Percorso di navigazione

L'Ue dialoga con i cittadini: grande successo per l'evento con la Commissaria Malmtsröm a Torino
RSSTwitter
Inviare questa pagina per posta elettronicaInviare questa pagina per posta elettronicaPrintPrint

21/02/2013

 

La Commissione promuove un dibattito diretto sull'Unione europea, le sue politiche e il futuro. La seconda tappa del "Dialogo con i cittadini", tenutasi il 21 febbraio a Torino, ha permesso alla Commissaria Cecilia Malmström, responsabile per gli Affari interni, ha incontrato più di 200 tra rappresentanti della società civile e degli enti locali. All'incontro ha partecipato anche il Sindaco del capoluogo piemontese Piero Fassino. I cittadini sono stati invitati a trasmettere le loro domande sia tramite le associazioni e le istituzioni che li rappresentano, sia direttamente tramite i social media. Il dibattito si è incentrato su diverse tematiche relative alla cittadinanza, come l'immigrazione, il controllo delle frontiere esterne e la libera circolazione, la lotta al crimine.

 

    L'Ue dialoga con i cittadini: grande successo per l'evento con la Commissaria Malmtsröm a Torino

    Quello di Torino non è un evento isolato, ma si iscrive in una serie eventi organizzati in tutta Europa per celebrare l'Anno europeo dei cittadini. Con questa iniziativa, voluta fortemente dalla Vicepresidente della Commissione Viviane Reding, la Commissione europea intende avvicinare le politiche ai bisogni reali della popolazione, e dar loro gli strumenti per esercitare i loro diritti. Motore di questa campagna è infatti la convinzione che solo un individuo pienamente consapevole dei propri diritti può esercitarli in pieno, assumendo così un ruolo determinante nella costruzione dell'Europa del futuro. Le attività dell'Anno europeo dei cittadini, così come le idee, le domande e, perché no, anche le critiche che i cittadini faranno pervenire, aiuteranno la Commissione europea a fare il punto della situazione sui diritti legati alla cittadinanza europea. Ossia, cosa è stato fatto e cosa va fatto per rispondere alle esigenze dei cittadini e per creare davvero un'Europa a misura di cittadino.

    Cinque sono tappe in Italia di dibattito diretto con i cittadini.  La prima tappa è stata a Napoli il 30 novembre scorso sul tema dell'occupazione con il Commissario europeo László Andor. Dopo Torino e il tema della protezione dei cittadini e della sicurezza dell’Europa con la Commissaria Cecilia Malmström, un terzo evento di dialogo è previsto a Roma con il Vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani il 18 marzo, dedicato all'imprenditorialità. La quarta tappa invece toccherà Pisa con un dibattito dedicato all'uso sostenibile con il Commissario Janez Poto─Źnik. Ognuno di questi quattro eventi saranno anche un'occasione per i cittadini di dire la loro sulle competenze, le politiche, le attese e le proposte dell'UE. I dibattiti e gli esiti di essi poi confluiranno in un grande incontro paneuropeo aperto a tutti, con la partecipazione della Vicepresidente della Commissione Viviane Reding, per  cercare insieme di trarre le conclusioni di questo confronto sui diritti e delle aspettative dei cittadini dall'Europa del futuro.

    Per gli eventi tematici è stato identificato un campione ampio e rappresentativo della società civile, di tutte le estrazioni, composto da persone che nella vita abbiano concretamente a che fare con il tema dell'occupazione, con quello della protezione, delle imprese, dell'uso sostenibile delle risorse.

    Il video dell'evento su EbS+:

     

    Le foto dell'evento:

    Link connessi

    Ultimo aggiornamento: 22/02/2013  |Inizio pagina