Le 12 Stelle

n. 202 del 22 giugno 2011


      LE RUBRICHE      


   Attualità dalle Istituzioni dell'UE

   La Settimana sulla GUUE

   Appuntamenti sul territorio

   Carriera e lavoro

   L'Europa in corsi

   Bandi di gara

   Abbiamo letto per voi

   L'Articolo 

   La Redazione


Facebook pagina della rappresentanza


Attualità dalle Istituzioni dell'UE

 

01. Questioni generali, istituzionali e finanziarie

Le top news della Commissione europea dal 17 giugno al 21 luglio: leggi l'agenda.

Il Consiglio europeo del 23 e 24 giugno: leggi l'agenda.

02. Unione doganale e libera circolazione delle merci

Libera circolazione delle merci, la Germania rimuova gli ostacoli al commercio di prodotti da costruzione, 16.6.11: la Commissione europea ha sollecitato la Germania a cambiare le regole e le prassi vigenti (Bauregellisten) in merito ai prodotti da costruzione che impongono attualmente requisiti addizionali ai prodotti coperti da norme armonizzate europee e recanti la marcatura CE. Tali requisiti addizionali violano le regole del mercato unico dell'UE. Le autorità tedesche impongono spesso un'approvazione preventiva e ulteriori certificazioni, quali il marchio tedesco Ü (“Ü-Zeichen”), per i prodotti da costruzione che già soddisfano tutti i requisiti prescritti come comprovato dalla marcatura CE. Di conseguenza, i prodotti da costruzione recanti marcature CE di altri Stati membri si vedono spesso negare l'accesso al mercato tedesco. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: le procedure d'infrazione sul MEMO/11/ 408,  il mercato unico delle merci, il settore delle costruzioni sulle pagine della DG Imprese e industria.

03. Agricoltura

Assegnati 113 milioni di euro al programma 2012 a favore degli indigenti, 20.6.11: la dotazione globale assegnata al programma 2012 per la distribuzione di prodotti alimentari agli indigenti dell’Unione europea è stata fissata a 113 milioni di euro, distribuiti tra i vari Stati membri secondo un preciso schema di ripartizione. Questa drastica flessione rispetto ai quasi 500 milioni di euro stanziati negli ultimi anni è dovuta a una sentenza pronunciata lo scorso aprile dalla Corte di giustizia, nella quale si afferma che in base al vigente regolamento le derrate destinate al programma devono provenire dalle scorte pubbliche dell’UE. Conscia di questo possibile rischio, la Commissione aveva proposto nel 2008 di modificare il programma. Nonostante il sostegno del Parlamento europeo, però, tale proposta si era arenata in sede di Consiglio. Nell’intento di far avanzare il dossier la Commissione ha presentato lo scorso settembre una proposta modificata, rimasta anch’essa bloccata in Consiglio. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: il programma di distribuzione di prodotti alimentari agli indigenti sulle pagine della DG Agricoltura e sviluppo rurale.

04. Pesca

05. Libera circolazione dei lavoratori e politica sociale

Primo trimestre 2011, il costo della manodopera è aumentato del 2,6% nell'eurozona, 20.6.11: rispetto al primo trimestre del 2010 l'aumento è stato del 2,6% nel'eurozona e del 2,6% nell'UE27. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: i principali indicatori economici europei sulle pagine di Eurostat.

06. Diritto di stabilimento e libera prestazione di servizi

07. Politica dei trasporti

08. Politica della concorrenza

Consultazione pubblica sugli aiuti al settore cinematografico, 20.6.11: la Commissione europea ha organizzato una consultazione pubblica come primo passo del riesame dei criteri utilizzati per applicare le norme dell'UE in materia di aiuti di Stato al sostegno finanziario che gli Stati membri concedono per la produzione e la distribuzione dei film. L'attuale comunicazione sul cinema risale a dieci anni fa. La Commissione ha pubblicato un documento nel quale vengono individuati alcuni punti su cui riflettere come la competizione per attirare grandi produzioni cinematografiche mediante aiuti di Stato e il finanziamento di attività diverse dalla produzione. La Commissione invita gli interessati a presentare le loro osservazioni entro il 30 settembre 2011. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: le FAQ sul MEMO/11/428, la consultazione, il documento di discussione sulle pagine della DG Concorrenza.

09. Affari fiscali

10. Politica economica e monetaria e libera circolazione dei capitali

Prime stime 2010, il PIL procapite varia dal 43% al 283% nell'UE27, 21.6.11: Italia, Cipro e Spagna sono in linea con la media europea,  mentre la Francia è al 5%  sopra la media. Il PIL più alto è del Lussemburgo (283%). Leggi il comunicato.
Per saperne di più: i principali indicatori economici europei sulle pagine di Eurostat.

