Cooperazione con gli Stati membri

La DG Salute e sicurezza alimentare (SANTE) della Commissione collabora con gli Stati membri per rafforzarne le capacità di gestione dei fondi nel settore sanitario.

Gli Stati membri hanno piena competenza in materia di assistenza sanitaria e decidono, definiscono e attuano investimenti nel settore sanitario. Per i Fondi strutturali e d'investimento europei (ESIF) Scegli le traduzioni del link precedente български (bg) čeština (cs) dansk (da) Deutsch (de) eesti keel (et) English (en) English (en) español (es) français (fr) latviešu valoda (lv) lietuvių kalba (lt) magyar (hu) Malti (mt) Nederlands (nl) polski (pl) português (pt) română (ro) slovenčina (sk) slovenščina (sl) suomi (fi) svenska (sv) , gli Stati membri si coordinano con la Commissione europea quanto alla portata e alle modalità dei finanziamenti. Gli Stati membri sono pertanto responsabili dell’attuazione degli investimenti a livello nazionale.

Cerca esempi di progetti sanitari che utilizzano fondi strutturali per Stato membro e regione (selezionare il tema "salute")

Dialogo tra gli Stati membri

La Commissione sostiene il dialogo tra gli Stati membri sul modo migliore di investire nella salute.

Nell’ambito di un processo di riflessione sui sistemi sanitari (2012-2013), un gruppo di lavoro degli Stati membri ha proceduto a uno scambio di esperienze e ha definito alcuni comuni "fattori di successo per l’uso efficace dei fondi strutturali in campo sanitario".

Il gruppo ha individuato un pacchetto di strumenti destinato ai responsabili delle politiche sanitarie che gestiscono o indirizzano l'utilizzo di tali fondi.

Il pacchetto illustra i principi strategici e raccomandazioni concrete per un’efficace attività di pianificazione, progettazione, gestione e valutazione dei finanziamenti in campo sanitario.

Assistenza tecnica

L'azione "Uso efficace dei fondi strutturali e di investimento europei (ESIF) per investimenti nel settore sanitario", nel quadro del programma per la salute, ha dato seguito al suddetto dialogo.

L’azione (2014-2015) ha tracciato un quadro dei finanziamenti ESIF 2014-2020 nel settore sanitario previsti dagli Stati membri e ha fornito alle autorità sanitarie orientamenti approfonditi per il buon esito degli investimenti.

In particolare, viene fornita una guida su come affrontare in modo efficace la pianificazione e l'attuazione degli investimenti nel settore sanitario assieme a un pacchetto tecnico e gestionale che comprende tra l'altro gli strumenti e i meccanismi ESIF 2014-2020, la valutazione degli investimenti, inviti a presentare proposte, indicatori e nuovi concetti e modelli di assistenza sanitaria.

Sono stati tenuti dodici seminari nazionali e due seminari macroregionali, che hanno consentito agli Stati membri di discutere su aspetti di interesse comune relativamente ai fondi ESIF e alla salute.

L’azione è stata attuata da EY Praga e guidata dalla Commissione, nel quadro di un contratto gestito dall'Agenzia esecutiva per i consumatori, la salute e la sicurezza alimentare (CHAFEA).