizzate nelle due capitali a seguito delle misure di austerity imposte dalla ''troika'' (BCE, FMI, EC), che hanno riportato l'economia in una situazione d'incertezza con un aumento dello spread.

L'Italia, grazie anche alle misure del premier Mario Monti, sembra avere una prospettiva migliore per i prossimi 10 anni con una crescita prevista del PIL del 4%. Tra le ricette per far ripartire l'economia dei paesi europei, la proposta del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy, che ha proposto un nuovo strumento di politica economica ottenendo parere favorevole da tredici membri tra cui Italia, Francia e Germania.

Buone notizie anche dal settore della ricerca finanziata dalla Commissione europea che prevede di impiegare 160 milioni l'anno in più entro il 2020 nel settore della tecnologia e nello specifico del cloud computing.

Questa settimana abbiamo festeggiato la Giornata europea delle lingue, evento organizzato dall'Unione europea dal 2001 in tutte le capitali europee con una serie di eventi per ribadire che il rafforzamento delle competenze linguistiche non ha un valore esclusivamente culturale ma può essere un fattore decisivo anche per la ripresa e l’espansione economica. Ospite della trasmissione l'ambasciatore della Slovenia in Italia che ci parlerà dell'importanza della diversità culturale e delle lingue in Europa.

- Rassegna stampa di Andrea Pipino di Internazionale e presseurop.eu

- Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it è dei Devocka, un’alternative rock band di Ferrara, con il suo terzo album “La morte del sole” (2012, I Dischi del Minollo/Audioglobe). Il brano scelto è “Questa distanza”.

Sito:

www.devocka.it

www.reverbnation.com/devocka

Ospiti:

  • Iztok Mirošič, Ambasciatore della Slovenia in Italia
  • Simona Cives, Responsabile della Casa delle traduzioni delle Biblioteche di Roma
  • Laura Boselli, Traduttrice della Commissione europea
  • Raphael Gallus, Traduttore della Commissione europea
  • Ewelina Jelenkowska Lucà, Capo settore stampa della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Anguel Beremliysky, Addetto stampa della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

 Riferimenti on-line:

Sito del commissario John Dalli responsabile per la salute e la politica dei consumatori

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/dalli/index_en.htm

Sito del commissario Androulla Vassiliou responsabile per l'istruzione, la cultura,

il multilinguismo, la gioventù e lo sport

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/vassiliou/index_en.htm

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, economista e consigliere speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Conduttore: Luca Singer

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc 

Puntata del 21 settembre 2012 - Mosse politiche europee e solidarietà

Ascolta la puntata

Le notizie economiche e politiche della settimana sembrano confermare il titolo della scorsa settimana: inizio della fine. I quattro presidenti dell'UE: Parlamento europeo, Commissione europea, Consiglio europeo e BCE al seguito del discorso di Barroso sullo Stato dell'Unione, hanno lanciato il dibattito sulla riforma dell'UE che sarà il tema del Consiglio UE di dicembre.

Reazione positiva delle borse e dello spread anche se il mercato rimane nervoso ma il “Made in Italy” va bene: in luglio avanzo commerciale di 4,5 miliardi con crescita di + 9,5% con paesi non EU e stabilità con paesi EU, forse le ricette del Premier Mario Monti cominciano a portare i risultati tanto aspettati dai cittadini italiani.

Più notizie confermano che la Solidarietà dell'Unione europea non è solo una ''parola verbale''.

Un aiuto importante, soprattutto all'Emilia-Romagna colpita dal terremoto del 20 maggio, viene dalla Commissione europea a seguito della domanda di aiuto a titolo del Fondo di solidarietà presentata dall'Italia. La proposta del commissario per la Politica Regionale Johanes Hahn ammonta a una cifra record grazie al Fondo di solidarietà dell'Unione europea istituito nell'estate del 2002.

Kristalina Georgieva, commissaria responsabile per la cooperazione internazionale, gli aiuti umanitari e la risposta alle crisi, propone questa settimana la creazione di un Servizio Volontario Europeo per aiutare le zone del mondo che hanno bisogno di aiuti umanitari e di far fronte a catastrofi, con l’impiego di circa 10.000 persone a partire dal 2014.

Questa settimana ai microfoni di "22 minuti" abbiamo anche l’ex primo ministro spagnolo Felippe Gonzales e l'analisi della rimonta dell'euroscetticismo in Francia e  Germania.

- Rassegna stampa di Gianpaolo Accardo condirettore di presseurop.eu

- Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  in anteprima, si intitola “La dieta dell’Imperatrice”(La Tempesta / Venus, 2012) l’ultima fatica di Umberto Maria Giardini che uscirà il prossimo 5 ottobre 2012. Il brano scelto si chiama “Il sentimento del tempo”.

Pagina Facebook: www.facebook.com/UmbertoMariaGiardini

Ospiti:

  • Ewelina Jelenkowska Lucà, capo settore stampa della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Anguel Beremliysky, addetto stampa della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Thierry Vissol, economista e consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Matteo Sirtori, membro dei responsabili del corpo di volontari presso la DG ECHO della Commissione europea
  • Tiziana Di Simone di RAI GR PARLAMENTO
  • Michela Di Nanno, studentessa dell'Istituto S. Cannizzaro di Catania vincitrice del concorso INV. FACTOR con il progetto ''Vestiamoci con i colori della natura''
  • Luca D'Ambrosio, collaboratore di Studio Europa per la sezione musica www.musicletter.it

Riferimenti on-line:

Siti del commissario per la Politica Regionale Johanes Hahn:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/hahn/index_en.cfm

Sito del commissario Kristalina Georgieva responsabile per la cooperazione, l’aiuto umanitario e le risposte alle crisi:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/georgieva/index_en.htm

Sito del Servizio Volontario europeo:

http://ec.europa.eu/echo/euaidvolunteers

Relazione del presidente del Consiglio europeo - Herman Van Rompuy - VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

http://www.consilium.europa.eu/uedocs/cms_data/docs/pressdata/it/ec/131298.pdf

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Conduttore: Luca Singer in collaborazione con Tiziana Di Simone di RAI GR PARLAMENTO

Regia: Alessandro Bufarari

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Puntata del 14 settembre 2012 - Crisi europea, nuovi passi per uscirne

Ascolta la puntata

La settimana appena conclusa ha seguito decisamente il trend che abbiamo delineato già in quella precedente: la fine della crisi è più vicina di quanto si pensi.

I segnali sono tanti e non derivano solo dai listini delle borse valori delle capitali europee ma anche dalle decisioni a favore della ripresa, come la sentenza della Corte costituzionale tedesca  sul Fondo Salva Stati permanente ESM (Meccanismo Europeo di Stabilità).

Anche il progetto del Commissario europeo Michel Barnier sulla vigilanza degli istituti di credito dell’eurozona, che deve però essere approvato all’unanimità dai 27 Stati membri, concorre a creare tutte le condizioni perché entro il 2013 la sicurezza dei cittadini europei sia ulteriormente garantita, accelerando il processo di creazione di un’unione bancaria europea. Infine, il forte discorso sullo Stato dell’Unione pronunciato dal presidente della Commissione europea Jose Manuel Barroso al Parlamento europeo a favore di una “federazione” di Stati ci fa pensare che il difficile percorso intrapreso anche dal primo ministro Mario Monti sia quello giusto.    

Con noi per la rassegna stampa europea in collaborazione con  Internazionale e Presseurop c’è Andrea Pipino.

Ospiti:

  • Ewelina Jelenkowska Lucà, capo settore stampa della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Anguel Beremliysky, addetto stampa della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Bettina Gabe, corrispondente di Südwest Presse e della TV N24 in Italia
  • Thierry Vissol, economista e consigliere speciale media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
  • Andrea Pipino, collaboratore di Internazionale e Presseurop 

Musica: Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  si intitola “Earworms” edito da Seahorse Recording della band sarda De Grinpipol con il brano “Mellow led”

Riferimenti on-line: 

Discorso sullo Stato dell’Unione pronunciato dal Presidente José Manuel Barroso: http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=SPEECH/12/596

Portale europeo sullo stato delle capacità di lettura e scrittura: http://ec.europa.eu/education/literacy/about/what-is-it/index_en.htm

Rapporto finale degli esperti EU sulle capacità di lettura e scrittura: http://ec.europa.eu/education/literacy/what-eu/high-level-group/documents/literacy-report.pdf

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore
Regia: Alessandro Bufarari 

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Commissione europea – Rappresentanza in Italia

http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm

Facebook

www.facebook.com/22minuti

Euradionantes

www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

APP Android

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Puntata del 7 settembre 2012 - La crisi dell'euro: l’inizio della fine?

Ascolta la puntata

Nell’ultima trasmissione prima della pausa estiva, dedicata alla crisi politica ed economica dell’Unione europea si pensava che, malgrado le difficoltà, l’UE avrebbe superato gli ostacoli e l’euro sarebbe sopravvissuto. In questa trasmissione gli ospiti, tutti giornalisti di vari paesi dell’UE e specialisti in materia europea, fanno il punto degli sviluppi del mese d’agosto e dei primi di settembre.

Come prevedeva a fine luglio il prof. Stefan Collignon, il calore d’Agosto ha rallentato l’iperattività dei mercati ma non quella dei politici europei. Il meno che si possa aspettare dai governanti nella tesa situazione attuale, dove molti cittadini fanno fronte a gravi difficoltà di lavoro, di reddito e di situazione sociale.

Gli spread non sono esplosi, si sono un po’ distesi, anche se rimangono a livelli troppo alti in paragone alla situazione economica reale dei paesi in difficoltà e al bisogno di finanziamento del loro debito. Spagna e Grecia rimangono in grande difficoltà, anche se la loro situazione non è paragonabile considerando i rischi di uscita dall’euro della Grecia. Le decisioni della BCE annunciate dal suo presidente Mario Draghi dovrebbero contribuire alla diminuzione dello spread, nonostante la richiesta di un monitoraggio dei paesi che beneficiarono dei suoi interventi sul mercato secondario dei titoli di stato. Di fatto, la Spagna ha già fatto sapere che non intende essere messa sotto tutela dell’UE o del FMI.

Nonostante tutto, rimane molto da fare sia in termini di riforme strutturali a livello nazionale che europeo. Grandi linee d’azione sono state delineate: l’unione bancaria, la politica di crescita, la riforma delle istituzioni e l’ampiamento del fondo salva stati. Le settimane prossime saranno cruciali.

- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop

- Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  si intitola " Finale/Forward " dei Training Days. Il brano scelto è: “Pocket Venus”.

Sito: http://www.7trainingdays.com/

Ospiti:

- Bettina Gabe, corrispondente in Italia dei media tedeschi Südwest Presse e N24    

- Dimitri Deliolanes, corrispondente in Italia della TV greca ERT                              

- Eric Joszef, corrispondente in Italia del giornale francese Libération

- Giampiero Gramaglia, direttore del sito d’informazione europea Euractiv.it        

- Marco Zatterin, corrispondente a Bruxelles del giornale italiano La Stampa           

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Conduttore: Luca Singer

Regia: Alessandro Bufarari

Puntata del 27 luglio 2012 - Speciale crisi dell'euro e dell'Europa

Ascolta la puntata

contenuti speciali

La zona euro, negli ultimi giorni di luglio si trova sempre più sotto forte pressione. I mercati aspettano misure concrete promesse dai vertici europei a favore della solidarietà, della crescita, dell'unione bancaria e fiscale.

Mario Draghi il presidente della BCE ha fatto sperare agli operatori finanziari un ruolo offensivo della BCE rassicurando il mercato europeo e nello specifico gli azionisti italiani. Si dovrà aspettare il 2 agosto per vedere se tali rassicurazioni saranno sufficienti. Il divario tra i paesi "virtuosi" e quelli falsamente e spregiatamente qualificati come "spreconi del sud" è un gap che non può durare. La morsa della depressione si aggrava e la disoccupazione – soprattutto quella giovanile – rovina intere generazioni.

Malgrado le durissime misure di austerità adottate da questi paesi, non è accettabile una situazione dove alcuni paesi possono indebitarsi a tasso negativo (rafforzando la loro economia) e altri costretti a ripagare i tassi sul debito non hanno speranze di ripresa economica. I top player europei e i leader – Germania in testa – hanno esaurito il tempo. Bisogna rendere operative le decisioni al più presto possibile, pena l'esplosione dell'euro e i benefici del nostro mercato unico.

Immancabili anche questa settimana le nostre rubriche:

  • Rassegna stampa di Andrea Pipino di Internazionale e Presseurop
  • In "Europa di noialtri" Diego Marani propone di creare l'unione europea del meteo

Ospiti:

  • Stefano Micossi, economista, direttore generale dell'Assonime, visiting professor al Collegio europeo di Bruges
  • Stefan Collignon, professore di Economia Politica alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ed international chief economist al Centro Europa Ricerche (CER)
  • Adriana Cerretelli, giornalista e corrispondente de ''Il Sole 24 Ore'' a Bruxelles
  • Tonia Mastrobuoni, giornalista e inviata de ''La Stampa'' a Bruxelles e Francoforte
  • Diego Marani, scrittore e glottoteta
  • Andrea Pipino, collaboratore di Presseurope e Internazionale

Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  si intitola "Coltivare piante grasse" dei MED IN ITALI. Il brano scelto è "Musicista precario".

http://www.medinitali.info/

http://www.myspace.com/meidinitali

Una trasmissione ideata da :

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & Comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Giornalisti:

Conduttore: Luca Singer in collaborazione con Tiziana Di Simone di RAI GR PARLAMENTO

Regia: Andrea Leonetti 

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Commissione europea – Rappresentanza in Italia

Facebook

Twitter

Euradionantes

APP Android

Puntata del 20 luglio 2012 - Percorsi di Guerra, acqua e musica

Ascolta la puntata

Contenuti speciali:

''Percorso di Guerra'' le parole del premier Monti esprimono in sintesi lo stato dell'attuale congiuntura economica (e non solo) in Italia. Milioni di cittadini oltre all'afa cittadina devono combattere con il mostro che abbiamo imparato a conoscere bene: l'incertezza economica data sia dal giudizio negativo delle agenzie di rating sia dello spread.

Questa volta è Moody's con l'abbassamento della nota dell'Italia, valutazione del tutto immeritata che contribuisce a rallentare la ripresa causando un costo più elevato del debito italiano. Il comportamento auto-realizzatore delle agenzie di rating, diventa un vero problema sistemico.

A questa incertezza si aggiunge la decisione della Corte Costituzionale tedesca sullo scudo anti spread, prevista a settembre. Nonostante le pessime notizie dal mondo della finanza, fanno ben sperare le dichiarazioni di molti governi europei decisi ad indirizzarsi verso l'unico percorso percorribile per uscire dalla crisi economica in modo stabile e duraturo: l'Europa politica.

Il passo in avanti piace proprio a tutti? Non ancora. L'esempio più evidente sono gli euroscettici del Regno Unito, impegnato con il rischio di secessione della Scozia. Il leader dello Scottish National Party, Alex Salmond esorta i suoi cittadini al grido ''Yes Scotland''.  Però, aldilà dell'afa e dai problemi economici l'UE cerca i diritti dei cittadini – particolarmente questa settimana proteggendo meglio i diritti dei musicisti – e del loro benessere tramite la sorveglianza delle acque balneari. Quindi si può fare un bel tuffo nelle acque del Mare Nostrum risultato particolarmente pulito grazie al costante monitoraggio dell'Agenzia europea dell'ambiente.

