Il processo di riflessione sulle malattie croniche

L'approccio dell'UE al problema delle malattie croniche richiede una risposta integrata che si concentri sui fattori di rischio in tutti i settori e campi politici e sulla prevenzione, nonché sulle iniziative per rafforzare i sistemi sanitari.

I governi nazionali, riuniti nel Consiglio, hanno invitato i paesi dell'UE e la Commissione europea a:

  • avviare un processo di riflessione sulle malattie croniche per stabilire come ottimizzare la risposta al problema e la cooperazione fra i paesi europei
  • guidare la riflessione instaurando un dialogo intenso con i soggetti interessati, fra cui pazienti, professionisti del settore, pagatori e fornitori di servizi sanitari
  • prendere in considerazione la sanità online e il contributo potenziale di altri settori politici, in particolare in materia di occupazione, disabilità, istruzione e alloggio.

Conclusioni del Consiglio – approcci innovativi alle malattie cronichepdf (7 dicembre 2010)

Misure adottate

Una relazione intermedia Scegli le traduzioni del link precedente English (en)  ha individuato 2 priorità principali per l'azione dell'UE in materia di malattie croniche:

•prevenzione e promozione della salute
•gestione delle malattie favorendo la responsabilizzazione dei pazienti.

Una relazione finale Scegli le traduzioni del link precedente English (en) riassume i lavori svolti partendo da questa base.

Follow-up

Nell'ambito del programma per la salute 2013 è stata avviata un'azione comune con i paesi dell'UE per gestire le malattie croniche e promuovere l'invecchiamento in buona salutepdf.

L'azione affronta la questione del peso crescente che rappresentano malattie e disturbi cronici per i sistemi sanitari e i singoli cittadini in Europa, rivolgendo un'attenzione particolare alla multimorbidità, vale a dire la coesistenza di diverse condizioni croniche in un paziente. I principali obiettivi sono:

  • individuare azioni innovative in tutta Europa nel campo dei social media, delle scienze comportamentali e delle nuove tecnologie, oltre a quelle più tradizionali sui fattori di rischio
  • esaminare gli ostacoli alla diffusione di comportamenti preventivi, screening mirato dei gruppi a rischio e trattamento delle principali malattie croniche, prendendo il diabete come esempio
  • analizzare attentamente come trattare la multimorbidità e altre situazioni complesse in relazione alle malattie croniche.