Percorso di navigazione

Altre reti di informazione
Inviare questa pagina per posta elettronicaInviare questa pagina per posta elettronicaPrintPrint

 

 

 

ENTERPRISE EUROPE NETWORK
Un grande sostegno per le piccole imprese
L’obiettivo della rete Enterprise Europe è quello di aiutare le piccole e medie imprese a sviluppare il loro potenziale di innovazione e sensibilizzarle nei confronti delle politiche della Commissione. Varata nel febbraio 2008, questa nuova iniziativa della Commissione europea offre agli imprenditori uno sportello unico cui possono rivolgersi per avere consigli e usufruire di un’ampia gamma di servizi di sostegno di facile accesso.
Le piccole imprese, in particolare nelle fasi iniziali dell’attività, spesso non possiedono le risorse per monitorare da vicino i vari tipi di assistenza che possono fornire i programmi dell’Unione europea. Inoltre, non sempre sono in grado di valutare pienamente il potenziale commerciale e innovatore dei loro prodotti o di esplorare nuove opportunità commerciali, in particolare al di fuori della propria zona di riferimento.
La rete Enterprise Europe colma questa lacuna. Con oltre 500 punti di contatto e 4.000 esperti, è la principale rete europea per quanto riguarda la fornitura di competenze e servizi alle imprese.

Tutti i servizi in un punto di contatto unico per favorire l’economia della conoscenza.

Chi siamo?
- Più di 500 organizzazioni, fra cui camere di commercio, agenzie regionali di sviluppo e centri tecnologici universitari. La maggior parte ha già partecipato alle due precedenti reti di sostegno alle imprese, gli Eurosportelli (EIC) e i Centri di collegamento innovazione (IRC), che sono stati in funzione rispettivamente per 20 e 12 anni. - 4.000 professionisti esperti;
- Sportelli operativi in circa 40 paesi.

Ogni anno è prevista:
- la realizzazione di 50.000 audit tecnologici;
- la documentazione di 1.000 audit tecnologici;
- l’organizzazione di 4.000 eventi e seminari locali su questioni connesse alle PMI.

Cosa possiamo fare per voi?
La rete può aiutarvi a sviluppare attività imprenditoriali o orientarvi nella cooperazione tecnologica, fornire consulenze sul sostegno previsto per le aziende innovatrici e su come accedere al finanziamento di capitale di rischio. Inoltre, può illustrare le opportunità disponibili nell’ambito dei programmi e dei finanziamenti UE. Tutti i servizi sono messi a disposizione da ciascun partner della rete, in qualità di sportello unico per le aziende. Essi sono per lo più destinati alle nuove imprese e alle PMI già esistenti, ma possono anche essere utilizzati dalle aziende più grandi, dagli istituti di ricerca, dalle università, dai centri tecnologici e dalle agenzie di sviluppo per le imprese e l’innovazione.

La rete offre la gamma più ampia di servizi per aiutare, assistere e consigliare le PMI. I partner della rete forniscono informazioni sull’accesso alle politiche europee, ai programmi e alle opportunità di finanziamento.
Essi:
- aiutano le aziende ad individuare potenziali partner commerciali, in particolare in altri paesi;
- aiutano le PMI a sviluppare nuovi prodotti, accedere a nuovi mercati e ottenere informazioni circa le attività e le opportunità a livello di UE;
- forniscono consulenza alle piccole imprese su aspetti tecnici quali diritti di proprietà intellettuale, norme e legislazione dell’UE;
- fungono da canale di dialogo fra gli imprenditori e le istanze decisionali a livello di UE; - organizzano la cooperazione fra PMI;
- promuovono l’innovazione.

Poiché la rete è presente ovunque in Europa, non esistono problemi linguistici ed è possibile usare una qualsiasi delle lingue ufficiali dell’UE. Uno dei partner locali della rete può fornire assistenza a livello linguistico e disporre la traduzione accurata di documenti, nonché un servizio di interpretazione, se necessario.