Immancabili anche questa settimana le nostre rubriche:

- Rassegna stampa di Andrea Pipino di Internazionale e Presseurop
- In "Europa di noialtri" Diego Marani fa i conti con i chiodi e il ciclismo.

Ospiti:

* Günther Oettinger, commissario europeo responsabile per la politica energetica
* Paolo Cacace, giornalista de Il Messaggero, specialista della storia politica d'Europa
* Guido Scorza, avvocato e docente di diritto in nell’Università di Bologna e La Sapienza
* Flavio Fergnani, addetto stampa dell'Agenzia europea dell'ambiente
* Andrea Pipino, collaboratore di Internazionale e Presseurop
* Diego Marani, scrittore e glottoteta

- Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  è il disco “Storie Strane al Buio” di un gruppo genovese “La Decima Vittima”. Brano: “Finemente Discoteck”.

http://www.myspace.com/contestiscomodi

Riferimenti on-line:

Sito dalla Direzione generale Ambiente della Commissione europea sull'acqua

Le applicazioni per smartphone con informazioni sul clima e ambiente dell'Agenzia europea dell'ambiente

Rapporto dell'Agenzia europea dell'ambiente sullo stato dell'acqua in Italia nel 2011

Portale Acque - Ministero della Salute

Direttiva sui diritti d’autore delle opere musicali 

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Giornalisti

Paolo Bollani, conduttore in collaborazione con Andrea Leonetti
Regia: Alessandro Bufarari 
Assistente al programma: Tomasz Koguc

Puntata del 13 luglio 2012 - Europa: tra freddo e sudore

Ascolta la puntata

Contenuti speciali:

Mai come in questo periodo c'è stato un allineamento tra il clima e le posizioni in materia di governance in Europa. Il vertice europeo di fine giugno ha portato numerose novità in campo economico e finanziario, eppure lascia tutti di nuovo in sospeso a causa delle solite resistenze (ora anche di conformità costituzionale) che continuano a rallentare la tanto ricercata solidarietà tra i paesi dell'Unione. Cambierà qualcosa con la nuova presidenza di turno all'UE? Il fardello del mancato ordine nelle finanze pubbliche anche di Cipro, presidente di turno sembra orientare la risposta verso l'incertezza. Una certezza l'abbiamo: i diritti dei cittadini europei, oggi in particolar modo di quelli disabili.

 Immancabili anche questa settimana le nostre rubriche:

- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop

- Per la rubrica "Europa di noialtri", finalmente presente fisicamente ai nostri microfoni, conosceremo meglio Diego Marani.

Ospiti:

* Emilio Dalmonte, vicedirettore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
* Beda Romano, corrispondente a Bruxelles del Sole 24 ore
* Dimitri Deliolanes, corrispondente in Italia della TV greca ERT
* Thierry Vissol, presidente della giuria del concorso "Una vignetta per l'Europa"
* Jacopo Zanchini, vicedirettore di Internazionale e Presseurop
* Diego Marani, glottoteta e scrittore

- Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  è del gruppo Il maniscalco Maldestro. S’intitola “Ogni cosa al suo posto” pubblicato da Venus production, con il brano " Colpi bassi".
www.ilmaniscalcomaldestro.com

Riferimenti on-line: 

Portale sui diritti dei passeggeri della Commissione europea: http://ec.europa.eu/transport/passenger-rights/it/mobile.html

Il concorso delle vignette 2012 in collaborazione con Internazionale e Presseurop: http://www.internazionale.it/festival/concorso-vignette/

 Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea 

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore
Regia: Alessandro Bufarari 
Assistente al programma: Tomasz Koguc 

Puntata del 6 luglio 2012 - Speranza e paure: verso una calda estate in Europa

Ascolta la puntata

Gli importanti orientamenti fiscali concordati dai capi di Stato e di governo durante il vertice europeo del 28 e 29 giugno hanno finalmente dato una boccata d'aria alle borse europee, che adesso vogliono vederli trasformati in misure concrete. Le decisioni del Consiglio europeo e le maggiori dotazioni concesse alla BEI fanno sperare che la strada intrapresa sia quella giusta, nonostante i dubbi espressi da alcuni paesi. Le nuove misure possono essere considerate sufficienti per iniziare una ripresa della crescita europea? Gli ospiti della trasmissione danno la loro interpretazione della situazione economica generale e degli equilibri tra le segreterie degli Stati membri. Il forte impegno delle Istituzioni europee per trovare una soluzione alla crisi non deve oscurare importanti servizi - o meglio diritti - messi in campo quest'estate per i cittadini europei. Nello specifico un accesso semplificato alla legislazione in materia dei diritti del passeggero e un notevole abbattimento dei costi del roaming per chiamate e traffico dati con le compagnie telefoniche operanti nell'Unione europea.

Immancabili anche questa settimana le nostre rubriche:

- Rassegna stampa di Andrea Pipino di Internazionale e Presseurop

- In "Europa di noialtri" Diego Marani invidia la regina d'Inghilterra

Ospiti:

* Alberto Quadrio Curzio, professore di economia e vicepresidente dell'Accademia Nazionale dei Lincei
* Emilio Dalmonte, vicedirettore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
* Ariana Cerettelli, responsabile del settore Europa al Sole 24 Ore e inviata speciale a Bruxelles
* Nicoletta Falcone, amministratore alla Commissione europea
* Thierry Vissol, economista e consigliere speciale media & comunicazione alla Rappresentanza in Italia della Commissione europea
* Andrea Pipino, collaboratore di Internazionale e Presseurop
* Diego Marani, scrittore e glottoteta

Musica: Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca D'Ambrosio di www.musicletter.it  è ''Caro Tornado'' del trio ICEBERG che si forma nel 2008, nella provincia di Pavia il brano scelto è "Nagasaki Blues". 

Sito internet http://icebergmusica.com

Riferimenti on-line:

Portale dei diritti del passeggero: http://ec.europa.eu/transport/passenger-rights/it/index.html

Sito Autorità per le garanzie nelle comunicazioni http://www.agcom.it/

Una trasmissione ideata da:
Thierry Vissol
, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Giornalisti: Luca Singer, conduttore

Regia: Alessandro Bufarari 

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:
Commissione europea – Rappresentanza in Italia http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm

Facebook www.facebook.com/22minuti

Twitter twitter.com/22minuti

Euradionantes www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

APP Android https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Puntata del 28 giugno 2012 - Vertici europei, tedeschi, fondi per ricerca e formazione

Ascolta la puntata

Questa settimana più che mai è importante parlare del Vertice europeo, il 25° dall'inizio della crisi nel 2008. Durante questo Consiglio europeo si cercheranno misure, accettabili per tutti, a favore del risanamento dei conti pubblici, della crescita economica e di una più ampia solidarietà tra i membri dell'UE. L'ultimo campanello di allarme sta suonando da troppo tempo e trovare una soluzione forte (e comune?) per tutti è difficile in una situazione di stress dovuta alla pressione dei mercati finanziari. Agli occhi di molti la posizione della Germania sembra antitetica alla tanto dichiarata solidarietà da attuarsi tra i paesi dell'Unione. Strade percorribili ce ne sono molte, ne abbiamo parlato a lungo, eppure sembra prevalere la tendenza a mediare con difficoltà sugli interessi nazionali. In trasmissione un ampio spazio è dato all'analisi di tali posizioni, soprattutto quelle della Francia e della Germania, ma anche alle soluzioni studiate per mantenere il rigore dei conti pubblici rilanciando l'economia e l'occupazione.

Nonostante questo periodo di forte incertezza macro-politica, non si deve dimenticare quanto le Istituzioni europee contribuiscono alla crescita tramite i fondi per la ricerca e il Fondo Sociale Europeo (FSE) per il potenziamento delle competenze personali e professionali dei cittadini europei.

Immancabili anche questa settimana le nostre rubriche:

  • Rassegna stampa di Gian Paolo Accardo di Internazionale e Presseurop
  • In "Europa di noialtri" Diego Marani invidia la regina d'Inghilterra

Ospiti:

  • Thierry Vissol, economista e consigliere speciale media & comunicazione alla rappresentanza della Commissione europea in Italia.
  • Massimo Gaudina, capo dell'unità comunicazione del Consiglio europeo per la ricerca
  • Peter Stein, regista teatrale e d'opera lirica
  • Stephan Russ-Mohl, direttore dell'Osservatorio Europeo del Giornalismo
  • Luca D'Ambrosio, blogger e critico musicale freelance per diversi magazine e webzine, è l’ideatore di Musicletter.it
  • Gian Paolo Accardo, condirettore di Presseurop
  • Diego Marani, scrittore e glottologo

Musica: Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it , per la prima volta a 22 minuti una musica di rivolta, il primo disco del gruppo Death Metal belga Dehuman che s’intitola “Black Throne of All creation” pubblicato da Kaotoxin, con il brano " Apocalypse and Perdition"

Sito: www.dehuman.eu

Riferimenti on-line:

Sito del Consiglio europeo della ricerca (CER): http://erc.europa.eu/apply-funding

Sito dell'Osservatorio europeo del giornalismo: http://it.ejo.ch/

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore in collaborazione con Tiziana Di Simone di RAI GR PARLAMENTO

Regia: Alessandro Bufarari 

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Commissione europea – Rappresentanza in Italia: http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm

Facebook: www.facebook.com/22minuti

Euradionantes: www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

APP Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Puntata del 22 giugno 2012 - Altalena europea e conto alla rovescia

Ascolta la puntata

Contenuti speciali:

La scorsa settimana il conto alla rovescia avviato dagli esperti della finanza per uscire dalla crisi con una soluzione credibile e duratura non ha compromesso la scelta democratica dei greci, desiderosi di continuare a far parte della famiglia europea. “22 minuti” analizza perché un’altra strada avrebbe comportato conseguenze nefaste (anche per il resto degli europei) e soprattutto come la scelta dei greci si tradurrà concretamente nella vita quotidiana. Il tempo per trovare “una cura per l’euro” sta esaurendo. Al G20 del 19 giugno i partner globali dell’UE hanno fatto pressione sui nostri leader per accompagnare la crescita al rigore di bilancio, imprescindibile per la stabilità delle borse valori. Intanto la commissaria Viviane Reding ha lanciato una grande consultazione pubblica per ascoltare e prendere in considerazione le aspettative degli europei sul futuro dell'UE e dei suoi cittadini. A Roma, il vertice dei quattro grandi della zona euro cerca una convergenza di posizioni per il rilancio della crescita e degli investimenti rivolti all'impiego. Allo stesso tempo, la Commissione europea e il suo vicepresidente Antonio Tajani intendono promuovere numerose semplificazioni per l'accesso al credito e lo sviluppo internazionale delle piccole e medie imprese.

Immancabili anche questa settimana le nostre rubriche:

- Rassegna stampa di Andrea Pipino di Internazionale e Presseurop
- In "Europa di noialtri" Diego Marani rimpiange di non avere una regina come gli inglesi

Ospiti:

* Carlo Corazza, portavoce del vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani
* Veronica Manfredi, capo unità DG Giustizia della Commissione europea
* Eric Joszef, corrispondente a Roma del giornale Libération
* Dimitri Deliolanes, corrispondente a Roma della TV Greca ERT
* Andrea Pipino, collaboratore di Internazionale e Presseurop
* Diego Marani, glottoteta e scrittore 

Musica: Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  è l'ultima fatica del gruppo Dola J. Chaplin che s’intitola “To The Tremedous Road”  con il brano omonimo.

Sito: http://www.reverbnation.com/dolajchaplin

Riferimenti on-line:

- Rete europea dei rappresentanti delle PMI e Sito del Fondo europeo per gli investimenti che consente di individuare le banche o i fondi di capitali di rischio che erogano finanziamenti:

http://www.eif.org/what_we_do/where/index.htm

- EU Action Plan per le PMI:

http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=MEMO/11/879&format=HTML&aged=1&language=EN&guiLanguage=en

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore

Regia: Alessandro Bufarari 

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Commissione europea – Rappresentanza in Italia

http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm

Facebook

www.facebook.com/22minuti

Euradionantes

www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

APP Android

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Puntata del 15 giugno 2012 - Suspense europea

Ascolta la puntata 

Contenuto speciale: l'intervista integrale di Dimitri Dimitriadis (Italiano - Francese)

L’Europa è circondata da negatività. Uscire dalla crisi sembra ormai una fatica troppo onerosa per i cittadini schiacciati dall’aumento delle tasse. Quando anche gli esperti della finanza cominciano a fare il “countdown” nonostante i piani di salvataggio delle banche, cosa ci rimane? A questa domanda si cerca di dare una risposta nelle riunioni di questi giorni tra i policy maker europei e “22 minuti” lo farà approfondendo la posizione e i rapporti tra Mario Monti, François Hollande e Angela Merkel, tenendo sempre sott’occhio la disastrata situazione greca e dando voce anche al mondo della cultura. Anche la Commissione europea e l’Europarlamento hanno messo in campo azioni e proposte ben chiare che potrebbero avere un impatto decisivo per concludere positivamente questo periodo percepito come interminabile. Conosciamo già queste misure, ma forse non abbastanza: oltre all’attualità politico-economica, le istituzioni continuano a salvaguardare i diritti del consumatore europeo con una nuova Agenda proposta dalla vicepresidente della Commissione europea Viviane Reding e da John Dalli, commissario responsabile per la Salute e i consumatori.

Immancabili anche questa settimana le nostre rubriche:

- Rassegna stampa di Andrea Pipino di Internazionale e Presseurop

- In "Europa di noialtri", Diego Marani richiede un gesto di solidarietà per gli italiani all'estero.

Ospiti:

  • Michele Cercone, portavoce della commissaria Cecilia Malmström
  • Veronica Manfredi, DG Giustizia della Commissione europea.
  • Dimitri Dimitriadis, scrittore e drammaturgo greco
  • Marco Zatterin, corrispondente de La Stampa da Bruxelles 
  • Bettina Gabbe, corrispondente in Italia di Südwest Presse
  • Andrea Pipino, collaboratore di Internazionale e Presseurop
  • Diego Marani, glottoteta e scrittore

Musica: Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  è l'ultima fatica del gruppo Cinema Noir, con il brano "Children kill ants":

http://cinemanoir.bandcamp.com/ 

http://www.youtube.com/user/cinemanoirmusic

Riferimenti on-line:

Terza relazione annuale sull’immigrazione e l’asilo

Sondaggio Eurobarometro: “Awareness of Home Affairs”

Nuova Agenda del consumatore europeo

Una trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea 

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore - in collaborazione con Tiziana di Simone di RAI GR PARLAMENTO 

Regia: Alessandro Bufarari 

Assistente al programma: Tomasz Koguc

Seguici su Facebook e Twitter

Scarica la nostra APP Android 

Puntata dell' 8 giugno 2012 - Oltre la crisi: Lavoro e Unione bancaria europea

In Europa prosegue lo scontro di posizione tra Finlandia, Olanda e Germania - che rifiutano di rilanciare la crescita stampando moneta e contraendo nuovi debiti - e il resto dei paesi europei, guidati da Francia, Italia e Spagna, che chiedono misure concrete ed urgenti per rilanciare la crescita. Il secondo gruppo ha però ricevuto il sostegno del presidente USA Obama e del Giappone, che considera la crisi europea un ostacolo alla propria crescita. Eppure la Germania ha ragione ad insistere sulla necessità di riforme strutturali, sul rischio di "moral hazard" qualora i debiti dei vari paesi fossero messi in comune e sulla necessità di rafforzare la cooperazione fiscale europea.