Risultati del Consiglio Affari economici e monetari, 20.6.11: il vertice svoltosi  a Lussemburgo ha aggiornato le proprie posizioni in merito alle proposte legislative sulla governance economica con l'obiettivo di concludere i negoziati col Parlamento europeo prima dell'inizio del Consiglio europeo del 23 e 24 giugno. A margine del Consiglio si è svolto il vertice straordinario dei ministri dell'eurozona, il cosiddetto eurogruppo, per discutere della nuova tranche di aiuti alla Grecia. La decisione è stata rimandata a luglio. Leggi il comunicato
Per saperne di più: le dichiarazioni dell'Eurogruppo sulla Grecia , le dichiarazioni del Presidente Barroso dopo l'incontro col Primo ministro Papandreu, la dichiarazione del Commissario Olli Rehn .

A maggio inflazione in diminuzione, 16.6.11: rispetto al mese precedente l'inflazione annuale si è attestata al 2,7% nell'eurozona e al 3,2% nell'UE27. L'anno scorso l'inflazione era all'1,7% nell'eurozona e al 2,1% nelll'UE27. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: i principali indicatori economici europei sulle pagine di Eurostat.

11. Relazioni esterne

Visita negli USA e nell'America centrale per rafforzare le relazioni commerciali, 20.6.11: il Commissario al Commercio Karel de Gucht si recherà questa settimana a Washington dove incontrerà i rappresentanti del governo, del congresso e dell'imprenditoria per discutere del proseguio dei negoziati commerciali internazionali, nell'ambito dell'Agenda di Doha per lo sviluppo, e delle relazioni transatlantiche. Successivamente parteciperà in Guatemala ad una conferenza internazionale sulla sicurezza dove incontrerà i rappresentanti dei governi dell'America centrale in vista anche della ratifica e della rapida applicazione dell'accordo di associazione tra la UE e l'America centrale. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: le relazioni commerciali UE-USA, l'accordo di associazione UE-Amercia centrale sul MEMO/11/429, le relazioni commerciali UE-America centrale  sulle pagine della DG Commercio.

Annuncio di una nuova costituzione in Marocco, 19.6.11: leggi la dichiarazione della Ashton e di Fuele.
Per saperne di più: le relazioni UE-Marocco sulle pagine del Servizio degli strumenti di politica estera.

12. Energia

13. Politica industriale e mercato interno

14. Politica regionale e coordinamento degli strumenti strutturali

15. Ambiente, consumatori e tutela della salute

Prodotti dietetici, una migliore informazione per i consumatori, 20.6.11: la Commissione ha adottato una bozza di proposta di regolamento che informerà in modo più chiaro e corretto i consumatori europei. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: i prodotti dietetici sulle pagine della DG Salute e consumatori.

L’ambiente è un tema che sta molto a cuore alla schiacciante maggioranza dei cittadini dell’UE, 20.6.11: secondo una recentissima indagine condotta dalla Commissione europea, oltre il 90% degli intervistati in ogni Stato membro si dichiara fortemente preoccupato per l’ambiente. Un’ampia maggioranza di cittadini è d’accordo nel ritenere che un uso più efficiente delle risorse naturali e la protezione dell’ambiente possano favorire la crescita nell’UE. La relazione contiene un invito pressante per un intervento dell’Unione: quasi 9 cittadini su 10 ritengono infatti che, nonostante la crisi economica, l’UE debba stanziare fondi per finanziare attività a favore dell’ambiente. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: lo Speciale Eurobarometro n. 165 sulle pagine della Commissione europea.

Sviluppo sostenibile, la Commissione presenta i propri orientamenti strategici per la conferenza Rio+20, 20.6.11: nella comunicazione, adottata dalla Commissione europea, sono definiti obiettivi e azioni specifiche per i due temi della conferenza, correlati l’uno all’altro: facilitare il passaggio ad un’economia verde nel contesto dello sviluppo sostenibile e della lotta contro la povertà e assicurare una migliore governance in materia di sviluppo sostenibile. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: la comunicazione adottata COM (2011) 363 , la Conferenza Rio+20 sulle pagine della DG Ambiente, la Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile  sulle pagine dedicate.

