Percorso di navigazione

News :: Acquacoltura: linee guida strategiche in fase di discussione

Acquacoltura: linee guida strategiche in fase di discussione

(19/12/2012) Il 23 novembre la Commissione ha organizzato una conferenza sull’acquacoltura europea a La Coruña (Galizia, Spagna), in collaborazione con i governi spagnolo e galiziano, con lo scopo di sentire i suggerimenti degli Stati membri, dei produttori e dei portatori di interesse in merito alle future «Linee guida strategiche per lo sviluppo sostenibile dell’acquacoltura nell’UE».

Nell’ambito della riforma della politica comune della pesca (PCP), la Commissione sta incoraggiando gli Stati membri a rafforzare la cooperazione su una serie di vari ostacoli già identificati che impediscono il pieno sviluppo dell’acquacoltura nell’UE. A seguito dell’adozione delle linee guida strategiche, gli Stati membri sono incoraggiati ad elaborare i loro piani nazionali pluriennali per lo sviluppo sostenibile dell’acquacoltura europea, in stagnazione da oltre dieci anni.

Quattro aree chiave sono sembrate particolarmente importanti e potrebbero rappresentare altrettanti obiettivi chiave delle linee guida strategiche:

  1. Semplificare le procedure amministrative, in particolare in materia di licenze.
  2. Garantire l’assegnazione di acqua e spazio per l’acquacoltura di acqua dolce e quella marina nell’ambito di una pianificazione spaziale coordinata.
  3. Promuovere la diversificazione delle attività per fornire ulteriori fonti di reddito e la crescita sostenibile dell’acquacoltura.
  4. Utilizzare tutti i fattori concorrenziali, come gli elevati standard produttivi dell’Unione europea.

Si è raggiunto un ampio consenso sulla sfida consistente nel colmare il crescente divario in materia di sicurezza alimentare tra il livello di consumo di prodotti ittici nell’UE e il volume delle catture provenienti dalle attività di pesca, nonché sul ruolo che può svolgere l’acquacoltura nell’UE per la crescita e la ricchezza delle comunità costiere e rurali.