Lo scorso fine settimana Làszlo Andor, commissario europeo responsabile dell'occupazione, degli affari sociali e dell'inclusione era in visita ufficiale in Italia: durante la visita Hahn ha sottolineato la preoccupazione della Commissione per il tasso di disoccupazione particolarmente elevato tra i giovani ed ha insistito sulle misure strutturali necessarie per sbloccare questa situazione. Tiziana Di Simone, giornalista di RAI-GR Parlamento ha intervistato il commissario per "22 minuti".

Sulla scorta delle dichiarazioni del commissario abbiamo approfondito le politiche in materia di occupazione, in particolare la strategia posta in atto dal Ministero del Lavoro italiano.

La Spagna, con la crisi in cui sono precipitate le proprie banche, e la Grecia con le sue incertezze politiche, continuano a capeggiare sulle prime pagine dei giornali e a fare tremare le borse europee. Durante la trasmissione approfondiremo le proposte della Commissione europea riguardo a norme UE per il risanamento delle banche e la risoluzione delle crisi bancarie.

Immancabili anche questa settimana le nostre rubriche:

- Rassegna stampa di Andrea Pipino di Internazionale e Presseurop

- In "Europa di noialtri", Diego Marani esprime preoccupazione per la decisione del Ministero degli Esteri italiano di ridurre il numero delle riunioni comunitarie in cui i nostri delegati potranno contare sul lavoro degli interpreti italiani.

Ospiti:

*Làszlo Andor, commissario europeo responsabile per l'Occupazione, gli affari sociali e l'inclusione

*Carmen Nettis, coordinatrice dei Job Days della rete Eures per il Ministero del Lavoro Italiano

*Mario Nava, direttore Istituzioni finanziarie presso la Commissione europea - DG Mercato Interno

*Andrea Pipino, collaboratore di Internazionale e Presseurop

*Diego Marani, glottoteta e scrittore

Musica: Il disco della settimana scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  è l'ultima fatica di Post "Fake From Another Place" con il brano "Closer to an end" n° 4

Sito: www.houseofpost.com

Riferimenti on-line:

Info EURES: http://www.cliclavoro.gov.it/servizi/eures/Pagine/default.aspx

Terza relazione annuale sull’immigrazione e l’asilo: http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=COM:2012:0250:FIN:it:PDF

Documento di lavoro dei servizi della Commissione che accompagna la relazione: http://ec.europa.eu/home-affairs/doc_centre/immigration/docs/SWD%202012%20139%20final%201_EN_autre_document_travail_service_part1_v3.pdf

Assistenza finanziaria ai paesi terzi nel settore della migrazione e della mobilità: http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=MEMO/12/399&format=HTML&aged=0&language=EN&guiLanguage=en

Sondaggio Eurobarometro: 'Awareness of Home Affairs' http://ec.europa.eu/public_opinion/archives/eb_special_399_380_en.htm

Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Giornalisti: Luca Singer, conduttore - in collaborazione con Tiziana di Simone di RAI GR PARLAMENTO

Regia: Alessandro Bufarari 

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Commissione europea – Rappresentanza in Italia

http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm

Facebook

https://www.facebook.com/22minuti

Euradionantes

http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

APP Android

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Link connessi

Puntata del 1 giugno 2012 - Europa : fessure, timori e speranze

Ascolta la puntata

Il vertice europeo informale della scorsa settimana sembra aver dato nuove speranze, aprendo uno spiraglio sulle possibilità di uscita dalla crisi europea e mondiale. Un dato positivo viene dal risultato del referendum in Irlanda, con il quale oltre il 61,5% degli irlandesi ha accettato le "regole d'oro" per il risanamento e la stabilità dei conti pubblici.

Anche il vicepresidente della Commissione Antonio Tajani ha voluto organizzare una conferenza di grande respiro per discutere del rilancio dell'economia in Europa tramite la strategia “Europa 2020". Alla conferenza hanno partecipato tra gli altri il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso, Jeremy Rifkin  e numerosi ministri e dirigenti europei, tra cui il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e l'Amministratore delegato dell’Enel Fulvio Conti.

In Spagna, tuttavia, il settore bancario continua a soffrire e sono sempre più necessari finanziamenti internazionali per gestire il paese, mentre in Grecia tutti attendono con il fiato sospeso i risultati delle elezioni del 17 giugno. Questa settimana a "22minuti" molte buone notizie come l'abbassamento delle tariffe telefoniche per gli utenti che si spostano nei paesi europei, l'importanza della rete Europe Direct e i risultati che ha conseguito, nonché gli esiti dei programmi ambientali in Italia.

 Non mancano anche questa settimana le nostre rubriche:
- Rassegna stampa di Gabriele Crescente di Internazionale e Presseurop
- In "Europa di noialtri", Diego Marani propone la creazione di un "eurogastolo"

Ospiti:
*Guy Verhofstadt, presidente del Gruppo Alleanza dei Democratici e dei Liberali per L'Europa (ADLE) al Parlamento europeo
*Simon O'Connor, portavoce della Commissione europea
*Nicoletta Falcone, amministratore alla Commissione europea
*Manuela Algeri, responsabile dell'Antenna Ambiente presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea.
*Vittorio Calaprice, coordinatore della rete Europe Direct presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea.
*Gabriele Crescente, collaboratore di Internazionale e Presseurop
*Diego Marani, scrittore e glottoteta

Musica: L'album della settimana è un omaggio a un giovane artista di talento, Patrizio Martucci, purtroppo scomparso in un incidente stradale 12 anni fa. Con il brano "Europa",  "22 minuti" vuole ricordare il suo impegno ed approfittare per mandare un caloroso saluto di ringraziamento ai genitori Francesco e Daniela Martucci.
Sito:  www.patriziomartucci.it

Riferimenti on-line:
Per ulteriori informazioni sul pacchetto di raccomandazioni della Commissione:
Sito Internet di Europa 2020 (per le raccomandazioni specifiche per paese): http://ec.europa.eu/europe2020/index_it.htm
Il documento di proposta della Commissione con le raccomandazioni specifiche per paese: http://ec.europa.eu/europe2020/pdf/nd/csr2012_italy_en.pdf
Il documento di analisi tecnica: http://ec.europa.eu/europe2020/pdf/nd/swd2012_italy_en.pdf
Il documento di revisione approfondita sull'Italia nell'ambito del meccanismo di prevenzione e correzione degli squilibri macroeconomici: http://ec.europa.eu/europe2020/pdf/nd/idr2012_italy_en.pdf

Interventi alla Conferenza organizzata dal vicepresidente Antonio Tajani: "Missione crescita: l'Europa alla guida della nuova rivoluzione industriale"
http://ec.europa.eu/avservices/ebs/schedule.cfm?date=05/29/2012&sitelang=en&page=2&institution=0

Informazione sui centri Europe Direct:
http://ec.europa.eu/italia/centri_reti/europe_direct/index_it.htm


Una Trasmissione ideata da:
Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Giornalisti:
Luca Singer, conduttore - in collaborazione con Tiziana di Simone di RAI GR PARLAMENTO

Regia: Alessandro Bufarari  
Assistente al programma: Tomasz Koguc


La trasmissione è disponibile in podcast:
Commissione europea – Rappresentanza in Italia
http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm
Facebook
https://www.facebook.com/22minuti
Euradionantes
http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128
APP Android
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Link connessi

Puntata del 25 maggio 2012 - Crescita europea: ogni goccia conta!

Lo scorso week-end, eventi drammatici hanno colpito duramente l'Italia. Tutti noi a "22 minuti" vogliamo esprimere la nostra profonda tristezza, condividere il dolore delle famiglie delle vittime della violenza cieca e barbara all'istituto «Francesca Morvillo» di Brindisi che ha colpito giovani innocenti. Vogliamo anche condividere il dolore delle famiglie delle vittime colpite dal terremoto nella regione Emilia Romagna e affermare il nostro supporto alle migliaia di sfollati. Anche in questo campo la solidarietà europea si manifesterà concretamente. La Commissione Europea è in stretto contatto con la Protezione Civile ed è pronta a fornire nei tempi più brevi ogni assistenza che dovesse essere richiesta.

Intanto in Grecia la rabbia si fa strada, l'assistenza finanziaria europea non è solo una bella parola ma come confermato dalla posizione del Presidente francese Hollande, parlare di crescita in Europa non è più un tabù. L'austerità, come tutti hanno ben capito anche durante il vertice del G8 a Camp David,  dove il Presidente Monti ha ricevuto l'appoggio per la promozione della crescita, deve essere sostenuta da importanti (ma soprattutto rapide) misure già fortemente appoggiate dalla Commissione europea e dal Parlamento europeo. Con Marco Zatterin analizzeremo tali misure ma anche il vertice informale di mercoledì 23 maggio e il nuovo gruppo di paesi della zona euro ormai coordinati e indirizzati verso la stessa direzione.

La settimana ha visto anche un'importante iniziativa rivolta ai cittadini nel rispetto dell'ambiente: il Green Week dedicato completamente all'acqua ma anche alla gestione intelligente delle risorse nella vita quotidiana.

Non mancano anche questa settimana le nostre rubriche:

- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop
- Nella sua "Europa di Noialtri", Diego Marani rende omaggio alle vittime del terremoto che ha colpito la sua regione.

Ospiti:

*Marco Zatterin, corrispondente a Bruxelles del giornale La Stampa

*Marco Fantini, economista della fiscalità, DG Occupazione, gli affari sociali e l'inclusione della Commissione europea

*Nicola Notaro, vice-capo dell'unità "Protezione delle risorse idriche" della DG Ambiente della Commissione europea

*Marco Mangiantini, coordinatore ALPS Innovation Relay Centre

*Jacopo Zanchini, di vice-direttore di Internazionale e Presseurop

*Diego Marani, scrittore e glottoteta

Musica: L'album della settimana è scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  è il gruppo "Les enfants", in linea con l'attualità con il brano: "Questa crisi finirà" pubblicato da ViaAudio Records.

http://lesenfants.me/

https://www.facebook.com/LesEnfantsArt

Riferimenti on-line:

Campagna "Generation Awake" sull'efficienza delle risorse della Commissione europea

www.generationawake.eu

www.facebook.com/GenerationAwake.

Maggiori dettagli sulla greenweek (programma, eventi satellite ecc.) su: http://ec.europa.eu/environment/greenweek/index.html

Maggiori dettagli su eco-innovazione: http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/12/460&format=HTML&aged=0&language=IT&guiLanguage=it

Maggiori dettagli sulla comunicazione innovation partnership su:  http://ec.europa.eu/environment/water/innovationpartnership/pdf/com_2012_216.pdf

Comunicato stampa e contatti: http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/12/470&format=HTML&aged=0&language=EN

Rapporto della Commissione europea sui livelli di tassazione nei Paesi UE

http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=STAT/12/77&format=HTML&aged=0&language=en&guiLanguage=en

Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore - in collaborazione con Tiziana di Simone di RAI GR PARLAMENTO

Regia: Alessandro Bufarari 

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Commissione europea – Rappresentanza in Italia

http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm

Facebook

https://www.facebook.com/22minuti

Euradionantes

http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

APP Android

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Link connessi

Puntata del'11 maggio 2012 - Festa dell'Europa e della democrazia

Auguri Europa! Ben 62 anni fa, il 9 maggio 1950 Robert Schuman lanciava il progetto della Comunità europea ispirato e condiviso da Jean Monnet e Altiero Spinelli. Quest'anno i festeggiamenti che ricordano i grandi traguardi raggiunti e i benefici per i cittadini europei sono stati messi in ombra dalla difficoltà di trovare una visione politica comune e soprattutto dagli effetti della più lunga crisi economico-politica che l'Europa abbia mai dovuto affrontare. La scelta dei cittadini nelle urne in Italia, Germania, Francia e Grecia mostra chiaramente come non sia possibile andare avanti solo con l'austerità, come dimostrano i risultati dei partiti estremisti e che si oppongono al sistema. Philippe Ridet, corrispondente del giornale Le Monde e Tonia Mastrobuoni, giornalista del giornale La Stampa, ci aiutano ad interpretare meglio la scelta espressa il 6 maggio dai cittadini francesi e greci.

Il presidente Mario Monti, François Hollande ma anche gli altri capi di governo concordano con la Commissione europea e con il Parlamento europeo sulla necessità di trovare soluzioni concrete per l'occupazione dei giovani e la crescita economica nell'Unione europea. Il presidente José Manuel Barroso, nel suo discorso del 9 maggio a Firenze sullo Stato dell'Unione, ha esortato tutte le parti interessate a livello europeo a moltiplicare gli sforzi a favore della crescita e dell’occupazione accelerando l’attuazione della strategia Europa 2020, ovvero la piattaforma per tutte le nuove iniziative volte a promuovere la crescita. Thierry Vissol e Sandro Gozi commentano per "22 minuti" il discorso del presidente della Commissione europea, cercando di capire che cosa voglia dire nello specifico per l'Italia. I due vicepresidenti della Commissione, Viviane Reding e Antonio Tajani, hanno proposto rispettivamente la più vasta consultazione pubblica per esprimere online la propira visione sul futuro dell'Europa, aperta a tutti i cittadini dell’UE, e un nuovo piano a favore dello sviluppo delle PMI .

Non mancano anche questa settimana le nostre rubriche:
- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop.
- "Europa di Noialtri", in cui Diego Marani commenta le elezioni presidenziali francesi.
 
Ospiti:
*Philippe Ridet, corrispondente del giornale Le Monde
*Tonia Mastrobuoni, giornalista del giornale La Stampa
*Sandro Gozi, onorevole e membro della Commissione politiche dell'Unione europea del parlamento italiano
*Jacopo Zanchini, vicedirettore di Internazionale e Presseurop
*Diego Marani, scrittore e glottoteta

Musica: il gruppo della settimana è Cardiophobia, scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  , con l'album omonimo Cardiophobia, brano "Niente di Speciale"
http://www.settembrerecords.it/wp/artisti/cardiophobia
http://www.cardiophobia.it/

Riferimenti on-line:
Sito sulla consultazione pubblica per esprimere la propria visione sull'Europa
http://ec.europa.eu/justice/opinion/your-rights-your-future/index_it.htm

Sito del commissario Antonio Tajani
http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/tajani/index_it.htm

Una Trasmissione ideata da:
Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Giornalisti:
Luca Singer, conduttore

Regia: Alessandro Bufarari 
Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:
Commissione europea – Rappresentanza in Italia
http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm
Facebook
https://www.facebook.com/22minuti
Euradionantes
http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128
APP Android
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Link connessi

Puntata del 4 maggio 2012 - Crescita e occupazione giovanile: puntata speciale sul Festival internazionale di giornalismo di Perugia

Settimana particolarmente difficile. Ormai tutti i giorni si registrano le denunce di cittadini europei sugli effetti negativi della crisi; tali effetti - sommandosi all’austerity imposta dal governo tecnico -  sembrano insostenibili soprattutto per le piccole e medie imprese. In Italia, ma anche in Grecia e in Spagna, non si riesce a fornire le risposte concrete tanto attese nel campo della crescita e dell’impiego giovanile, e ciò dà luogo a reazioni esasperate  in attesa che cambi qualcosa, magari su impulso della BCE. E intanto si attendono i risultati delle elezioni presidenziali in Francia.