Enterprise Europe Network


La rete Enterprise Europe Network in Italia pdf - 122 KB [122 KB]


Agenzia esecutiva per la competitività e l’innovazione (EACI)


Direzione generale Imprese e Industria


L'impegno dell'Europa per le piccole imprese: Enterprise Europe Network pdf - 2 MB [2 MB]

 

BIC
Orientamento per le PMI innovatrici

I Centri europei d'impresa e innovazione sono organismi di sostegno alle PMI e agli imprenditori innovativi. I Centri vengono riconosciuti dalla Commissione europea sulla base di una certificazione di qualità che permette di ottenere il marchio europeo "EC BIC". Hanno compiti di pubblica utilità, sono costituiti dai principali operatori economici di una zona o di una regione con l'obiettivo di offrire una vasta gamma di servizi integrati di orientamento e di accompagnamento dei progetti delle PMI innovatrici, contribuendo così allo sviluppo regionale e locale. I BIC sono raggruppati da una rete europea, la European BIC Network (EBN). I BIC intervengono nella fase di elaborazione di progetti, fornendo assistenza a coloro che li presentano, e sostengono le PMI nella preparazione e nel lancio di nuove attività. Ciò comporta innanzitutto l'analisi puntuale dei bisogni, l'elaborazione della strategia da seguire e del piano aziendale e infine l'accompagnamento nella fase di attuazione dei progetti.
> L'associazione dei BIC italiani


EURES
Servizi europei per l'impiego

EURES (EURopean Employment Services) collega la Commissione europea e i servizi pubblici per l'impiego dei paesi appartenenti allo Spazio economico europeo e della Svizzera, operatori regionali e nazionali impegnati nelle problematiche dell'occupazione, i sindacati, le organizzazioni dei datori di lavoro e gli enti locali e regionali. La rete ha lo scopo di fornire servizi ai lavoratori e ai datori di lavoro nonché a tutti i cittadini che desiderano avvalersi del principio della libera circolazione delle persone. I servizi prestati sono di tre tipi: informazione, consulenza e assunzione/collocamento (incontro domanda/offerta).
La rete EURES è composta dai membri EURES (servizi pubblici per l'impiego e Commissione europea) e, nell'ambito dei partenariati transfrontalieri EURES, dai partners EURES, ad esempio sindacati e organizzazioni dei datori di lavoro, enti locali e regionali. Il servizio è svolto sotto la supervisione della Direzione generale Occupazione e affari sociali.
> EURES in Italia

EURODESK
Programmi e iniziative nel settore della gioventù
Eurodesk è la rete europea per l'informazione dei giovani e degli operatori giovanili sui programmi e le iniziative promosse dalle istituzioni comunitarie nel settore della gioventù. Realizzata con il supporto della Direzione generale Istruzione e Cultura e del Programma Gioventù in Azione, Eurodesk fornisce informazioni sui programmi europei rivolti ai giovani nei settori della cultura, della formazione, del lavoro, della mobilità giovanile e del volontariato. La rete è presente in 30 paesi europei, con strutture di coordinamento nazionali e oltre 1.000 punti di informazione decentrata sul territorio.

EURODESK in Italia

Indirizzario della rete nazionale italiana dei Punti Locali Decentrati EURODESK

Centri europei dei consumatori
Assistenza ai cittadini in caso di problemi nei consumi transfrontalieri

La rete dei Centri europei dei consumatori (ECC-Net) ha il compito di offrire al consumatore un servizio completo di informazione ed assistenza in caso di problemi legati a transazioni aventi carattere transfrontaliero, contribuendo ad aumentare la fiducia dei consumatori negli acquisti transfrontalieri. I centri forniscono, in particolare, informazioni in ordine alla legislazione nazionale e comunitaria vigente e facilitano, anche attraverso la cooperazione tra i Centri ECC-Net dei vari paesi aderenti, il primo contatto tra consumatore e fornitore nonché, laddove opportuno, agevolano l'accesso delle parti all'organismo di risoluzione extragiudiziale della controversia più adeguato al caso e monitorano gli sviluppi della controversia. Presso ciascun paese aderente alla rete, le funzioni di Centro ECC-Net sono esercitate da un organismo annualmente designato dallo Stato ed approvato dalla Commissione europea. Il servizio è svolto sotto la supervisione della Direzione generale Salute e tutela dei consumatori.

