Sangue, tessuti e organi

Organi

La disponibilità di organi di donatori è spesso una questione di vita o di morte per i pazienti in attesa di un trapianto. Sebbene il trapianto sia ormai diventato un intervento di routine, uno dei principali fattori che ne limita il numero è proprio la carenza di organi.

La comunicazione sulla donazione e il trapianto di organi, adottata dalla Commissione nel 2007 e la successiva valutazione d'impatto  individuano i principali problemi in questo settore. Alcuni esempi:

  • garantire la qualità e la sicurezza degli organi umani
  • accrescere la disponibilità degli organi
  • rendere i sistemi di trapianto nell'UE più efficienti e accessibili.

Da una consultazione pubblica è emerso un ampio sostegno per le iniziative dell'UE in questo settore.

Nel dicembre del 2008 la Commissione ha adottato una proposta di direttiva che definisce i requisiti di qualità e sicurezza per gli organi umani destinati ai trapianti, oltre che un piano d'azione  per migliorare la cooperazione tra gli Stati membri.

La direttiva relativa alle norme di qualità e sicurezza degli organi umani destinati ai trapianti è stata adottata dal Parlamento europeo e dal Consiglio il 7 luglio 2010 (vedi la rettifica della direttiva). Prevede la designazione di autorità competenti in tutti gli Stati membri, l'autorizzazione di centri per i trapianti, la fissazione di condizioni in materia di reperimento e di sistemi di tracciabilità e la notifica delle reazioni e degli eventi avversi gravi. Inoltre, la direttiva fisserà dei requisiti per il trasporto sicuro degli organi e per la caratterizzazione dei singoli donatori e organi. Gli Stati membri hanno tempo fino al 27 agosto 2012 per recepire la direttiva.

Applicazioni mediche 

Legislazione e linee guida  

Attuazione/attività 

Organizzazioni e gruppi d'interesse