Percorso di navigazione

L'IMI

Cos'è l’IMI?

Il Sistema di informazione del mercato interno (IMI) è uno strumento online, multilingue e sicuro che facilita lo scambio di informazioni tra le autorità pubbliche in sede di attuazione pratica della legislazione UE.

L’IMI aiuta le amministrazioni a rispettare gli obblighi di cooperazione amministrativa transfrontaliera nei vari settori politici del mercato unico.

Attualmente l’IMI sostiene 56 procedure di cooperazione amministrativa in 14 settori politici diversi. L’IMI può essere adattato, eventualmente con un piccolo intervento, per sostenere ulteriori aree politiche.

È riuscito a modernizzare la cooperazione amministrativa transfrontaliera e a garantire che il mercato unico funzioni in modo concreto. Anche se gli utenti finali dell'IMI sono le autorità pubbliche nazionali, i beneficiari di questa migliore cooperazione sono le imprese e i cittadini.

Fatti e cifre principali

  • L’IMI è stato sviluppato dalla Commissione in stretta collaborazione con gli Stati membri.
  • Il primo scambio di informazioni è avvenuto nel gennaio 2008. Il numero totale di tutti gli scambi IMI supera le 114 000 unità.
  • I volumi delle richieste di informazioni IMI sono aumentati da 30 al mese, nel 2008, a oltre 1200 al mese, nel 2017.
  • Il regolamento IMI, adottato nel 2012, definisce il campo di applicazione dell’IMI, i ruoli e le responsabilità dei diversi attori e le norme per il trattamento dei dati personali.
  • La tessera professionale europea (EPC), avviata nel 2016, è la prima procedura totalmente online a livello dell’UE, e permette di accelerare il riconoscimento delle qualifiche professionali.
  • Attualmente esistono oltre 8 200 autorità registrate e oltre 18 000 utenti registrati.

I tipi di scambio di informazioni offerti dall’IMI

Gli strumenti dell’IMI coprono le procedure di cooperazione amministrativa più comuni:

  • Le richieste IMI sono scambi bilaterali tra due autorità competenti.
  • Le notifiche IMI e le segnalazioni sono scambi “uno a molti” in cui gli Stati membri possono condividere informazioni con altri Stati membri e/o con la Commissione.
  • I repertori IMI permettono alle autorità di condividere informazioni relative a un preciso settore di intervento politico su una banca dati centralizzata.
  • L’interfaccia pubblica permette ai soggetti esterni di comunicare con le autorità competenti registrate nell’IMI (ad es. la presentazione dei casi SOLVIT e delle domande di EPC).

Vantaggi dell’uso dell’IMI

  • L’IMI può essere usato in tutte le lingue dell'UE. Il contenuto standardizzato, le domande, le risposte, i messaggi e i campi di moduli sono pretradotti. Inoltre, è disponibile una traduzione automatica per le informazioni fornite come testo libero.
  • L’IMI è flessibile e si adegua a qualsiasi struttura amministrativa nazionale: centralizzata, decentralizzata totalmente o solo parzialmente.
  • Lo scambio di informazioni via IMI è del tutto sicuro e garantisce la protezione dei dati.
  • Tutti gli utenti possono beneficiare della rete esistente di coordinatori IMI nazionali che offrono assistenza e formazione.
  • L’uso del sistema IMI non comporta costi informatici per gli Stati membri.

Ulteriori informazioni

Messo a punto congiuntamente dalla Commissione e dalle amministrazioni nazionali, il sistema è finanziato in prevalenza dai programmi IDABC e ISA.

Per valutare con maggiore precisione come il sistema possa facilitare la collaborazione amministrativa nel vostro settore specifico, vi preghiamo di contattarci.

 

contattare l'IMI

Accesso all'IMI

Soltanto gli utenti registrati possono accedere al Sistema d'informazione del mercato interno (IMI).

Sistema di formazione IMI

Chi non conosce l'IMI e desidera familiarizzarsi con il sistema può avvalersi della versione destinata alla formazione.

A tal fine occorre registrarsi.

Non ancora registrato?

La richiesta di registrazione va approvata da un coordinatore nazionale IMI. Possono registrarsi nell'IMI soltanto le autorità competenti.