Eppure le soluzioni anticrisi ci sarebbero, e sono state già proposte dalla Commissione europea: ne abbiamo parlato in precedenti puntate di “22 minuti”. Tra le proposte più importanti, ricordiamo quella relativa a una migliore e maggiore gestione dei fondi strutturali e quella che propone il lancio di “project bonds” (obbligazioni europee per il finanziamento di progetti nel campo delle TIC). Non a caso i media hanno paragonato tale strategia ad un “Piano Marshall”, un raffronto ripreso anche dal commissario responsabile per l’industria e l’imprenditoria Antonio Tajani durante il Festival internazionale del Giornalismo a Perugia, dove temi quali la crescita, l’uscita dalla crisi e la pericolosa situazione del mercato del lavoro hanno dominato le conferenze e i workshop.

"22 minuti" ha approfittato di tale evento per intervistare i protagonisti delle tavole rotonde svoltesi durante il Festival ma soprattutto per conoscere meglio i lavori dei vincitori del concorso europeo dedicato agli studenti delle scuole di giornalismo.

Non mancano anche questa settimana le nostre rubriche:

- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop

- Nella sua "Europa di Noialtri", Diego Marani  commenta le elezioni presidenziali francesi.

Ospiti:

*Antonio Tajani, commissario responsabile per l’industria e l’imprenditoria della Commissione europea

*Enzo Moavero Milanesi, ministro per gli Affari Europei del governo Monti

*Lucio Battistotti, direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

*Anguel Beremliysky, addetto stampa e media della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

*Jacopo Zanchini, vicedirettore di Internazionale e Presseurop

*Diego Marani, scrittore e glottoteta

*Valentina Parasecolo, Tommaso Canetta e Giorgio Matteoli rappresentanti e vincitori del concorso europeo dedicato agli studenti delle scuole di giornalismo

Musica: L'album della settimana è scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  è l'ultimo album degli Alice Tambourine Lover con il loro disco “Naked Songs”. Il brano scelto è “Candy”.

http://www.myspace.com/alicetambourinelover

Riferimenti on-line:

Sito del commissario Antonio Tajani

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/tajani/index_it.htm

Scuola di giornalismo radio televisivo di Perugia

http://www.sgrtv.it/


Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore - in collaborazione con Gian Paolo Accardo di Presseurop

Regia: Alessandro Bufarari 

Assistente al programma: Tomasz Koguc

La trasmissione è disponibile in podcast:

Commissione europea – Rappresentanza in Italia

http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/22minuti_it.htm

Facebook

https://www.facebook.com/22minuti

Euradionantes

http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

APP Android

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.simoneturano.studioeuropa&feature=search_result

Link connessi

Puntata del 27 aprile 2012 - Crisi versus crescita, i più poveri e l'Europa

Le borse a livello europeo hanno reagito con forti oscillazioni dopo il risultato del primo turno delle elezioni presidenziali francesi e l'incertezza politica legata ai risultati. L'Europa rimane con il fiato sospeso anche in previsione delle elezioni in Grecia, del referendum sul fiscal compact ma anche in seguito alla caduta del governo di Mark Rutte nei Paesi Bassi. Intanto, la Commissione europea, continua a proporre soluzioni per il rilancio della crescita e a fare pressioni sui governi degli Stati membri. Il vicepresidente Tajani ha così intrapreso una serie d'incontri e visite istituzionali per promuovere le sue proposte sulla strategia per l'occupazione presentata la scorsa settimana. Tema controverso della campagna presidenziale, sia in Francia sia in Europa, è la sicurezza interna, l'immigrazione e la revisione degli Accordi di Schengen di cui ha parlato anche ai microfoni di "22 minuti", Cecilia Malmström, responsabile per gli affari interni della Commissione europea, durante la visita ufficiale in Italia. La concertazione a livello europeo c'è, manca solo la solidarietà e quindi la volontà politica dei governi nazionali di voler attuare la strategia.

 

Immancabili i nostri due appuntamenti settimanali:

- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop

- "Europa di Noialtri", Diego Marani dice addio agli Accordi di Schengen

 

Ospiti:

* Cecilia Malmström, commissario responsabile per gli affari interni della Commissione europea

* Jean Tonglet, delegato in Italia di ATD Quarto Mondo

* Manuela Algeri, responsabile antenna ambiente presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea

* Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

* Diego Marani, scrittore e glottoteta

* Jacopo Zanchini, vicedirettore di Internazionale e Presseurop

Link connessi

Puntata del 20 aprile 2012 - Speciale Elezioni presidenziali in Francia

Questa settimana, la trasmissione "22 minuti", ha deciso di dedicare una puntata speciale alla Francia per conoscere meglio i candidati della campagna presidenziale, lo stato d'animo dell'elettorato francese ma soprattutto le ricette anti-crisi presentate dai candidati che indubbiamente avranno un riscontro anche sui restanti membri dell'Eurozona. I favoriti, il gaullista e attuale presidente Nicolas Sarkozy e il socialista François Hollande, hanno impostato la campagna presidenziale con un approccio notevolmente diverso in merito ai temi dell'Unione Europea, purtroppo non sufficientemente menzionati. Il lavoro e la crescita economica sono il punto più dibattuto e quindi nevralgico della campagna francese ma lo è anche per la Commissione europea che ha definito la strategia per la creazione di milioni di posti di lavoro entro il 2020.

 

Immancabili i nostri due appuntamenti settimanali:

- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop

- "Europa di Noialtri", Diego Marani ci parla di un trionfo…si ma dell'ignoranza 

Ospiti:

*Richard Heuzé, corrispondente in Italia del giornale Le Figaro

*Élisabeth Guigou, già Consigliere "Europa" del Presidente francese François Mitterrand, poi ministro degli affari europei

*Eric Jozsef, corrispondente in Italia del giornale Libération

*Ewelina Jeleńkowska-Lucà, capo del settore stampa della rappresentanza in Italia della Commissione europea

*Jacopo Zanchini, vicedirettore di Internazionale e Presseurop

*Diego Marani, scrittore e glottoteta

 

 

Link connessi

Puntata del 13 aprile 2012 - Crisi, fame, ricerca e crescita

In Spagna, come in altri paesi UE, le misure di austerità, sembrano insufficienti per difendere il paese dal nuovo attacco dei mercati finanziari. È certo giunto il momento che il Consiglio europeo dia un segnale chiaro d’impegno per la crescita comune, come richiesto dalla Commissione europea, dal Parlamento europeo e da almeno 12 paesi UE tra cui l'Italia. Questa settimana la redazione di “22 minuti” ha esaminato i preoccupanti dati riportati dal rapporto dell’UNICEF e dell'Università di Atene sulla Grecia, che evidenzia le crescenti e preoccupanti condizioni di miseria e insufficienza alimentare dei bambini e ragazzi greci. Ma non è solo in Europa che l’UE si trova a fronteggiare gravi sfide economiche. Ben più drammatica è la situazione in paesi come il Mali, dove povertà e carestie continuano a colpire la popolazione e in particolar modo le fasce più deboli, ovvero i bambini. La Commissione europea – su iniziativa della Commissaria Kristalina Georgieva e in cooperazione con l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) e la Federazione europea delle leghe di calcio professionistico (EPFL) - ha avviato una campagna di sensibilizzazione denominata “Giornata del calcio contro la fame”.
Per vincere la sfida contro la miseria in Europa e la fame nel mondo l'Europa deve tornare a crescere. È quindi fondamentale investire nei settori ad alto potenziale di rendimento e nella creazione di nuovi posti di lavoro, lo spiega la vicepresidente della Commissione europea Neelie Kroes.  
Un'altra sfida che attende l'Europa è di uno sviluppo sostenibile a lungo termine, traguardo che non dovrebbe essere messo in pericolo dalle misure di austerità. In questa ottica la Commissione europea ha organizzato un "Giro d'Europa" mirante a promuovere due strumenti del settimo programma quadro di ricerca: il programma "Persone" e le "Azioni Marie Curie". Alessandra Luchetti e Katia Insogna, descrivono le opportunità offerte ai ricercatori da questi programmi UE.

Immancabili i nostri due appuntamenti fissi settimanali:
- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop
- "Europa di Noialtri", Diego Marani propone soluzioni culturali alternative per contribuire alla crescita.
 
 
Ospiti:
* Neelie Kreos, vicepresidente della Commissione europea, commissaria responsabile per l'Agenda digitale
* Dimitri Deliolanes, giornalista, corrispondente in Italia della TV greca ERT.
* Clara Velez Fraga, Promotion and liaison officer dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO)
* Anguel Beremliysky, addetto stampa della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
* Alessandra Luchetti, capo unità presso la Direzione generale per l'Istruzione e la cultura, responsabile del programma "Persone" e delle azioni Marie Curie
* Katia Insogna, contatto in Italia per programmi APRE, Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

Musica: L'album della settimana, scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it   è "Supernaturale" di Luca Gemma.  Brano: n°2 "Bye Bye"

Una Trasmissione ideata da:
Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Giornalisti:
Luca Singer, conduttore - in collaborazione con Tiziana di Simone - di RAI GR Parlamento
Regia: Alessandro Bufarari 
Assistente al programma: Tomasz Koguc

Siti di riferimento:
Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea
http://www.apre.it/

Direzione Generale per l'educazione e la Cultura della Commissione European Commission
http://ec.europa.eu/dgs/education_culture/index_en.htm

Azioni Marie Curie della Commissione europea
http://ec.europa.eu/research/mariecurieactions/index.htm

Portale della Commissaria responsabile per l'Agenda Digitale Neelie Kroes
http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/kroes/

Calcio professionistico contro la fame:
http://www.epfl-europeanleagues.com/fao/

Portale della FAO sulla crisi nel Sahel: 
www.fao.org/crisis/sahel/

Il lavoro della Commissione europea nel Sahel:
http://ec.europa.eu/echo/aid/sub_saharian/sahel_en.htm

La trasmissione è disponibile in podcast:
Euradionantes
http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128
Facebook
https://www.facebook.com/22minuti 

Link connessi

Puntata del 29 marzo 2012 - Oltre la crisi economica: L'Europa dei diritti dei cittadini e dello sviluppo solidale

Porre fine alla crisi sarà difficile senza assicurare più solidarietà tra i paesi dell'UE ed attuare una dinamica politica mirante alla crescita economica. Lo ha ricordato Anguel Gurria, segretario generale dell'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo in Europa, l'organismo che riunisce i 34 paesi più sviluppati), presentendo a Bruxelles due rapporti sull'economia europea: uno sui paesi dell'eurozona, l'altro sui 27 paesi dell'UE. Secondo il segretario generale, le misure adottate per rafforzare la disciplina di bilancio rappresentano "un passo importante verso uno scenario economico più luminoso, ma le sfide rimangono spaventose". Le conclusioni dell'OCSE sottolineano l'importanza di continuare sulla strada delle riforme strutturali per migliorare la competitività, come sta già avvenendo in molti paesi ed in particolar modo in Italia, giacché le politiche a favore della crescita economica devono essere la prima priorità.

La crisi economica non deve però mettere in secondo piano l'importanza della protezione dei diritti fondamentali dei cittadini europei, né ostacolare le misure necessarie per assicurare che l'UE sia - come stabilisce l'articolo 3 del Trattato di Lisbona - uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia senza frontiere interne. "22 minuti" ha approfittato della visita ufficiale in Italia della vicepresidente della Commissione europea Viviane Reding, responsabile per la Giustizia, i diritti fondamentali e la cittadinanza, per fare il punto delle politiche promosse dalla Commissione europea in materia.

Questa settimana, con Massimo Baldinato, membro del Gabinetto del vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, abbiamo approfondito quali sono, nello specifico, gli orientamenti della Commissione europea per sostenere le PMI, approfondendo anche il tema della cooperazione tra PMI italiane e progetti in Africa insieme a Giuseppe Rotunno, Segretario Nazionale di un'ONLUS attiva in questo settore.

Immancabili i nostri due "rendezvous" settimanali:

- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop

- Nella sua rubrica "L'Europa di Noialtri", Diego Marani ci spiega come sfruttare meglio la protezione dei dati.

Ospiti:

* Viviane Reding, vicepresidente della Commissione europea responsabile per la Giustizia, i diritti fondamentali e la cittadinanza

* Massimo Baldinato, membro del gabinetto del vicepresidente Tajani, responsabile per l'industria e l'imprenditoria

* Giuseppe Rotunno, segretario nazionale dell'ONLUS "Civiltà dell'amore"

* Germana Giorgerini, coordinatore del progetto SIPARIO

* Jacopo Zanchini, vice caporedattore di Internazionale                                  

* Diego Marani, scrittore e glottoteta 

Musica:L'album della settimana è "F" di Davide Ferrario. Scelto da Luca D'Ambrosio di www.musicletter.it . Brano:''Cercando un senso"

Sito:  www.davideferrario.com 

Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, consigliere speciale Media & comunicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore

Regia: Alessandro Bufarari  

Assistente al programma: Tomasz Koguc

Euradionantes

Facebook

Link connessi

Puntata del 23 marzo 2012 - Mare nostrum, il capitano della nave Europa, i pesci e le stelle

Sembra che questa settimana la tempesta finanziaria si sia calmata. La nave Europa ha lasciato l'alto mare turbolento, per entrare in acque più sicure ma il ''porto crescita'' non è ancora raggiunto. Le misure di austerità richieste per uscire della tempesta conducono ad un calo dei redditi, dunque del consumo e dunque del PIL. La disoccupazione non demorde e l'incertezza sul futuro è ancora grande, al contrario lo spread italiano è sceso sotto i 300 punti base rispetto ai 500 punti a fine 2011. La serietà delle misure prese, la volontà dei governi e delle Istituzioni europee di rilanciare la macchina economica permettono di sperare una timida ripresa nella seconda metà dell'anno, purché il peso degli sforzi sia ripartito, e le riforme strutturali necessarie adottate. Questo è il messaggio del capitano della nave Europa, il Presidente della Commissione José Manuel Barroso. In visita a Milano, il Presidente Barroso ha accettato di rispondere, in Italiano per la prima volta, alle domande di Tiziana Di Simone per radio RAI-1 e per "22 minuti".
Parlando delle acque in cui navighiamo abbiamo intervistato il Commissario europeo responsabile per gli affari marittimi e la pesca, Maria Damanaki per capire meglio quali sono gli sforzi e la policy della Commissione in aiuto al settore della pesca e alla salvaguardia del mare, con la riforma della politica comune della pesca prevista per il periodo 2014-2020.
Al quadro mancano solo le stelle che aiutano il Capitano durante la rotta verso il ''porto crescita''; abbiamo intervistato il Vice-Presidente della Commissione Tajani per parlare di Galileo, progetto satellitare che permetterà agli utenti di determinare con estrema precisione la loro posizione nel tempo e nello spazio. Il Vice-presidente ha anche reso pubblico il nome della bambina italiana vincitrice del Concorso di disegno Galileo: Antonianna che sarà il nome di uno dei prossimi satelliti Galileo. Anche lei in studio insieme alla sua maestra Teresa Lofrumento della scuola elementare e media Chiarelli di Martina Franca (Taranto).

Immancabili i nostri due "rendez-vous" settimanali:
- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop
- Nella rubrica "Europa di Noialtri", Diego Marani ci presenta la sua interpretazione della "sostainable sostainability".

Ospiti:
* José Manuel Barroso, Presidente della Commissione europea
* Antonio Tajani, Vice-Presidente della Commissione europea
* Maria Damanaki, Commissario europeo responsabile per gli affari marittimi e la pesca
* Antonianna, vincitrice del concorso europeo di disegno Galileo
* Teresa Lafrumento, maestra della scuola Chiarelli di Martina Franca

Musica: L'album della settimana è Landscape del gruppo AIDORU scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  . Brano: "Albert None"

Una Trasmissione ideata da:
Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione Europea in Italia.

