Altre attività dell’UE

Le politiche sanitarie non sono l'unico mezzo per combattere il tabagismo:

  • l'aumento delle tasse sui prodotti del tabacco è un sistema estremamente efficace per ridurre il consumo di tabacco, soprattutto tra i giovani. La direttiva 2010/12/UE sulle accise che gravano sui tabacchi modifica la struttura e le aliquote delle accise allo scopo di proteggere la salute pubblica
  • l'Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF) svolge indagini sul contrabbando di prodotti del tabacco. I contrabbandieri privano i governi di ingenti entrate fiscali, penalizzano i commercianti onesti e vendono i prodotti del tabacco a prezzi più bassi, rendendoli quindi più accessibili, con effetti negativi per la salute pubblica. Nel 2012 è stato negoziato e adottato un protocollo internazionale sul commercio illecito dei prodotti del tabacco nell'ambito della convenzione quadro dell'OMS per il controllo del tabacco. Questo nuovo trattato internazionale è attualmente in corso di ratifica
  • in passato, i sussidi per il settore del tabacco rappresentavano un elemento importante, ma anche controverso, della politica agricola europea. I sussidi diretti sono stati progressivamente soppressi nell'interesse della salute pubblica.