La rete ECC-net
La rete ECC, dei Centri Europei Consumatori, è stata istituita dalla Commissione Europea in collaborazione con i Governi nazionali, per assicurare informazione ed assistenza ai consumatori nel consumo transfrontaliero in ambito UE. La rete, inoltre, promuove forme di risoluzione amichevole delle controversie e sostiene meccanismi di composizione “alternativi” rispetto alle ordinarie forme di giustizia. Attualmente esiste un centro ECC in ogni stato membro oltre che in Norvegia ed Islanda.
Le attività del centro europeo consumatori:
Informazione: diffondere informazione sulla legislazione a tutela dei consumatori, con particolare riferimento alla disciplina comunitaria, alla sua applicazione a livello nazionale e al consumo trasfrontaliero in ambito UE; rispondere a tutte le richieste individuali di informazione da parte dei consumatori. Tra i principali obiettivi del Centro c’è quello di mettere i consumatori nella condizione di acquistare, nell’ambito del Mercato Interno, con serenità e nella piena consapevolezza dei propri diritti e doveri.
Assistenza in caso di reclamo: offrire consulenza e assistenza individuale ai consumatori nella valutazione dei loro casi e nella presentazione di reclami, informarli sulle possibilità di risoluzione e fungere da tramite, insieme al competente CEC dell’altro paese interessato, tra consumatore e impresa, per facilitare la comunicazione delle richieste del consumatore e il loro accoglimento da parte dell’impresa stessa. Il centro si attiva perché le fondate pretese dei consumatori abbiano supporto linguistico, tecnico-giuridico e di mediazione presso l’impresa, tramite il contatto qualificato di esperti del consumo che “istruiscono” il reclamo e lo presentano appropriatamente, seguendone gli sviluppi per conto del consumatore.
Assistenza in caso di controversie fornire informazioni dettagliate sugli organi extragiudiziali nazionali, le loro modalità di funzionamento e le procedure di conciliazione o arbitrato ed aiutare il consumatore, laddove opportuno, ad accedere a tali organi.

Le sedi ECC in Italia
Sede centrale:Roma
Via G. M. Lancisi, 31
00161 Roma
Tel. 06 44238090 - 06 44290734
Fax. 06 444118348
E-Mail: info@ecc-netitalia.it
Sito Web
Orari
dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 17.00
ogni 1° e 3° sabato dalle 09.00 alle 12.00

Sede transfrontaliera: Bolzano
Centro Europeo Consumatori
Via Brennero 3, 39100 -Bolzano
Tel. +39-0471-98.09.39
Fax +39-0471-98.02.39
E-Mail: info@euroconsumatori.org
Sito Web
Orari
dal lunedì al venerdì dalle 08.00 alle 16.00
ogni 2° e 4° sabato dalle 09.00 alle 12.00

> Il Centro ECC-Net in Italia 

La tua Europa – portale informativo
I tuoi diritti a portata di click
Il portale "La tua Europa" fornisce informazioni pratiche ai cittadini e alle imprese sui diritti e sulle opportunità nell'Unione europea. Si concentra sulle situazioni di vita quotidiana che rientrano nella mobilità transfrontaliera. Le informazioni vengono costantemente aggiornate da una redazione internazionale e sono tradotte in 22 lingue.