Giornalisti:
Luca Singer, conduttore ed in collaborazione con Tiziana Di Simone di radio RAI-1
Regia: Alessandro Bufarari  
Assistente al programma: Tomasz Koguc

Siti di riferimento:
Programma Galileo sul portale della Commissione europea
http://ec.europa.eu/enterprise/policies/satnav/galileo/

Portale della Commissione europea sugli affari marittimi e la pesca
http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/damanaki/index_en.htm


La trasmissione è disponibile in podcast:
Euradionantes
http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128
Facebook
https://www.facebook.com/pages/22-minuti-Una-settimana-dEuropa-in-Italia/342992322391438?bookmark_t=page

Link connessi

Puntata del 16 marzo 2012 - È primavera, anche per l'Europa

Seguendo i ritmi della natura, le prime primule sono fiorite e l'Europa sembra, anche lei, uscire dell'inverno della sua crisi. Certo che, come si dice in francese, "una primula non fa primavera" (une primevère ne fait pas le printemps) e "in aprile non scoprirti di un filo" (en avril ne te découvre pas d'un fil), come dicevamo già la settimana scorsa, rischi e incertezze rimangono. Troviamo però sempre più segni positivi: dopo il successo della ristrutturazione del debito greco detenuto dagli operatori finanziari, è stata aperta la strada all'ultimo pacchetto di aiuti europei e del FMI. Al punto che una delle agenzie di rating, la Fitch, ha rivalutato il rating della Grecia, da titoli “spazzatura” a titoli rischiosi B-. Non è sicuro che, come ha dichiarato a La Repubblica il ministro tedesco dell'economia Wolfgang Schaeuble in visita a Roma, "l'austerity fa bene" e che "i piani di austerità non creano recessione". Giustamente, di crescita sono venuti a discutere con il Premier Monti sia il ministro Schaeuble, sia la sua Cancelliera Angela Merkel. Per questo è necessario – ne sono convinti sia la Merkel che Monti – superare le reciproche diffidenze tra Paesi membri dell'UE, in poche parole c'è bisogno di più Europa. Pensiero nobile che pure non può aspettare i risultati delle elezioni in Germania nel 2013.

Un altro elemento, centrale per il risanamento delle finanze pubbliche, è la lotta contro l'evasione fiscale, la corruzione e le attività mafiose. Miliardi di euro che sono sottratti ai contribuenti europei, introiti fiscali che potrebbero essere investiti per il bene pubblico. Non è dunque un caso che la Commissione europea, su proposta della Commissaria per gli affari interni Cecilia Malmström, abbia stabilito nuove norme per la confisca di fondi e altri beni acquisiti mediante attività criminali. "22 minuti" propone uno speciale per approfondire questo argomento con il Portavoce della Commissaria ed il Procuratore alla Direzione distrettuale anti-mafia di Bologna.

In trasmissione parliamo anche della "Comunicazione sull'applicazione del diritto dell'ambiente", che sarà una delle basi per il dialogo tra Commissione, Parlamento e Stati membri nei prossimi mesi, in vista della preparazione del 7° Programma di Azione per l'Ambiente, che conterrà un capitolo specifico dedicato all'applicazione della normativa ambientale.
Dal 1° luglio 2012 Cipro assicurerà la presidenza dell'UE. "22 minuti" grazie a Tiziana Di Simone di GR RAI Parlamento ha approfittato della visita del Ministro degli Affari Esterni cipriota Erato Kozakou Marcoulis al premier Monti per un'intervista sul programma della presidenza.

Immancabili i nostri due "rendez-vous" settimanali:
- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini di Internazionale e Presseurop
- Nella sua "Europa di Noialtri", Diego Marani si preoccupa della plancia della Costa Europa

Ospiti:
* Michele Cercone, Portavoce della Commissaria Malmström
* Marco Mescolini, Procuratore alla Direzione distrettuale anti-mafia di Bologna
* Don Luigi Ciotti, Presidente di Libera
* Manuela Algeri, Funzionaria della Direzione Generale Ambiente
* Erato Kozakou Marcoulis, Ministro degli Affari Esteri della Repubblica di Cipro
* Jacopo Zanchini, Vice caporedattore di Internazionale            
* Diego Marani, Scrittore e glottoteta    

Musica: L'album della settimana è il quinto disco di MOTH'S TALES, gruppo di "alternative Rock" udinese, intitolato "Burying Ophelia", scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  . Brano: "Icebound"
Sito: www.mothstales.com  


Una Trasmissione ideata da:
Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione Europea in Italia.

Giornalisti:
Luca Singer, conduttore ed in collaborazione con Tiziana Di Simone di GR RAI Parlamento
Regia: Alessandro Bufarari  
Assistente al programma: Tomasz Koguc

Siti di riferimento:
Libera: http://www.libera.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1
DG Ambiente della Commissione europea: http://ec.europa.eu/environment/index_it.htm


La trasmissione è disponibile in podcast:
Euradionantes: http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128
Facebook: https://www.facebook.com/pages/22-minuti-Una-settimana-dEuropa-in-Italia/342992322391438?bookmark_t=page

Link connessi

Puntata del 9 marzo 2012 - L'Europa: rosa, rosae, rosae

Settimana europea né rosa, né azzurra, né nera in termine economici. Ma il colore scelto per colorare questa puntata è il rosa dato che l'8 marzo è la festa della donna. I risultati del vertice europeo, hanno portato l'adozione del progetto di Trattato per la Stabilità, la Coordinazione e la Crescita però senza l'Inghilterra e la Cecoslovacchia. Il belga Van Rompuy è stato riconfermato come presidente del Consiglio europeo e il focus sull'importanza di politiche a favore della crescita e del lavoro, ha visto l'impegno del Presidente della Commissione Barroso e degli 11 alleati del Premier Monti. Settimana grigia  dovuta alle incertezze legate al suspense intorno al buon fine del contributo dei creditori privati alla riduzione del debito greco (finalmente andato un successo), al referendum irlandese sul Trattato e alle elezioni francesi di Aprile-Maggio. Di fatto, i socialisti francesi – in testa nei sondaggi – vogliono, se eletti, rinegoziare il Trattato. Tali incertezze e soprattutto la conferma di un rallentamento della crescita in Cina con l'aggiunta di nuovi rischi di crisi immobiliare hanno dato il "blues" alle borse in tutto il mondo. Intanto, l'opposizione in Germania a fatto sapere che voterà il trattato, ma farà pressione sul governo per favorire l'adozione della tassazione sulle transazioni finanziarie.

In trasmissione, come anticipato, approfondiamo la consultazione pubblica lanciata dal Vice-Presidente della Commissione europea Viviane Redding sui possibili interventi, tra cui, misure legislative per favorire l'equilibrio tra uomini e donne nel mondo lavorativo e le misure a favore delle donne nei CdA delle grande imprese. "22 Minuti" propone peraltro uno "special focus" sulle donne in Germania ed in  particolare un ritratto della cancelliera Angela Merkel.

Immancabili i nostri due "rendez-vous" settimanali:

- Rassegna stampa di Gian-Paolo Accardo di Internazionale e Presseurop

- Nella sua "Europa di Noialtri", Diego Marani – ci propone delle controproposte per assicurare la "quota rosa" nel CdA famigliale

Ospiti:

* Marco Zatterin, corrispondente del giornale La Stampa

*Ewelina Jelenkowska Lucà, capo del settore Stampa della Rappresentanza della Commissione europea in Italia

* Birgit Shönau, giornalista, corrispondente del "Die Zeit" in Italia

* Bettina Gabbe, giornalista, corrispondente per la TV tedesca N24

* Gian-Paolo Accardo, condirettore di Presseurop

* Diego Marani, Scrittore e glottoteta

Musica: L'album della settimana è l'ultimo disco di Chiara Ragnini, "Il giardino delle rose", scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it . Brano: "Il giardino delle rose "

Sito: www.chiararagnini.it

Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione Europea in Italia.

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore

Regia: Alessandro Bufarari  

Assistente al programma: Tomasz Koguc


Sito della Commissione europea per la consultazione pubblica per misure a favore delle donne:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/reding/womenpledge/index_en.htm

La trasmissione è disponibile in podcast:

Euradionantes: http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

Facebook: https://www.facebook.com/pages/22-minuti-Una-settimana-dEuropa-in-Italia/342992322391438?bookmark_t=page

Link connessi

Puntata del 24 febbraio 2012 - Crisi, crescita, pensioni e micro credito

Dopo una maratona negoziale durata 13 ore, la mattina di martedì 21 febbraio l'eurogruppo ha finalmente raggiunto un accordo per salvare la Grecia della bancarotta. L'accordo sblocca 130 miliardi di euro di aiuti da parte dell'UE, che saranno versati entro il 2014. Come ha sottolineato il vicepresidente della Commissione europea Olli Rhen, questo accordo rappresenta un atto di solidarietà europea senza precedenti. Tuttavia gli sforzi richiesti alla popolazione greca sono molto duri: l'amministrazione greca viene di fatto quasi commissariata, e ciò potrebbe essere giudicato come un'offesa per i greci, ma anche come un'opportunità per modernizzare il "sistema paese".

L'accordo offre comunque l'opportunità di una svolta, che consentirà di passare dalla fase della stabilizzazione a quella della promozione della crescita sostenibile e creazione di posti di lavoro. La crescita è un chiodo fisso del Presidente del Consiglio italiano Mario Monti. Insieme ad altri 11 capi di stato europeo, tra cui il premier britannico David Cameron e quello olandese Mark Rutke, Monti ha scritto una lettera al presidente dell'UE Van Rompuy e al presidente della Commissione Barroso. La lettera elenca otto misure prioritarie per rafforzare la crescita in Europa, da porre in cima all'ordine del giorno del prossimo vertice europeo in programma il 1° marzo.

Uno degli effetti più negativi dell'attuale crisi in Europa è il rischio di "credit crunch", ovvero l'eventualità che le banche non concedano più sufficiente liquidità e crediti al settore produttivo e ai consumatori. La Commissione europea ha lanciato un programma per sviluppare, insieme ai paesi dell'UE, il microcredito, particolarmente per le piccole e medie imprese o per le microimprese fondate da donne o singoli o famiglie.

Un'altro tema importante ed attuale, fonte di angoscia per molti europei, è quello delle pensioni, con il rischio di vederle bruciate dalla crisi dopo una vita di lavoro. È indispensabile garantire un sistema pensionistico adeguato, sicuro e sostenibile. A tal fine il Commissario UE Lazlo Andor, responsabile dell'occupazione, degli affari sociali e dell'inclusione, ha pubblicato un "Libro Bianco" che delinea un piano d'azione.

Questa settimana la rassegna stampa è a cura di Jacopo Zanchini in collaborazione con Internazionale e www.Presseurop.eu. Diego Marani, nella sua consueta rubrica  "L'Europa di Noialtri'', propone di difendere l'Europa "usque ad sanguinis effusionem".

Ospiti:

* On. Mario Baccini, membro del Parlamento italiano e Presidente dell'Ente Nazionale per il Microcredito
* Daniel Calleja Crespo, Direttore generale, Direzione generale Impresa e industria della Commissione europea
* Dino Pesole, giornalista del Sole 24 Ore e inviato a Bruxelles
* Dimitri Deliolanes, corrispondente in Italia della TV pubblica greca
* Anguel Beremliysky, Rappresentazione in Italia della Commissione europea
* Jacopo Zanchini, Vice caporedattore di Internazionale
* Diego Marani, Scrittore e glottoteta

Musica: L'album della settimana è l'ultimo disco dei Mardi Gras: "Among the streams", scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it . Brano: "What comes what goes"(N°4)

Sito: www.mardigrasmusic.it 

Una Trasmissione ideata da:
Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione Europea in Italia.

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore
Regia: Alessandro Bufarari
Assistente al programma: Tomasz Koguc 

La trasmissione è disponibile in podcast:

Euradionantes: http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

Facebook: https://www.facebook.com/pages/22-minuti-Una-settimana-dEuropa-in-Italia/342992322391438?bookmark_t=page

Link connessi

Puntata del 2 marzo 2012 - Oscar, Media e Bioeconomia

Settimana d'intensa attività a livello internazionale ed europeo per la preparazione del Vertice EU di questo Giovedì e Venerdì 1 e 2 marzo.  Il risultato è un misto di notizie positive e a volte preoccupanti. Dal G20 di Messico del week-end scorso arrivano pressioni sull'Europa per aumentare il fondo salva stati fino a 750 miliardi, richiesto anche da Parigi, ma non apprezzato da Berlino. Il Bundestag ha votato a favore del piano di aiuto alla Grecia. Intanto la BCE ha ripreso la sua politica d'iniezione di liquidità a favore delle banche, 530 miliardi di euro, per evitare il "credit crunch" e favorire la crescita economica, insieme al dibattito sul piano "Monti" durante il vertice UE. Anche Il Parlamento europeo spinge fortemente gli Stati membri per favorire la crescita economica. Di fatto, s'intravedono segni di stabilizzazione dell'economia europea con previsioni di modesta crescita nel secondo semestre 2012. L'insieme delle misure prese dall'UE fa sì che le tensioni sui mercati finanziari si allontanino. Pero', la decisione dell'Irlanda di sottoporre a referendum prima dell'estate il "fiscal compact", già rifiutato dall'Inghilterra e dalla Repubblica Ceca, crea nuove incertezze.

In trasmissione parliamo della strategia adottata dalla Commissione europea il 13 febbraio 2012 per indirizzare l’economia europea verso un più am­pio e sostenibile uso delle risorse rinnovabili. Il piano s'incentra su tre aspetti chiave: sviluppare tecnologie e nuovi processi produttivi destinati alla bioeconomia; sviluppare mercati e competitività nei diversi settori della bioeconomia; infine, stimolare una maggiore collaborazione tra i responsabili politici e le parti interessate. Gli Oscars per il film francese ci da l'occasione di parlare degli aiuti al cinema europeo, in particolar modo grazie al programma europeo "Media" e quello del Consiglio dell'Europa "Eurimages".

Immancabili i due appuntamenti settimanali: la rassegna stampa di Andrea Pipino in collaborazione con Internazionale e www.Presseurop.eu e "L'Europa di Noialtri" di Diego Marani dove sentiremo un particolare test di patriottismo alla francese.

Ospiti: 

* Martin Schulz, Presidente del Parlamento Europeo
* Antonio Di Giulio, Capo Unità alla DG Ricerca e innovazione della Commissione europea
* Maria Uccelatore, Membro della Direzione generale per l'internazionalizzazione della ricerca del MIUR
* André Lange, Vice Direttore dell'Osservatorio Europeo Audiovisivo
* Giuseppe Massaro, Responsabile del "Media desk" in Italia
* Andrea Pipino, giornalista, Responsabile Europa di Internazionale                            
* Diego Marani, Scrittore e glottoteta

Musica: L'album della settimana è l'ultimo disco di Marco Notari, un gruppo di alternative pop rock di Torino, intitolato "Io?", scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it . Brano: "L'invasione degli ultracorpi" (N°7)

Sito: www.marconotari.it

Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione Europea in Italia.

