Preparazione generale alle emergenze sanitarie

Per quanto riguarda la preparazione alle emergenze sanitarie, l'UE fornisce consulenze alle autorità nazionali e si assicura che integrino la dimensione europea nei loro piani di emergenza, poiché in diversi settori la legislazione europea può incidere su di essi.

Disporre di una strategia a livello dell'UE:

  • aiuta a sviluppare piani nazionali per far fronte a diversi tipi di minacce sanitarie, sia quelle previste (pandemie, incidenti, catastrofi naturali, ecc.) che quelle impreviste, tra cui le emergenze provocate da atti deliberati, gli incidenti e gli eventi naturali, compresi gli agenti chimici, biologici, radiologici e nucleari (ad esempio le epidemie come la SARS)
  • contribuisce a garantire l'interoperabilità dei piani nazionali attraverso meccanismi di coordinamento e strumenti di analisi e comunicazione.

Preparazione generale alle emergenze

La pianificazione generale della capacità di intervento della Commissione (novembre 2005) affronta il problema delle minacce sanitarie e delle emergenze che incidono o potrebbero incidere sulla salute pubblica in più di un paese dell'UE. Il documento aiuta le autorità dei singoli governi a elaborare i propri piani d'emergenza generali o specifici e illustra i problemi principali Scegli le traduzioni del link precedente English (en) che occorre affrontare.

Vedi anche gli orientamenti tecnicipdf(728 KB) Scegli le traduzioni del link precedente български (bg) čeština (cs) Deutsch (de) ελληνικά (el) English (en) español (es) français (fr) latviešu valoda (lv) lietuvių kalba (lt) magyar (hu) Nederlands (nl) română (ro) slovenščina (sl) suomi (fi) , che comprendono raccomandazioni e liste di controllo. Il documento è stato riveduto nel dicembre 2009 e viene aggiornato costantemente in base alle esigenze.

Formazione ed esercitazioni

Il personale della Commissione partecipa periodicamente ad azioni di formazione per essere pronto ad intervenire in caso di crisi.

La Commissione organizza inoltre delle esercitazioni per verificare i piani europei e nazionali di preparazione e per controllare in particolare se le autorità e le istituzioni nazionali sono in grado di collaborare con l'UE e tra di esse e scambiarsi informazioni durante una crisi sanitaria che evolve rapidamente e che interessa servizi con competenze diverse.

Modelli

I modelli matematici servono anche ad analizzare la diffusione e le possibilità di controllo delle situazioni e degli agenti pericolosi, aiutando i responsabili degli interventi ad adottare misure adeguate di preparazione e prevenzione.

Il Centro comune di ricerca (CCR) dell'UE applica questi modelli per studiare l'impatto delle epidemie e pandemie sulla salute pubblica, la diffusione degli agenti chimici, radiologici e nucleari e gli effetti dei cambiamenti climatici.

Rete di comunicatori del comitato per la sicurezza sanitaria

Il comitato per la sicurezza sanitaria (HSC) Scegli le traduzioni del link precedente български (bg) čeština (cs) dansk (da) Deutsch (de) eesti keel (et) ελληνικά (el) English (en) español (es) français (fr) latviešu valoda (lv) lietuvių kalba (lt) magyar (hu) Malti (mt) Nederlands (nl) polski (pl) português (pt) română (ro) slovenčina (sk) slovenščina (sl) suomi (fi) svenska (sv) dispone di una rete di comunicatori composta da esperti della Commissione, delle agenzie dell'UE e delle autorità nazionali competenti per lo scambio di esperienze e migliori pratiche in materia di rischi sanitari e la comunicazione in caso di crisi.