Nutrizione e attività fisica

Politiche dell'UE

Oggi in Europa 6 dei 7 rischi principali di morte prematura (pressione del sangue, colesterolo, indice di massa corporea, consumo insufficiente di frutta e verdura, poca attività fisica e abuso di alcol) derivano da come mangiamo, beviamo e ci muoviamo.

Il crescente numero di persone obese o sovrappeso in Europa è particolarmente allarmante. La Commissione europea auspica un approccio integrato, che coinvolga le parti interessate a livello locale, regionale, nazionale ed europeo.

Strategia

La strategia europea sugli aspetti sanitari connessi all'alimentazione, al sovrappeso e all'obesità , pubblicata dalla Commissione nel 2007, vuole contribuire a ridurre i rischi associati alle cattive abitudini alimentari e alla mancanza di attività fisica nell'Unione europea.

Nel 2014 il gruppo ad alto livello su alimentazione e attività fisica  ha adottato un piano d'azione sull'obesità infantile  per arrestare la crescita di questo fenomeno entro il 2020. A giugno 2014 il Consiglio ha adottato delle conclusioni su alimentazione e attività fisica. Un’azione comune su alimentazione e attività fisica, che coinvolge 25 Stati membri, avrà inizio a settembre 2015.

Una panoramica di tutti i documenti strategici pertinenti dell’UE nel settore dell’alimentazione e dell’attività fisica è disponibile qui .

Coordinamento

Promozione e sostegno

La Commissione finanzia diverse iniziative riguardanti la nutrizione e l'attività fisica attraverso il programma per la salute pubblica .

Inoltre, riceve ulteriori finanziamenti dal Parlamento europeo per progetti pilota  volti a migliorare i futuri interventi nel campo della nutrizione e dell'attività fisica e a individuare le buone pratiche da utilizzare per riprodurre tali progetti in altre città o regioni europee.

Informazioni

Indicatori della salute riguardanti l'alimentazione