Giornalisti:

Luca Singer, conduttore, con la collaborazione di Francesco Cristino di RAI-GRParlamento

Regia: Alessandro Bufarari  

Assistente al programma: Tomasz Koguc

* Sito del MUIR: www.ricercainternazionale.miur.it

* Sito microfinaza Della Commissione europea:

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?langId=it&catId=836

* Sito Media:

http://ec.europa.eu/culture/media/programme/overview/index_en.htm

* Sito dell'Osservatorio europeo dell'Audiovisivo: www.obs.coe.int

* Ricerca "Aiuti al cinema": www.obs.coe.int/about/oea/fundingreport2011.html

La trasmissione è disponibile in podcast:

Euradionantes

http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

Facebook

https://www.facebook.com/pages/22-minuti-Una-settimana-dEuropa-in-Italia/342992322391438?bookmark_t=page

 

Link connessi

Puntata del 17 febbraio 2012 - Speciale Parlamento Europeo

Settimana complessa con la crisi dell'euro in primo piano. In Grecia è stato raggiunto un accordo politico con tensioni fortissime nella popolazione che continua a ribellarsi alle nuove misure di austerità per evitare la bancarotta imposte dalla Troika (Commissione UE, BCE, FMI). Ma la situazione non è ancora sbloccata a livello europeo.

Intanto a Strasburgo, il Vice-Presidente della Commissione europea responsabile per l'economia, Olli Rehn, ha presentato il primo rapporto della Commissione sui disequilibri macro-economici, chiamato "Alert Mechanism Report". Il rapporto evidenzia i disequilibri esistenti non ancora risolti nei paesi UE e in modo particolare in Francia, Italia e Gran Bretagna. Molti osservatori però, criticano che nel rapporto, il surplus della bilancia dei pagamenti tedesca non sia considerato anche come un disequilibrio da aggiustare.

Di crisi economica, di crescita e di occupazione è venuto a parlare al Parlamento europeo di Strasburgo, il premier italiano Mario Monti, mercoledì 15 febbraio. Per questa sessione parlamentare speciale, "22 minuti" presente a Strasburgo, dedica la puntata a questa istituzione cruciale per la democrazia europea. Con i suoi 754 deputati, il PE, grazie al Trattato di Lisbona ha acquisito un ruolo ancora più importante. Istituzione di controllo ed elaborazione di provvedimenti legislativi è direttamente eletto dai cittadini europei dal 1979. Il PE svolge un ruolo di contro peso al Consiglio europeo che rappresenta i governi degli stati membri nell'iter legislativo europeo.

Questa settimana la rassegna stampa è di Gabriele Crescente in collaborazione con Internazionale e www.Presseurop.eu. Diego Marani, in "L'Europa di Noialtri'', risolve il problema delle agenzie di rating grazie alla lotta contro gli asteroidi.

Ospiti:
* Salvatore Aloisio, Docente di diritto dell'UE presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
* Alessandro CHIOCCHETTI, Capo Unita per la coordinazione legislativa e la programmazione al Segretariato Generale del Parlamento Europeo
* Gianni PITTELLA, Primo Vice-Presidente del Parlamento europeo, Membro del Gruppo dell'Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici
* Roberta ANGELILLI, Vice-presidente italiana del PE, membro del Gruppo del Partito Popolare Europeo (Democratico Cristiano)
* Sandro GOZI, Deputato del Parlamento Italiano, Capogruppo PD Politiche dell'Unione Europea
* Gabriele Crescente, Giornalista di Internazionale e Presseurop                    
* Diego Marani, Scrittore e glottoteca           

Musica: Il disco della settimana, scelto da Luca D'Ambrosio e da www.musicletter.it  è “Conseguenze del groove”, l'ultimo disco di Bobbi Soul. Il brano scelto è "Freedom".
Sito: www.bobbysoul.com 

Una Trasmissione ideata da:
Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione Europea in Italia.

Giornalisti:
Luca Singer conduttore e Paolo Bollani inviato a Strasburgo.
Regia: Alessandro Bufarari - Assistente al programma: Tomasz Koguc

Per leggere l'Alert Mechanism Report consultare il sito della Commissione:
http://ec.europa.eu/economy_finance/economic_governance/documents/alert_mechanism_report_2012_en.pdf

La trasmissione è disponibile in podcast:

Euradionantes: http://www.euradionantes.eu/index.php?page=podcast&id_programme=128

Facebook: https://www.facebook.com/pages/22-minuti-Una-settimana-dEuropa-in-Italia/342992322391438?bookmark_t=page

Link connessi

Puntata del 10 febbraio 2012 - Quando l'UE prova a scongelare l'occupazione

Settimana di freddo polare, su tutta l'Europa, con città, strade, treni paralizzati in Italia e non solo, scuole chiuse e decine di morti dal freddo. Gli eventi climatici estremi, in questo periodo di austerità bilanciale, ci ricordano l'importanza cruciale della lotta contro la produzione del diossido di carbonio e dello sviluppo delle energie alternative. Questi Obiettivi sono promossi dall'UE, con la strategia "Europa 2020", strategia ad altissimo impatto occupazionale e crescita economica.


Il paese che preoccupa maggiormente rimane la Grecia, anche se tutti lavorano per trovare un accordo per evitare la bancarotta.

Sulla necessità di rilanciare la crescita e di agire con urgenza per risolvere il problema della disoccupazione e il nodo giovanile in particolare, sta lavorando José Manuel Barroso, Presidente della Commissione Europea, proponendo un piano d'azione per lottare contro questa piaga con la creazione di ''Action Team''. Il Team sarà composto di funzionari comunitari e di autorità nazionali competenti per incrementare, tra l'altro, la possibilità che un maggior numero di giovani usufruisca degli strumenti UE.
Anche questa settimana si parla di privacy e internet.

Giornalisti:
Paolo Bollani - conduttore; Alessandro Bufarari - regia; Tomasz Koguc - assistente

Ospiti:
Massimiliano Deidda, Ricercatore dell'ISFOL
Misa Labarile, Policy Officer alla DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità 
Luca Dalpozzo, Capo Unità alla DG Istruzione e Cultura
Laura Corrado, Capo Unità aggiunto presso la DG Giustizia
Jacopo Zanchini, Vice Caporedattore di Internazionale            
Diego Marani, Scrittore e glottoteca                

 

Link connessi

Puntata del 3 febbraio 2012 - Quando freddo estremo e scioperi riscaldano la solidarietà europea

Le settimane scorse temevamo che l'inverno anormalmente caldo potesse peggiorare la malattia dell'euro. Invece, il tempo è venuto ad aiutare. Il freddo estremo – si dice il più rigido da 27 anni – ha riscaldato la solidarietà europea e raffreddato le fibrillazioni dei mercati finanziari. Il vertice europeo informale del 30 gennaio sembra aver snodato la situazione. Le posizioni tedesche sul Meccanismo di Stabilità Europeo si sono ammorbidite anticipando a luglio 2012 questo fondo di salvataggio permanente.


I VIP dell'economia mondiale sono tutti d'accordo sul bisogno di battere la crisi, per questo si sono dati appuntamento a Davos in Svizzera per il ''World Economic Forum'' ma le ricette ed i tempi tardano ad arrivare.


Protagonista della settimana è anche la Politica Agricola Comune (PAC) con i festeggiamenti del cinquantesimo anniversario, un grande evento organizzato presso la Fiera Agricola di Verona, dove anche la Commissione Europea è presente per presentare le proposte di revisione.

Giornalisti:
Luca Singer - conduttore, in collaborazione con Tiziana Di Simone (RAI GR Parlamento); Alessandro Bufarari -regia; Tomasz Koguc - assistente al programma


Ospiti:
Marco Zatterin, giornalista e corrispondente a Bruxelles de''La Stampa''
Simon O'Connor, Porta Voce della Commissione Europea
Francesco Manacorda, giornalista de ''La Stampa''
Aldo Longo, Direttore per le risorse alla Direzione Generale Agricoltura
Meinhard Miegel, sociologo e membro della Commissione crescita e qualità della vita del Bundestag
Jacopo Zanchini, Vice caporedattore di Internazionale
Diego Marani, scrittore e glottoteta

Link connessi

Puntata del 27 gennaio 2012 - Inverno caldo e fondi strutturali UE

Le settimane europee assomigliano a quest'inverno: sempre caldo, troppo caldo e dunque pieno di microbi e malattie. Tutti sperano che le ricette dei dottori europei potranno curare le malattie dell'euro e dell'Europa. In fondo, gli effetti dell'abbassamento dei rating di molti paesi della zona euro deciso dalla Standard&Poors, sono, al meno in teoria, positivi. Intanto, l'UE continua il suo lavoro di lungo respiro per contribuire allo sviluppo, alla crescita e alla riduzione delle disparità tra regioni e alla protezione della privacy dei cittadini europei. Parliamo anche di altre due notizie: il referendum per l'adesione all'UE in Croazia con 66,3 % di SI; e la riforma della normativa UE del 1995 in materia di protezione dei dati personali e della privacy avviata dalla Vice-Presidente e Commissaria UE per la giustizia Viviane Reding.
A seguire, i due consueti appuntamenti settimanali: la rassegna stampa di Jacopo Zanchini in collaborazione con Internazionale e www.Presseurop.eu  e "L'Europa di Noialtri" di Diego Marani, che commenta l'immolazione nel fuoco della bandiera europea da cittadini ungheresi.

Musica:
Il disco della settimana, scelto da Luca D'Ambrosio e da www.musicletter.it  è “Ecce Homo”, il quarto disco "indie pop" del gruppo milanese Egokid. Il brano scelto è "L'uomo qualunque".
Sito: www.myspace.com/egokidit  

Giornalisti:
Luca Singer conduttore, in collaborazione con Tiziana Di Simone (RAI GR Parlamento) e Fausta Speranza (Radio Vaticana).
Regia: Alessandro Bufarari - Assistente al programma: Tomasz Koguc

Ospiti:
Johannes Hahn, Commissario europeo alla Politica Regionale
Fabrizio Barca, Ministro italiano della Coesione territoriale
Emanuela D'Alessandro, Ambasciatore d'Italia in Croazia
Tonia Mastrobuoni, giornalista de La Stampa,                                                                                                                                   Pasquale Orlando, Responsabile dell'Autorità di gestione del programma FESR in Puglia
Thierry Vissol, Consigliere Speciale, Rappresentanza della Commissione europea in Italia
Jacopo Zanchini, Vice caporedattore di Internazionale;                
Diego Marani
Luca D'Ambrosio, direttore di Musicletter                

Una Trasmissione ideata da:
Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione europea in Italia.

Link connessi

Puntata del 20 gennaio 2012 - Rating e ageing… la vecchia Europa si deve attivare!

Un'altra settimana ad alta tensione, sempre a causa di quella sorta di mostro di Loch Ness che è la crisi dell'euro. Il governo italiano annuncia misure volte a rilanciare l'economia italiana - che si aggiungono a quelle prese in dicembre – e per tutta risposta l'agenzia di rating Standard & Poors decide di abbassare non solo il rating dell'Italia e della maggior parte dei paesi della zona euro, ma anche del Fondo europeo di stabilità finanziaria. Purtroppo questa decisione - peraltro non condivisa dalle due altre principali agenzie di rating - ha destabilizzato i mercati finanziari e minaccia di pregiudicare il buon fine degli sforzi finora profusi da tutti i paesi della zona euro per raddrizzare i conti e rilanciare le economie. Il tutto mentre la Grecia, che sta faticosamente attuando il proprio piano di riforme, deve trovare entro la fine del mese un accordo con il settore privato per alleviare il peso del proprio debito e ottenere un nuovo prestito dalla troika (Commissione europea, Banca Centrale europea, FMI). Proseguono intanto le discussioni in vista del vertice europeo di fine mese per trovare un accordo sulle nuove regole di gestione dei conti pubblici.

Nel frattempo la Commissione europea, dopo un'attenta analisi delle leggi e della nuova Costituzione ungherese, ha deciso di avviare procedure d'infrazione contro l'Ungheria, paese già in difficoltà riguardo al finanziamento del proprio debito. Dal canto suo, il Parlamento europeo ha eletto il suo nuovo presidente, il tedesco Martin Schulz (quinto presidente tedesco) che appartiene all'Alleanza progressista dei socialisti e democratici, e il suo primo vicepresidente, l'italiano Gianni Pitella, appartenente allo stesso gruppo politico. Si prevede che la nuova presidenza metterà al centro dell'attenzione del PE gli aspetti democratici e la crescita economica.

Infine a Copenhagen, questa settimana, è stato lanciato l'Anno europeo dell'invecchiamento attivo e del dialogo intergenerazionale, che punterà a valorizzare meglio l'esperienza degli "over 50", agevolando la trasmissione di saperi ed esperienze alle nuove generazioni.

A seguire, i due consueti appuntamenti settimanali: la rassegna stampa di Jacopo Zanchini in collaborazione con Internazionale e www.Presseurop.eu e "L'Europa di Noialtri" di Diego Marani, che ci propone alcune personalissime ricette per l'invecchiamento attivo.

Musica: Il disco della settimana, scelto da Luca D'Ambrosio e da www.musicletter.it è “Nella Stanza degli Specchi” della giovane cantautrice genovese Valentina Amandolese. Ascolteremo il singolo “Stringi i denti Valentina”.

Sito: www.valentinaamandolese.com

Giornalisti:

Luca Singer conduttore,

Ospiti:

* Gianpiero Gramaglia, giornalista, direttore di Euractiv
* Stefan Collignon, professore di Economia, Scuola Sant'Anna di Pisa
* Mario Nava, Capo unità, Commissione europea, DG Mercati
* Raffaello Matarazzo, professore e ricercatore presso l'Istituto Affari Internazionali
* Roberto Marino, Consigliere presso il Dipartimento Politiche delle famiglie
* Thierry Vissol, Consigliere Speciale, Rappresentanza della Commissione europea in Italia
* Jacopo Zanchini, Vice caporedattore di Internazionale;                                          
* Diego Marani                                             

Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione europea in Italia.

Siti internet per l'invecchiamento attivo:

Commissione europea: http://europa.eu/ey2012/ 
Dipartimento per le politiche della Famiglia: www.invecchiamentoattivo.politicafamiglia.it

Link connessi

Puntata del 13 gennaio 2012 - Auguri per il 2012 Europa … ne avrai bisogno?

Per questa prima puntata dell'anno 2012, oltre agli auguri a tutti i suoi ascoltatori, "22 Minuti"

propone di tastare il polso all'Europa ed ai suoi cittadini insieme ai corrispondenti in Italia di varie testate tedesche, francesi, greche e ad alcuni giornalisti italiani dall'Italia e da Bruxelles. Ovviamente, la crisi dell'euro e sopratutto le misure prese dai vari governi per risanare le finanze pubbliche rimangono al centro dell'attenzione degli Stati membri e delle istituzioni europee nonché delle preoccupazioni dei cittadini. Spetterà alla Danimarca, nuovo presidente di turno dell'UE, gestire i negoziati per il Trattato intergovernativo sull'euro. La Danimarca si trova in una situazione paradossale: è infatti il solo paese UE, insieme al Regno Unito, che ai sensi del Trattato UE gode di una clausola di "opting out" dall'euro, pur avendo legato l'evoluzione della sua moneta all'euro. Il nuovo governo danese è comunque pro europeo, anche se la maggioranza dei cittadini rimane ostile all'euro.