La tua Europa - Consulenza
Risolve i problemi connessi con la mobilità nel Mercato unico europeo 
Per aiutarti a capire i tuoi diritti di cittadino dell’Unione europea e come farli rispettare è possibile usufruire del servizio “La Tua Europa - Consulenza” (http://europa.eu/youreurope/advice/index_it.htm) un servizio che offre consulenza giuridica gratuita e personalizzata nella propria lingua e in una settimana dalla tua richiesta. Il servizio può aiutarti a chiarire la normativa europea applicabile al tuo caso, spiegare in che modo è possibile esercitare i tuoi diritti e indicare quale organismo può offrire un ulteriore aiuto, se necessario.

Puoi inviare una richiesta tramite il modulo on-line.

Per domande generali sull'UE, è possibile contattare EUROPE DIRECT tramite il Numero Verde - 00800 6 7 8 9 10 11

Se hai bisogno di discutere il tuo caso di persona, è possibile fissare un appuntamento con un consulente del servizio “La Tua Europa” presso la Rappresentanza della Commissione europea a Roma, in Via IV Novembre 149, 00157.

Il consulente del servizio La tua Europa è un avvocato ed è disponibile su appuntamento per fornire informazioni e assistenza sui tuoi diritti nell'Unione europea.

E’ possibile fissare un appuntamento per una consulenza scrivendo al seguente indirizzo e-mail: comm-rep-it-info@ec.europa.eu indicando nell’oggetto “CONSULENZA GIURIDICA”.

Per la prima metà del 2013, il consulente è disponibile per delle sessioni di consultazione -una volta al mese.

Ad aprile la data di ricevimento del consulente è fissata al 22 Aprile dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.

Le date disponibili  per i mesi di Maggio e Giugno verranno comunicate sul sito della rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Tutti i servizi forniti dal consulente La Tua Europa sono gratuiti.

NB: Il parere formulato dal consulente La Tua Europa è un parere indipendente e non deve essere considerato come un parere della Commissione europea. Tale parere non è da considerarsi un parere vincolante per la Commissione  europea.

SOLVIT
SOLUZIONE EFFICACE DEI PROBLEMI IN EUROPA
Un servizio gratuito e concreto offerto dal Dipartimento per il coordinamento delle politiche comunitarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri consente di risolvere i problemi transfrontalieri segnalati da cittadini ed imprese italiane, ma anche degli altri Stati aderenti al network, causati dalla non corretta applicazione delle norme del mercato interno da parte delle Pubbliche Amministrazioni.
Il mercato interno offre, infatti, molteplici opportunità ai cittadini che vogliono vivere e lavorare in un altro Stato membro ed alle imprese che desiderano espandere i propri mercati: gli eventuali problemi possono essere risolti dal SOLVIT in modo gratuito, rapido e senza adire le vie legali.
SOLVIT è, in pratica, un meccanismo alternativo di risoluzione delle controversie che comunque non vincola il richiedente e non impedisce l’avvio di procedimenti formali nel caso in cui il problema resti insoluto o la soluzione proposta ritenuta inaccettabile.

COME FUNZIONA SOLVIT
La rete europea, istituita dalla Commissione europea - D.G. Mercato Interno il 22 luglio 2002, opera attraverso una rete di Centri nazionali collocati presso una Pubblica Amministrazione di ogni Stato membro dell’Unione europea e dello Spazio economico europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia). I Centri sono collegati da un comune database on-line e collaborano per giungere ad una soluzione del problema. Ogni Centro nazionale ha il compito, prima di immettere un reclamo nel database, di accertare con gli esperti nazionali se si configura effettivamente la violazione di una norma comunitaria.
I tempi previsti per la soluzione di un caso sono di 10 settimane che decorrono dall’inserimento del reclamo nel database, prorogabili in via eccezionale a 14.