Reati ambientali,  la Commissione sollecita l'attuazione della normativa UE da parte di 12 Stati membri, 16.6.11: la Commissione europea ha dato a 12 Stati membri un aut-aut di due mesi per recepire la normativa dell'Unione che stabilisce sanzioni penali contro l'inquinamento marino e altri reati ambientali. Il termine per il recepimento negli ordinamenti nazionali della direttiva 2008/99/CE sulla tutela penale dell’ambiente è scaduto il 26 dicembre 2010, un obbligo a tutt'oggi rimasto inevaso in 10 Stati membri (Cipro, Repubblica ceca, Germania, Grecia, Italia, Lituania, Malta, Portogallo, Romania e Slovenia). Nel frattempo otto paesi (Repubblica ceca, Finlandia, Grecia, Italia, Lituania, Portogallo, Romania e Slovacchia) non hanno rispettato singole norme sull'inquinamento provocato dalle navi previste dalla direttiva 2009/123/CE, che avrebbe dovuto essere recepita entro il 16 novembre 2010. Se entro due mesi gli Stati membri interessati non avranno notificato le misure di attuazione, la Commissione potrà adire la Corte di giustizia dell'Unione europea. Leggi il comunicato.
Per saperne di più:l'applicazione della legislazione UE sul MEMO/11/408, la direttiva 2008/99/CE , la  direttiva 2009/123/CE sulle pagine di Eur-lex.

 Ambiente, le acque di balneazione europee continuano ad essere di buona qualità, 16.6.11: la qualità delle acque di balneazione in Europa è leggermente diminuita tra il 2009 e il 2010, ma il livello complessivo è rimasto comunque elevato. Oltre 9 zone di balneazione su 10 rispondono attualmente ai requisiti minimi. Cipro, dove il 100% delle zone di balneazione rispetta valori guida rigorosi, ha ottenuto il risultato migliore, seguito da Croazia (97,3%), Malta (95,4%), Grecia (94,2%) e Irlanda (90,1%). Queste cifre sono tratte dal rapporto sulle acque di balneazione (Bathing Water Report) pubblicato ogni anno dall'Agenzia europea dell'ambiente (AEA) e dalla Commissione europea, nel quale viene messa a confronto la qualità delle acque di oltre 21.000 zone di balneazione, sia costiere che interne, in tutta l'UE. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: le FAQ sul MEMO/11/411,  il rapporto 2010 con le mappe dettagliate per Stato membro sulle pagine dell'Agenzia europea per l'ambiente, la qualità delle acque di balneazione, i nuovi simboli delle acque di balneazione sulle pagine della DG Ambiente.

Ambiente, l’Italia deve conformarsi alla sentenza della Corte sui veicoli fuori uso, 16.6.11: la Commissione europea ingiunge all’Italia di conformarsi ad una sentenza emessa della Corte di giustizia nel 2007 sui veicoli fuori uso. La Commissione ha deciso di inviare una lettera complementare di costituzione in mora in cui chiede all’Italia di adottare misure pienamente rispondenti alla normativa. Le autorità italiane hanno due mesi di tempo per reagire. Se l’Italia non provvederà al corretto recepimento della direttiva nel diritto nazionale, la Commissione potrebbe decidere di deferirla alla Corte e chiedere che le vengano comminate sanzioni pecuniarie. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: la direttiva relativa ai veicoli fuori uso sulle pagine di Eur-lex, la politica dei rifiuti in materia di veicoli fuori uso sulle pagine della DG Ambiente, l'applicazione della legislazione UE sul MEMO/11/408, le infrazioni sulle pagine del Segretariato generale.

Lotta contro il tabacco, al via una campagna paneuropea, 16.6.11: "Gli ex fumatori sono inarrestabili" è lo slogan della campagna su scala dell'UE avviata oggi da John Dalli, Commissario europeo responsabile per la salute e la politica dei consumatori. Il tabacco è la principale causa di morte evitabile nell'Unione europea e si stima sia responsabile della perdita di più di 650 000 vite umane nell'Unione europea ogni anno. Una persona su tre fuma. La campagna triennale avviata darà risalto agli aspetti positivi dello smettere di fumare e farà leva su un mix coordinato di pubblicità, reti sociali, eventi e strumenti pratici per raggiungere i fumatori e aiutarli a smettere. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: la campagna "Gli ex fumatori sono inarrestabili" sulle pagine dedicate, le FAQ sul MEMO/11/349, la campagna sul MEMO/11/405.

Preparativi per le vacanze, viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM), 16.6.11: pensate di recarvi in un paese dell'UE, in Islanda, in Norvegia o in Svizzera? In tal caso non dimenticate di portare con voi la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM). La tessera vi può far risparmiare tempo, fastidi e denaro se vi ammalate o avete un infortunio mentre vi trovate all'estero. Stando alle cifre pubblicate oggi dalla Commissione europea sono in circolazione quasi 185 milioni di tessere. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: la tessera europea di assicurazione malattia sulle pagine della DG Occupazione, affari sociali e inclusione.

