Politiche dell'UE - Nuove sfide per la valutazione del rischio

L'opinione pubblica è oggi più scettica riguardo alla neutralità e all'efficacia delle ricerca scientifica e chiede più trasparenza.

Gli addetti alla valutazione del rischio si trovano ad affrontare nuovi problemi, anche perché gli sviluppi tecnologici in settori quali le nanotecnologie superano la capacità degli istituti di ricerca di produrre dati sulla sicurezza e di applicare strumenti adeguati per valutare i nuovi rischi.

Per aiutare l'UE a far fronte a questa crescente complessità, la DG SANCO ha avviato un dialogo sulla valutazione del rischio. Ciò ha consentito di individuare progetti di collaborazione riguardanti i rischi emergenti, i metodi di valutazione e la relativa terminologia e i livelli di esposizione e le nuove problematiche legate alla valutazione del rischio.