L'inizio dell'anno vede alla ribalta anche il problema dell'Ungheria: non solo Budapest naviga in una difficile situazione finanziaria e chiede aiuti al FMI e all'UE (la Commissione intende proporre al Consiglio di inviare nuove raccomandazioni all'Ungheria per porre fine alla sua situazione di deficit eccessivo): ma come se non bastasse, il governo del premier Orban ha adottato un approccio politico e una nuova costituzione che tutti gli osservatori considerano altamente pericolose per la democrazia e il rispetto dei valori fondamentali dell'UE. La Commissione, nella sua veste di guardiana dei trattati, sta analizzando la compatibilità di alcune misure con la legislazione UE e sulla base di tale analisi, ai sensi dell'Articolo 258 del Trattato, la settimana prossima proporrà eventuali misure.

Seguono i nostri due appuntamenti settimanali: la rassegna stampa di Jacopo Zanchini in collaborazione con Internazionale e www.Presseurop.eu e "L'Europa di Noialtri" di Diego Marani, che analizza il funzionamento di un motore europeo a due velocità.

Musica: Il disco della settimana, scelto da Luca D'Ambrosio e da www.musicletter.it è dei Farmer Sea con il loro secondo album intitolato "A Safe Place" uscito nel 2012 per la Dead End Street Records. Il brano scelto è “To The Sun". Sito internet: www.farmersea.it  

Giornalisti:

Luca Singer conduttore, con la collaborazione di Thierry Vissol

Ospiti:

* Michaela Namuth, giornalista, corrispondente del periodico economico tedesco Brandeins
* Eric Joseph, corrispondente in Italia del giornale francese Libération
* Dimitri Deliolanes, giornalista, corrispondente della TV pubblica greca ERT
* Gianpiero Gramaglia, giornalista, direttore di Euractiv
* Marco Zatterin, giornalista, corrispondente de La Stampa a Bruxelles
* Jacopo Zanchini, Vice caporedattore di Internazionale
* Diego Marani

Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione europea in Italia.

Link connessi

Puntata del 16 dicemmbre 2011 - Energia politica...e risparmio energetico

Ancora una settimana all'insegna dell'energia profusa dai politici per uscire dalla crisi ormai sempre più incalzante. Un vertice europeo pieno di promesse che potrebbe portarci a una nuova governance europea, non priva però di rischi: infatti il veto britannico crea vive tensioni all'interno del paese e trascina tutti gli altri paesi dell'UE verso una difficile situazione giuridico – istituzionale: certo non l'ideale per rassicurare i mercati o convincere le agenzie di rating riguardo alla governabilità a breve termine della zona euro. Gianpiero Gramaglia espone il punto di vista dell'Italia e del Governo Monti. Marco Zatterin commenta i risultati del vertice e le reazioni delle istituzioni europee.
Intanto l'Europa si prepara ad affrontare altre sfide a medio e lungo termine: la sicurezza energetica, lo sviluppo sostenibile ed i cambiamenti climatici, strettamente legati alla crescita economica, fattore fondamentale per uscire della crisi. Recentemente l'UE ha presentato la propria strategia per l'energia Orizzonte 2020 nonché il proprio calendario strategico per l'energia 2050. Valeria Termini riassume per gli ascoltatori il ruolo dell'Autorità italiana per l'energia elettrica e il gas e la situazione energetica dell'Italia. Il gas rappresenta una parte quota sempre più rilevante delle fonti energetiche dell'UE e dell'Italia. La politica energetica - che da tempo l'UE cerca di gestire con misure e proposte di ampio respiro - pone molte sfide non solo economiche ed infrastrutturali, ma anche politiche (si pensi alle relazioni con i paesi fornitori), come ci spiega Matteo Verda. La strategia energetica dell'UE è legata alla crescita sostenibile, ovvero alla gestione delle risorse e dei rifiuti. Lo spreco di materie prime e l'insufficienza del riciclaggio sono tra i problemi ancora da risolvere, come spiega Roberto Cavallo, che ci propone alcune semplici ricette per contribuire, nel nostro piccolo, a una migliore gestione delle nostre risorse e dell'ambiente.
Per finire, i nostri due appuntamenti fissi : la rassegna stampa di Gabriele Crescenza in collaborazione con Internazionale e www.Presseurop.eu  nonché  "L'Europa di Noialtri" a cura di Diego Marani, che ci offre la sua visione agrodolce del "fuorigioco" inglese.
Musica: Il disco della settimana, scelto da Luca D'Ambrosio e da www.musicletter.it  è il secondo omonimo album di Vishu Flama, con i brani: “Quando mi parlavi” e “Su Misura” www.myspace.com/vishuflama

Giornalisti:
Luca Singer conduttore, con la collaborazione di Thierry Vissol

Ospiti:
Gianpiero Gramaglia, editorialista del Fatto Quotidiano
Marco Zatterin, corrispondente de "La Stampa" a Bruxelles
Valeria Termini, professore ordinario di Economia politica presso l'Università di Roma Tre, membro dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas e del comitato dei regolatori dell'Agenzia di cooperazione dei regolatori dell'energia – ACER
Matteo Verda, dottore di ricerca all'Univesità degli Studi di Pavia e ricercatore associato dell'ISPI di Milano
Roberto Cavallo, già assessore all'ambiente del Comune di Alba e fondatore di ERICA

Ascolta la puntata

Puntata del 9 dicembre 2011 - Grandi manovre in Italia e in Europa

Settimana d'intensa attività, sia in Italia che in Europa.

In Italia, la manovra del governo Monti, propone una serie di misure di ampio respiro che avranno un notevole impatto sulla vita degli italiani. Al contempo il governo preannuncia una serie di riforme strutturali, soprattutto nel campo del lavoro.
In Europa, Merkel e Sarkozy si preparano al vertice europeo del 9 dicembre. Entrambi escludono il lancio di Eurobond, a breve termine, e insistono sulla necessità di inasprire le regole fiscali dell'Eurozone e garantire l'indipendenza della BCE. Intanto quest'ultima prosegue le sue attività sul mercato dei titoli di debito pubblico. I mercati vedono con ottimismo questa dinamica, ma le agenzie di rating continuano a mettere l'Eurozona sotto pressione. L'agenzia "Standard and Poors" ha annunciato che  tutti i paesi della zona euro, comprese Germania e Francia, rischiano il declassamento dell’affidabilità del proprio debito: rischiano, cioè, di perdere la tripla A.
"22 minuti" fa il punto della situazione italiana ed europea, dalla manovra del Governo Monti alla situazione sociale e occupazionale del paese, dalla preparazione del vertice europeo ai possibili scenari di modifica del Trattato di Lisbona. L'occupazione, in particolare quella giovanile, è intanto al centro dell'attenzione della Commissione europea, che propone di raddoppiare i fondi dedicati all'istruzione e alla formazione: 19 miliardi di euro per il periodo 2014-2020 nel quadro del nuovo programma integrato "Erasmus per tutti".
A seguire, i nostri due appuntamenti fissi settimanali: la rassegna stampa di Gabriele Crescenza in collaborazione con Internazionale e www.Presseurop.eu  e "L'Europa di Noialtri" con Diego Marani, che per Natale propone di adottare un cittadino tedesco per risolvere la crisi dell'euro.

Musica: Il disco della settimana, scelto da Luca D'Ambrosio e da www.musicletter.it  è "Tipa ideale" di Evy Arnesano, cantautrice originaria di Squinzano (Le). Il disco è uscito per la Heavylight Records, www.evyarnesano.it

Giornalisti:

 
Luca Singer conduttore, con la collaborazione di Thierry Vissol

Ospiti:

Serena Angioli, direttore Area Programmi dell'Agenzia Nazionale per i Giovani
Carla Collicelli vicedirettore del Centro Studi Investimenti Sociali (Censis)
Silvia Francescon, capo dell'antenna italiana dell'ECFR (European Council on Foreign Relations) www.ecfr.eu  
Alessandra Talamo, Professore associato presso l'Università di Roma La Sapienza
Maximiliano Deidda, ricercatore presso l'ISFOL
Gianpiero Gramaglia, editorialista del Fatto Quotidianno.
Gabriele Crescenza, editore italiano di www.presseurop.eu ;                
Diego Marani                

Ascolta la puntata

Puntata del 2 dicembre 2011 - È la fine dell'euro … o l'inizio di una nuova Europa?

Ancora giornate infuocate, con la speculazione scatenata dai timori per il collasso dell'euro e alimentata dalle esitazioni dei leader europei. I maggiori quotidiani si domandano: "Zona euro: è davvero la fine?". La soluzione proposta da molti: misure immediate, un ruolo più attivo della Banca Centrale Europea e l'emissione di "Eurobond"; quindi, il rafforzamento del Patto di stabilità e di alcuni elementi del trattato di Lisbona per assicurare, finalmente, una gestione sana e coerente delle finanze pubbliche dei paesi della zona Euro. Questo potrebbe portare l'UE a compiere il salto di qualità verso una vera governance economica. Ma non vi è unanimità sulle misure immediate e sulle modifiche al Trattato e l'incertezza rende tutti sempre più nervosi. A questo punto il futuro stesso dell'euro dipende dai risultati del prossimo vertice europeo dell'8 e 9 dicembre. Tiziana di Simone per "22 minuti" ha chiesto ad Adriana Cerretelli di spiegarci le possibili modifiche al "Patto di stabilità" e all'On. Ramon Tremosa di delucidarci sul ruolo della BCE nella crisi. I sussurri apocalittici dei mercati finanziari, ormai assordanti, coprono la voce di chi vorrebbe ritornare a un concetto di moneta più vicino al cittadino, come Giovanni Moro. 

Nonostante l'agitazione regnante, la Commissione europea prosegue il suo lavoro concreto a favore dei cittadini e delle imprese in tutti i campi di propria competenza. Alla governance dell'Unione contribuisce la politica della concorrenza, della quale in passato è stato responsabile il neopremier italiano Mario Monti. Ce ne parla Isabelle Benoliel. Fondamentali per l'occupazione e la competitività dell'economia europea sono l'Agenda digitale e il piano Orizzonte 2020: ce li illustra Franco Accordino. Infine John Dalli riassume il piano d'azione della Commissione UE sulla resistenza ai farmaci antimicrobici, importante per la protezione della salute dei consumatori.

 (questa volta niente pagina culturale)

- Rassegna stampa di Jacopo Zanchini (Internazionale, Presseurop)

- Nella sua "Europa di Noialtri", Diego Marani, per restare in tema con l'attualità, ci propone la propria soluzione alla crisi dell'euro.

Seguono i nostri due appuntamenti  settimanali: la rassegna stampa di Jacopo Zanchini in collaborazione con Internazionale e www.Presseurop.eu e "L'Europa di Noialtri"di Diego Marani, in tema con l'attualità, ci propone la propria soluzione alla crisi dell'euro.

- Per contribuire al dibattito sul Digita Agenda scrivete sul Hashtag twitter: #DAELocal_IT

Musica: Il disco della settimana, scelto da Luca D'Ambrosio e da www.musicletter.it è di Evy Arnesano, cantautrice originaria di Squinzano (Le) con brani: "Prova a cercarmi" e ""Il mio canto" del suo disco "Tipa ideale", Heavylight Records, www.evyarnesano

Giornalisti:

Luca Singer conduttore, con la collaborazione di Tiziana di Simone, RAI-GRParlamento e di Thierry Vissol

Ospiti:

* Adriana Cerretelli, giornalista del Sole 24 ore;

* Isabelle Benoliel, direttrice, Direzione Generale Concorrenza, Commissione europea;

* John Dalli, Commissario responsabile per la salute e la politica dei consumatori, Commissione europea;

* On. Ramon Tremosa i Balcells, deputato catalano del Parlamento europeo, relatore per le attività della banca Centrale Europea (BCE)

* Franco Accordino, capo della Task Force, "Digital Futures", DG Società dell'informazione e media, Commissione europea.

* Giovanni Moro, presidente della fondazione FONDACA

* Jacopo Zanchini, Vice-Capo redattore di Internazionale;                                        

* Diego Marani                                             

Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione europea in Italia. Ascolta la trasmissione

"La moneta della Discordia" di Giovanni Moro, con Lucia Mazzuca e Roberto Ranucci E stato il tema di un dibattito con la partecipazione di Emma Bonino che sarà ripreso nell' altra trasmissione dello "Studio Europa": "Un libro per l'Europa", in podcasting su Eur@dionantes. 

Puntata del 25 novembre 2011 - Contro la crisi, la Commissione europea in prima linea

La tempesta continua ad agitare i mercati finanziari e lo "spread" sul debito sovrano di molti paesi, anche di quelli che hanno cambiato i loro governi nel corso della settimana scorsa. In occasione della presentazione del "Rapporto Annuale sulla Crescita", la Commissione europea prosegue sulla via tracciata nel marzo 2011 con l'"Euro+Pack" per rafforzare lavoro, competitività, ordine delle finanze pubbliche e stabilità finanziaria. La Commissione inoltre lancia tre proposte per attivare gli "Euro-Bonds" (Commenti di Marco Zatterin e Simon O'Connor). Accanto a tutto ciò, molte altre azioni dell'UE sono in corso in vari campi: riforma della Politica Agricola Comune (Commissario UE Dacian Ciolos); uso del Fondo europeo di Sviluppo Regionale per sostenere lo sviluppo regionale (Nicola De Michelis); migliore informazione e protezione dei consumatori con la nuova "etichetta europea" che permetterà di capire quanto e cosa mangiamo (On. Paolo de Castro, PE).

L'agitazione popolare in Egitto ci rammenta che le rivoluzioni arabe non possono cambiare tutto nell'arco di qualche mese, che non si passa da un regime dittatoriale alla democrazia con un colpo di bacchetta magica e che le transizioni costituiscono una sfida per l'Europa (Luigi Ruggerone, Rony Hamaui e Franco Rizzi).

 Jacopo Zanchini (Internazionale e www.presseurop.eu) propone la propria rassegna stampa europea. E non manca Diego Marani con la sua rubrica "L'Europa di noialtri" che ci porta in viaggio con Zeus ed Europa nei campi della nostra campagna europea..

Musica: Il disco della settimana, scelto da Luca D'Ambrosio e da www.musicletter.it  è quello di Sarah Schuster, un trio vicentino di Indie rock & blues: "Possibilities" A Buzz Supreme Edition, 2011, con i brani : "Deep Lakes" e "Erasmus". www.sraschuster.it

Giornalisti:

Luca Singer conduttore, con la collaborazione di Tiziana di Simone, RAI-GRParlamento

Ospiti:

* Dacian Ciolos, Commissario europeo responsabile per l'agricoltura e lo sviluppo rurale;

* On. Paolo De Castro, Presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo;

* Marco Zatterin, giornalista, corrispondente a Bruxelles de "La Stampa"

* Nicola De Michelis, Vice Capo Gabinetto del Commissario Johannes Hahn, responsabile per la politica regionale;

* Simon O'Connor, Porta Voce della commissione europea;

* Franco Rizzi, Professore di Storia dell'Europa e del Mediterraneo all'Università di Roma 3, autore di "Mediterraneo in Rivolta",  Castelvecchi, Roma 2011

* Rony Hamaui, Professore presso L'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Luigi Ruggerone, Docente di Economia dei Mercati Emergenti presso L'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, autori di "Il mediterraneo degli altri, Le rivolte arabe fra sviluppo e democrazia" EGEA editore, ottobre 2011

* Jacopo Zanchini, Vice-Capo redattore di www.presseurop.eu;                                          

* Diego Marani                                             

Una Trasmissione ideata da:

Thierry Vissol della Rappresentanza della Commissione europea in Italia. Ascolta la trasmissione

"Il Mediterraneo, nuova sfida per l'Europa" è stato il tema di un dibattito fra i professori  Hamaui, Ruggerone e Rizzitre ripreso nell' altra trasmissione dello "Studio Europa": "Un libro per l'Europa", in podcasting su Eur@dionantes. 

