Percorso di navigazione

La Commissione avvia la revisione della direttiva sulle falde acquifere
RSSTwitter
Inviare questa pagina per posta elettronicaInviare questa pagina per posta elettronicaPrintPrint

02/08/2013


La Commissione europea ha avviato una consultazione per discutere la revisione degli allegati I e II della direttiva sulle falde acquifere.

    La Commissione avvia la revisione della direttiva sulle falde acquifere

    Gli allegati contengono:

    - i limiti di utilizzo delle sostanze inquinanti per la tutela di queste falde;

    - una lista generale delle sostanze nocive;

    - gli indicatori tramite i quali gli Stati membri possono stabilire valori di soglia o linee guida;

    - le informazioni generali da fornire agli Stati membri riguardo alle sostanze inquinanti ed agli indicatori.

    L'obiettivo generale è quello di garantire una maggiore tutela dell'ambiente in Europa, soprattutto dal punto di vista qualitativo.

    Tra i temi all'ordine del giorno della consultazione, l'eventualità di dover inserire nuove sostanze inquinanti nell'elenco presente all'interno degli allegati. La direttiva impone alla Commissione che questi ultimi vengano aggiornati ogni sei anni attraverso appropriate proposte di modifica. La consultazione è attiva fino al 22 ottobre 2013.

    La direttiva, emanata nel 2006, ha istituito specifici standard di qualità per le falde acquifere ed ha introdotto numerose misure miranti a prevenire o limitare l'uso di nitrati e di pesticidi, pericolosi per la "salute" delle falde.

    Link connessi

    Ultimo aggiornamento: 02/08/2013  |Inizio pagina