16. Scienza, informazione, istruzione e cultura

Wroclaw, capitale europea della cultura nel 2016, 21.6.11: la città polacca è stata designata da una giuria di esperti. La prossima settimana verrà scelta la seconda capitale:  una città spagnola. Il Consiglio adotterà la decisione formale nel 2012. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: i programmi UE per la cultura sulle pagine della DG Istruzione e cultura.

Horizon 2020, il  nome del futuro programma UE di ricerca  e innovazione, 21.6.11: Horizon 2020 è il vincitore del concorso "Dategli un nome" lanciato a marzo dalla Commissaria europea Máire Geoghegan-Quinn. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: il concorso , il Libro verde sul futuro della ricerca UE COM (2011) 48  sulle pagine della DG Ricerca.

Agenda digitale, solo due siti di socializzazione in rete proteggono automaticamente la privacy dei profili dei minori, 21.611: tra i siti di social networking esaminati per conto della Commissione europea, solo due (Bebo e MySpace) sono impostati in maniera tale da impedire automaticamente che i profili degli utenti minorenni siano accessibili all’esterno della cerchia dei contatti da loro selezionati, mentre solamente quattro siti garantiscono automaticamente che i minori possano essere contattati solo da amici (Bebo, MySpace, Netlog e SchuelerVZ). Le verifiche, svolte tra dicembre 2010 e gennaio 2011, hanno riguardato 14 siti web: Arto, Bebo, Facebook, Giovani.it, Hyves, Myspace, Nasza-klaza.pl, Netlog, One.lt, Rate.ee, SchülerVZ, IRC Galleria, Tuenti e Zap.lu. Altri 9 siti saranno presi in esame nei prossimi mesi. Attualmente il 77% dei ragazzi tra i 13 e i 16 anni e il 38% dei bambini tra i 9 e i 12 anni che utilizzano internet naviga sui siti in oggetto, testimoniando un fenomeno in continua crescita all’interno dell’UE. Leggi il  comunicato.
Per saperne di più: il rapporto sui siti esaminati , il Programma “Internet più sicuro",  l’Agenda digitale sulle pagine del portale tematico Società dell'Informazione.

Festeggiati i vincitori del Premio dell'UE per l'architettura contemporanea/Premio Mies van der Rohe, 20.6.11: grande festa  a Barcellona per i vincitori dell'edizione 2011 del Premio dell'Unione europea per l'architettura contemporanea/Premio Mies van der Rohe. Il primo premio è andato a David Chipperfield Architects in collaborazione con Julian Harrap per la loro ricostruzione del Neues Museum a Berlino mentre Ramon Bosch e Bet Capdeferro hanno ottenuto la "menzione speciale per architetti emergenti" per la Casa Collage a Girona. "Mi auguro che questo premio incoraggi un maggior numero di investitori pubblici e privati a sostenere l'immenso talento di cui disponiamo in Europa nel campo dell'architettura contemporanea. Sono certa che David Chipperfield continuerà a produrre numerosi altri progetti di grande valore ed auguro a Ramon Bosch e a Bet Capdeferro una grande carriera internazionale" ha affermato la Commissaria Vassiliou. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: il Premio dell'Unione europea per l'architettura contemporanea/Premio Mies van der Rohe sulle pagine dedicate, i programmi UE per la cultura sulle pagine della DG Istruzione e cultura.

Agenda digitale, i vincitori del concorso sul migliore contenuto online per ragazzi, 18.6.11: 780 progetti sono stati presentati nell’ambito del concorso sul migliore contenuto online per ragazzi, promosso dalla Commissione europea in collaborazione con i centri Safer Internet di 14 paesi per incoraggiare la creazione di contenuti di qualità e mettere in luce il potenziale offerto ai ragazzi in termini di risorse online. Questo primo concorso era aperto ai giovani e agli adulti, alle organizzazioni non governative e alle organizzazioni commerciali pubbliche e private. Per ciascuna delle due categorie (giovani e adulti) sono stati selezionati tre vincitori provenienti da Belgio, Germania, Paesi Bassi e Polonia. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: i vincitori, il Programma per l’uso sicuro di Internet, l’Agenda digitale sulle pagine del portale tematico Società dell'Informazione.