Puntata del 18 novembre 2011 - Allargamenti … dell'Unione europea e dello "SPREAD

Sono adesso ben sette i capi governi di stati membri dell'UE caduti al seguito della crisi dell'euro e delle pressioni dei mercati finanziari (Irlanda: Brian Cowen; Portogallo: José Socrates;  Slovacchia: Iveta Radicova; Grecia: Georgio Papandreou; Italia : Silvio Berlusconi; Slovenia: Borut Pahor e, in Spagna, si decide la sorte di Jose Luis Rodriguez Zapatero il week-end del 20 Novembre). In tanto, gli "spread" sul debito pubblico dei paesi con forte squilibrio delle finanze pubbliche rimane alto, fenomeno che tocca anche, adesso, la Francia. "22 minuti" propone di capire meglio i legami tra mercati finanziari, agenzie di rating e politica, spiegare cosa è questo "spread". Presenta anche le ultime legislazioni proposte dalla Commissione europea per meglio regolare mercati finanziari e agenzie di rating: la tassa sulle transazioni finanziarie e disposizioni legislative per regolare l'attività delle agenzie di rating.

Intanto sono ancora numerosi i paesi che bussano alla porta dell'UE nell'area dei Balcani, la culla dell'Europa, secondo il nostro invitato Predrag Matvejevic, tra cui la Croazia che potrebbe diventare il 28 esimo membro dell'UE prima della fine del 2013.

Jacopo Zanchini, in collaborazione con Internazionale e www.presseurop.eu propone la propria rassegna stampa europea. E non manca Diego Marani con la sua rubrica "L'Europa di noialtri".

 Il disco di questa settimana scelto in collaborazione con Luca D'Ambrosio e il suo sito www.musicletter.it è il primo disco della già notatissima e premiata cantautrice – Carlot-ta: "Make me a picture of the sun".

Giornalisti: Luca Singer conduttore,

Ospiti: Stefano Sannino, Direttore Generale della DG Allargamento; Manfred Bergman, Direttore nella direzione generale per la fiscalità; Mario Nava, Direttore ad interim per le istituzioni finanziare, alla DG Mercato interno; Thierry Vissol, economista, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea; Predrag Matvejevic, uno dei maggiori intellettuali e scrittore croato; Gianpaolo Accardo, Vice-Capo redattore di www.presseurop.eu; Diego Marani.

Musica: Brani dell'ultima autoproduzione di Carlot-ta "Make me a picture of the sun", prodotto da AnnaTheGranny Records 2011 (www.carlot-ta.com), scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it  

Una Trasmissione ideata da: Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione europea in Italia. Ascolta la puntata

Puntata del 11 novembre 2011 - "Al di là della Crisi, Europa e protezione civile"

Un'altra settimana assai turbolenta, sia sul piano politico che sui mercati finanziari. Luca Singer la riassume per "22 Minuti" avvalendosi dei commenti di uno specialista dei mercati finanziari, Marco Vitale. Con frequenza sempre maggiore eventi estremi - collegati al riscaldamento climatico - colpiscono i nostri paesi, con drammatiche conseguenze per le popolazioni, la loro sopravvivenza e i loro beni. Anche in questo campo l'Unione europea interviene sia in Europa sia nel resto del mondo (in collaborazione con il Programma Alimentare Mondiale - WFP), che si tratti di Haiti o del terremoto dell'Aquila. Ne parlano in questa puntata la Commissaria europea Kristalina Georgieva, e Vichi De Marchi, del WFP. Tonino Perna ci propone un'interessante analisi del curioso parallelismo tra gravi eventi finanziari e climatici. Jacopo Zanchini, in collaborazione con Internazionale e www.presseurop.eu propone la propria rassegna stampa europea. E non manca Diego Marani con la sua rubrica "L'Europa di noialtri".

La novità di questa puntata è l'inserto musicale di "22 minuti". Ogni settimana, in collaborazione con Luca D'Ambrosio e il suo sito www.musicletter.it, verrà, infatti, scelto un "disco per l'Europa", opera di giovani musicisti italiani o europei, le cui tracce faranno da colona sonora alla trasmissione. Il disco di questa settimana è l'ultima fatica – autoprodotta - del gruppo fiorentino Camillocromo: "Rocambolesca".

Giornalisti: Luca Singer conduttore. Ospiti: Kristalina Georgieva, responsabile per la cooperazione internazionale, l'aiuto umanitario e la risposta alle crisi; Vichi De Marchi, Portavoce in Italia del Programma Alimentare Mondiale (WPF); Marco Vitale, Presidente Fondo Italiano degli Investimenti e autore del libro: "Passaggio al futuro, oltre la crisi attraverso la crisi" Egea Editore, 2011; Tonino Perna, Docente di Sociologia Economica presso l'università degli studi di Messina, autore del libro " Eventi estremi, come salvare la pianeta e noi stessi dalle tempeste climatiche e finanziarie", Altreconomia, settembre 2011; Jacoppo Zanchini, vice-direttore di Internazionale; Diego Marani.

Musica: Brani dell'ultima autoproduzione di Camillocromo "Rocambolesca", 2011, gruppo Fiorentino di 'Circus Balkan Swing' www.camillocromo.it, scelto in collaborazione con Luca d'Ambrosio di www.musicletter.it. Una Trasmissione ideata da: Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione europea in Italia. Ascolta

Puntata del 4 novembre 2011 - "La Crisi , ancora …..Qualche chiave di lettura sul G20"

Dopo i vertici europei di fine ottobre e le decisioni dei leader europei che avevano diminuito le tensioni, l'annuncio fatto dal Primo ministro greco Papandreou sull'intenzione di sottoporre a referendum le misure europee ha destabilizzato non solo i mercati ma anche i suoi pari europei. L'agenda del G20, sotto presidenza francese, del 3 e 4 novembre è stata stravolta, sottoponendo all'attenzione delle venti più grandi potenze mondiali la crisi della zona euro.  "22 minuti" presenta una serie d'incontri con dei giornalisti  e degli economisti con lo scopo di dare qualche chiave di lettura su questa nuova situazione e fornire altresì un ritratto di Mario Draghi ,nuovo presidente della BCE dal 1 di novembre, il cui ruolo sarà cruciale nei prossimi  mesi. Jacopo Zanchini, con Internazionale e www.presseurop.eu  propone la sua rassegna stampa europea. E, Diego Marani, con la sua "Europa di Noialtri", ci offre il suo "Euroscopo" per il mese di novembre.

Giornalisti: Luca Singer conduttore, invitato speciale: Giampiero Gramaglia, editorialista al Fatto Quotidiano.
Ospiti: Philippe Ridet, giornalista, corrispondente a Roma del quotidiano francese Le Monde; Prof. Paolo Guerrieri, professore ordinario di Economia alla "Sapienza" Università di Roma; Nicolo' Sartori, ricercatore presso l'area Sicurezza e Difesa dello IAI (Istituto Affari Internazionali – Roma); Giampiero Gramaglia, giornalista; Jacoppo Zanchini, vice direttore di Internazionale; Diego Marani.
Una trasmissione ideata da: Thierry Vissol, Rappresentanza della Commissione europea in Italia. Ascolta

Puntata del 28 ottobre 2011 - Per uscire dalla crisi: riformare il trattato di Lisbona?

Il weekend del 22-23 ottobre sarà cruciale sia per l'Europa che per il mondo mediterraneo. Infatti durante il fine settimana il Consiglio europeo dovrà tentare di trovare una soluzione per uscire da una crisi economica e monetaria che minaccia ormai di diventare sistemica. I mercati ed i cittadini, molti dei quali sono "indignati", attendono febbrilmente le decisioni che verranno prese. Durante lo stesso weekend si svolgeranno le prime elezioni libere in uno dei paesi che hanno saputo – grazie a una rivoluzione pacifica ma non priva di sofferenze – sbarazzarsi di una dittatura: la Tunisia. Tali elezioni saranno al contempo un test di maturità per questa giovane democrazia e un segnale forte per gli altri paesi dell'arco mediterraneo e del Vicino Oriente. "22 minuti" propone questa settimana una trasmissione speciale dedicata a questi due temi. In occasione della presentazione di un libro del giornalista greco Dimitri Deliolanes, economisti e giornalisti italiani e tedeschi commentano e analizzano sia la situazione della Grecia che l'impatto sul resto d 'Europa della crisi nata nel paese ellenico. Il convegno di lancio del sito www.euractiv.it ha rappresentato l'occasione di approfondire questo tema, e Mario Monti ne analizza l'impatto sull'Italia.

Durante la stessa settimana, a Roma, Eurovisioni (un'associazione creata dai principali enti televisivi pubblici europei) ha tentato di analizzare le conseguenze per la democrazia e per l'industria televisiva dell'introduzione, a partire dal 2012, della nuova televisione detta "ibrida" o "connessa". In pratica tale nuova tecnologia permette di riprodurre su un medesimo schermo internet e il segnale televisivo, accrescendo così le capacità di interattività tra cittadini. La stessa interattività che secondo numerosi commentatori è stata – grazie ai social network – il detonatore delle rivoluzioni verdi, e che facilita il raggruppamento dei movimenti degli "indignati". "22 minuti" intende dare eco a tali riflessioni. Ma per assicurare la democrazia e l'interattività in un mondo multilingue è indispensabile la conoscenza delle lingue. Essa può rappresentare anche un prezioso aiuto per la mobilità e l'occupazione, ma anche per uscire dalla crisi. Diego Marani, specialista di multilinguismo, commenta il convegno tenutosi a Roma il 19.10 su iniziativa di EUNIC (Associazione europea dei centri culturali dei paesi europei) in cooperazione con la DG Traduzione della Commissione europea. E per concludere con una nota di allegria, lo stesso Diego Marani propone il suo primo inserto umoristico "L'Europa di noi altri", che d'ora in avanti presenterà settimanalmente agli ascoltatori di "22 minuti".

Giornalisti: Luca Singer, Paolo Bollani, invitata speciale: Tiziana Di Simone di RAI GR-Parlamento.

Invitati: Dimitri Deliolanes, Corrispondente in Italia della televisione pubblica greca ERT, autore del libro: "Come la Grecia - quando la crisi di una nazione diventa la crisi di un intero sistema" Fandango Editore, Settembre 2011; Tobias Piller, corrispondente in Italia della Frankfurter Allgemeine Zeitung; Stefano Cingolani, giornalista, specializzato in politica estera ed economia, editorialista de Il Foglio; Stefan Collignon, professore ordinario di economia alla Scuola Sant'Anna di Pisa; Andrea Gallo, editore di Euractiv Italia; Mario Monti, economista, presidente dell'università Bocconi, già Commissario europeo; Luciana Castellina, Vice-Presidente di Eurovisioni, già membro del Parlamento europeo; Silvia Costa, Europarlamentare, membro della Commissione cultura; Diego Marani, Linguista, scrittore e umorista.  Ascolta

Puntata del 22 ottobre 2011 - Un weekend cruciale per l'Europa

Il weekend del 22-23 ottobre sarà cruciale sia per l'Europa che per il mondo mediterraneo. Infatti durante il fine settimana il Consiglio europeo dovrà tentare di trovare una soluzione per uscire da una crisi economica e monetaria che minaccia ormai di diventare sistemica. I mercati ed i cittadini, molti dei quali sono "indignati", attendono febbrilmente le decisioni che verranno prese. Durante lo stesso weekend si svolgeranno le prime elezioni libere in uno dei paesi che hanno saputo – grazie a una rivoluzione pacifica ma non priva di sofferenze – sbarazzarsi di una dittatura: la Tunisia. Tali elezioni saranno al contempo un test di maturità per questa giovane democrazia e un segnale forte per gli altri paesi dell'arco mediterraneo e del Vicino Oriente. "22 minuti" propone questa settimana una trasmissione speciale dedicata a questi due temi. In occasione della presentazione di un libro del giornalista greco Dimitri Deliolanes, economisti e giornalisti italiani e tedeschi commentano e analizzano sia la situazione della Grecia che l'impatto sul resto d 'Europa della crisi nata nel paese ellenico. Il convegno di lancio del sito www.euractiv.it ha rappresentato l'occasione di approfondire questo tema, e Mario Monti ne analizza l'impatto sull'Italia.

Durante la stessa settimana, a Roma, Eurovisioni (un'associazione creata dai principali enti televisivi pubblici europei) ha tentato di analizzare le conseguenze per la democrazia e per l'industria televisiva dell'introduzione, a partire dal 2012, della nuova televisione detta "ibrida" o "connessa". In pratica tale nuova tecnologia permette di riprodurre su un medesimo schermo internet e il segnale televisivo, accrescendo così le capacità di interattività tra cittadini. La stessa interattività che secondo numerosi commentatori è stata – grazie ai social network – il detonatore delle rivoluzioni verdi, e che facilita il raggruppamento dei movimenti degli "indignati". "22 minuti" intende dare eco a tali riflessioni. Ma per assicurare la democrazia e l'interattività in un mondo multilingue è indispensabile la conoscenza delle lingue. Essa può rappresentare anche un prezioso aiuto per la mobilità e l'occupazione, ma anche per uscire dalla crisi. Diego Marani, specialista di multilinguismo, commenta il convegno tenutosi a Roma il 19.10 su iniziativa di EUNIC (Associazione europea dei centri culturali dei paesi europei) in cooperazione con la DG Traduzione della Commissione europea. E per concludere con una nota di allegria, lo stesso Diego Marani propone il suo primo inserto umoristico "L'Europa di noi altri", che d'ora in avanti presenterà settimanalmente agli ascoltatori di "22 minuti".

Giornalisti: Luca Singer, Paolo Bollani, invitata speciale: Tiziana Di Simone di RAI GR-Parlamento.

Invitati: Dimitri Deliolanes, Corrispondente in Italia della televisione pubblica greca ERT, autore del libro: "Come la Grecia - quando la crisi di una nazione diventa la crisi di un intero sistema" Fandango Editore, Settembre 2011; Tobias Piller, corrispondente in Italia della Frankfurter Allgemeine Zeitung; Stefano Cingolani, giornalista, specializzato in politica estera ed economia, editorialista de Il Foglio; Stefan Collignon, professore ordinario di economia alla Scuola Sant'Anna di Pisa; Andrea Gallo, editore di Euractiv Italia; Mario Monti, economista, presidente dell'università Bocconi, già Commissario europeo; Luciana Castellina, Vice-Presidente di Eurovisioni, già membro del Parlamento europeo; Silvia Costa, Europarlamentare, membro della Commissione cultura; Diego Marani, Linguista, scrittore e umorista.  Ascolta

Puntata del 14 ottobre 2011 - Festival diplomacy 2011

La prima puntata è dedicata all'edizione 2011 del Festival della diplomazia che si è svolto dall'8 al 14 ottobre a Firenze e Roma, in collaborazione con la Rappresentanza. I protagonisti dell'attività diplomatica italiana, europea e internazionale e il pubblico presente al Festival hanno esaminato il ruolo della diplomazia ai tempi di internet e dei social network. Particolare attenzione è stata dedicata al campo dell'intelligence, della propaganda, della protezione del patrimonio archeologico, del ruolo delle frontiere e del ruolo delle donne nella gestione dei conflitti. Ascolta

Ultimo aggiornamento: 26/10/2012  |Inizio pagina