DI COSA SI OCCUPA SOLVIT
SOLVIT interviene nei seguenti settori: riconoscimento delle qualifiche professionali, permessi di soggiorno, diritti elettorali, accesso all’educazione ed alla sicurezza sociale, registrazione dei veicoli a motore, protezione dati, accesso al mercato dei prodotti e dei servizi, problemi fiscali, appalti pubblici, costituzione di una società o di un’attività autonoma, problemi in materia di capitali o pagamenti

DI COSA NON SI OCCUPA SOLVIT
Poiché SOLVIT costituisce un modo informale di risolvere problemi causati da una Pubblica Amministrazione, la rete non può intervenire quando sia stato già avviato un procedimento giudiziario, quando il termine per il recepimento della direttiva non è ancora scaduto, quando il problema riguarda un contenzioso tra imprese, tra consumatori oppure tra imprese e consumatori, e non coinvolge la pubblica amministrazione. SOLVIT, infine, non è una rete di informazione né di consulenza giuridica.

RUOLO DELLA COMMISSIONE EUROPEA
La D.G. Mercato Interno della Commissione europea effettua un costante monitoraggio sui casi immessi nel database, verifica che le soluzioni proposte siano conformi al diritto comunitario, controlla l’attività dei Centri ed analizza i casi nell’intento di elaborare azioni preventive.

COME PRESENTARE UN CASO
Esistono diverse modalità per presentare un caso. E’ preferibile utilizzare la prima:
- Inviare il reclamo on line, collegandosi al sito del Dipartimento per le politiche comunitarie o della Commissione europea.
- Compilare la versione elettronica in formato word del modulo di reclamo ed inviarlo per posta elettronica a solvit@palazzochigi.it
- Compilare la versione stampabile del modulo di reclamo (oppure una semplice lettera) ed inviare la richiesta per fax (+39.06.67795044) o per posta al seguente indirizzo:

Presidenza del Consiglio dei Ministri
Dipartimento per le politiche comunitarie
Ufficio cittadinanza europea
Centro SOLVIT italiano
Piazza Nicosia, 20
00186 ROMA

COME CONTATTARCI
Centro SOLVIT italiano:
telefoni
Giuseppina Valente +39.06.67795195
Francesco Cipri +39.06.67795204
Massimo Santorelli +39.06.67795240
fax: +39.06.67795044
e.mail: solvit@palazzochighi.it

Progetto pilota di comunicazione sulla rete dell'Unione europea SOLVIT


FIN-NET
Risoluzione extragiudiziale delle liti transfrontaliere nel settore dei servizi finanziari

FIN-NET mira a rendere le denunce transfrontaliere più agevoli, superando alcuni dei problemi pratici che si pongono normalmente. Per organizzare la rete, la Commissione europea ha riunito vari organismi nazionali per la raccolta delle denunce, nuovi e già esistenti, in un accordo di cooperazione basato su un Protocollo di intesa. I consumatori potranno quindi contattare l'organismo competente nel proprio paese di residenza. La rete FIN-NET aiuta i consumatori ad individuare l'organismo adatto alla loro denuncia specifica, fornendo loro tutte le necessarie informazioni nella loro lingua. La struttura FIN-NET prevede uno scambio rapido di informazioni generali e particolari necessarie per casi specifici, quando, ad esempio, può esserci la necessità di ottenere informazioni sulle norme a tutela dei consumatori vigenti in un determinato Stato membro. Assicura, inoltre, che gli organismi di risoluzione extragiudiziale delle controversie dei vari paesi europei rispettino una serie comune di garanzie minime. Il servizio è svolto sotto la supervisione della Direzione generale Mercato interno.
> Gli organismi competenti in Italia per il settore bancario e per quello assicurativo .

Forum urbani per lo sviluppo sostenibile
Sviluppo urbano sostenibile attraverso la comunicazione fra l'UE e i cittadini

La rete di Forum urbani per lo sviluppo sostenibile (NUFSD) è composta da partners urbani che includono associazioni non governative, enti non-profit, autorità locali e istituti di ricerca. La sua missione è di contribuire a uno sviluppo urbano sostenibile in Europa attraverso la comunicazione fra l'Unione europea e i soggetti interessati, soprattutto i cittadini. Il servizio è svolto sotto la supervisione della Direzione generale Ambiente.
> Il Forum urbano per lo sviluppo sostenibile in Italia

Ultimo aggiornamento: 03/04/2013  |Inizio pagina