17. Diritto delle imprese

18. Politica estera e di Sicurezza comune

19. Spazio di libertà, sicurezza e giustizia

Nuove norme UE sugli assegni alimentari a beneficio dei figli e delle famiglie, 21.6.11: a partire da questa settimana si applicheranno nuove norme UE che sveltiranno i pagamenti degli assegni alimentari per i figli di genitori separati. Con una stima di 16 milioni di coppie internazionali nell’Unione e 1 milione di divorzi l’anno, sono sempre più numerose le famiglie che devono recuperare gli alimenti da un genitore che vive all’estero e si rifiuta di prestare il sostegno finanziario dovuto. Le nuove norme costituiscono un sistema europeo che facilita il recupero dei crediti alimentari, impedendo così ai genitori assenti di eludere i propri obblighi. "L’interesse dei figli viene sempre per primo e con queste norme si è voluto per l'appunto garantire che i figli continuino a ricevere il sostegno finanziario anche del genitore che vive lontano, in un altro paese dell’Unione" ha dichiarato Vivian Reding, Vicepresidente e Commissaria europea per la giustizia. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: il regolamento (CE) n. 4/2009 sulle obbligazioni alimentari sulle pagine di Eur-lex, la responsabiltà dei genitori sulle pagine della DG Giustizia.

L’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo ora pienamente operativo, 17.6.11:  il 19 giugno prossimo la Commissaria europea per gli Affari interni, Cecilia Malmström, parteciperà alla cerimonia inaugurale dell'Ufficio europeo di sostegno per l'asilo (EASO) alla Valletta, Malta. Il nuovo Ufficio ha iniziato alcune delle sue attività già nel novembre 2010 e a partire da domenica sarà del tutto operativo. L’EASO è stato creato allo scopo di rafforzare la cooperazione pratica in materia di asilo e aiutare gli Stati membri a rispettare l'obbligo internazionale ed europeo di dare protezione a quanti possono averne bisogno. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: le FAQ sul MEMO/11/415, l'EASO sulle pagine della DG Affari interni.

Protezione dei dati, gli europei condividono dati online, ma persistono timori per la privacy, 16.6.11:  tre cittadini europei su quattro accettano che rivelare i propri dati personali faccia parte della vita quotidiana, ma sono preoccupati per come le imprese, specie i motori di ricerca e i social network, utilizzano le loro informazioni. Questa la conclusione principale di un nuovo sondaggio Eurobarometro, pubblicato dalla Commissione europea, sulle posizioni in merito alla protezione dei dati personali e all'identità elettronica. Il sondaggio rivela che il 62% degli intervistati nell’Unione europea protegge la propria identità dando solo le informazioni minime richieste, mentre il 75% rivendica la possibilità di eliminare i dati personali online in qualunque momento – cosiddetto “diritto all’oblìo”. Anche il sostegno all'azione dell'UE è forte: il 90% vuole che i diritti alla protezione dei dati siano gli stessi in tutta Europa. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: lo Speciale Eurobarometro n. 359 sulle pagine della Commissione europea.

Agenda digitale, premi per il riutilizzo creativo dei dati aperti, 16.6.11: la vicepresidente dalla Commissione europea Neelie Kroes ha consegnato i premi ai vincitori dell’Open Data Challenge e di Hack4Europe!, concorsi tenutisi in occasione dell’Assemblea dell’agenda digitale di Bruxelles del 16 e 17 giugno 2011. Imprese, progettisti, programmatori, sviluppatori, giornalisti, ricercatori e semplici cittadini di tutta Europa hanno partecipato ai due concorsi sui dati aperti, cimentandosi con le loro idee per il riutilizzo creativo delle informazioni detenute dal settore pubblico e dei dati culturali aperti. Gli enti pubblici europei producono migliaia di set di dati ogni anno, su argomenti che vanno dalla destinazione delle entrate tributarie alla qualità dell’aria che respiriamo. Questi dati possono essere riutilizzati in prodotti quali sistemi di navigazione a bordo dei veicoli, previsioni del tempo e applicazioni per informazioni di viaggio. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: il concorso dell’Open Data Challenge, il concorso Hack4Europe! sulle pagine dedicate, l’Agenda digitale sulle pagine del portale tematico Società dell'Informazione.

Garante della protezione dei dati, pubblicata la relazione annuale, 15.6.11: il rapporto, pubblicato oggi, copre i sei anni di attività del Garante europeo. Dal rapproto emerge la necessità di uno sforzo maggiore per assicurare un'effettiva protezione dei dati personal. Leggi il comunicato.
Per saperne di più: il rapporto 2010  sulle pagine del Garante della protezione dei dati.

20. Europa dei cittadini

 

Torna alla homepage