Mortalità

In Europa le principali cause di morte sono:

  • le malattie cardiovascolari
  • i tumori
  • le malattie respiratorie

Queste malattie sono spesso prevenibili, il che significa che la disponibilità di dati attendibili sui fattori di mortalità può contribuire a migliorare le politiche sanitarie e lo stato di salute della popolazione e ridurre le ineguaglianze in campo sanitario.

La Commissione ha il compito di fornire ai responsabili politici e all'opinione pubblica gli strumenti necessari per monitorare le statistiche sul tasso di mortalità.

Fonti

Le informazioni sulle cause di decesso Scegli le traduzioni del link precedente English (en) si basano sul certificato di decesso elaborato dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Eurostat raccoglie i dati nazionali e regionali e utilizza la classificazione internazionale delle malattie (ICD) predisposta dall'OMS per pubblicare le relative statistiche.

Dati Eurostat

Il regolamento (UE) n. 328/2011 della Commissione relativo alle statistiche sulle cause di decesso definisce le modalità di raccolta di questi dati da parte di Eurostat. Nel 2012 Eurostat ha rivisto l'"elenco europeo" portando a 86 le principali cause di decesso selezionate dalla classificazione ICD. Oltre ai numeri assoluti o al tasso grezzo di mortalità (CDR), Eurostat pubblica:

  • i dati sul tasso di mortalità standardizzato (SDR), sulla base della popolazione europea standard del 2012, per migliorare la comparabilità nel tempo e tra i vari paesi
  • i dati regionali sulla mortalità nell'Atlante completo sulla mortalità nell'UE o aggiornamenti annuali parziali dall'Atlante statistico – Annuario regionale di Eurostat
  • i dati sulle cause di decesso.

Finanziamenti dell'UE per una migliore analisi

I progetti finanziati dalla Commissione per migliorare l'analisi delle cause di decesso Scegli le traduzioni del link precedente English (en) mirano a:

  • automatizzare la raccolta di dati
  • produrre indicatori che standardizzano i dati sulla mortalità a livello dell'UE e individuano le ineguaglianze in campo sanitario.