Pesca

INSEPARABLE - Eat, Buy and Sell Sustainable FishINSEPARABLE - Eat, Buy and Sell Sustainable FishINSEPARABLE - Eat, Buy and Sell Sustainable FishINSEPARABLE - Eat, Buy and Sell Sustainable Fish

Ricerca
    Testo libero
Contenuti correlati
Notizie
How was sea bass managed in the EU until now? What does the common approach consist of? What will be proposed under the third part of this package? Sea bass landings are increasing from year to year, what will the Commission do to tackle this? Why are recreational anglers covered by the measures, when the commercial sector catches the lion share of sea bass? What about the longer term? What happens in January 2016, during the next spawning season of sea bass? What is the potential economic impact of a further decline of seabass?
Today the Fisheries Committee of the European Parliament has voted on the multiannual Baltic Plan, a management plan adopted by the European Commission in 2014 which establishes targets and conservation reference points for stocks and promotes regionalised decision making for fisheries in the Baltic.
The Council has adopted measures to help sea bass recover. For recreational fishing, which accounts for 25% of sea bass mortality, the decision will mean the introduction of a limit of three fish per day per angler. Learn more about sea bass with our infographic (available in English and in French).

Gestione della capacità di pesca - flotta peschereccia

Gestione degli stock ittici
L'UE dispone di un gran numero di pescherecci di tutte le dimensioni. Qui siamo in Irlanda. © Lionel Flageul

La gestione della capacità di pesca serve a garantire un equilibrio stabile e duraturo fra la capacità di pesca delle flotte e le possibilità di pesca nel corso del tempo.

I paesi dell’UE sono tenuti a presentare una relazione annuale su tale equilibrio, basandosi sugli orientamenti elaborati dalla Commissione europea. Per i segmenti di flotta con sovraccapacità, il paese membro in questione deve adottare un piano di azione per raggiungere l’equilibrio, ad esempio attraverso il disarmo dei pescherecci finanziato con fondi pubblici. In caso di mancata trasmissione dei dati o di mancata attuazione del piano d’azione da parte di un paese membro, l'UE può sospendere o interrompere proporzionalmente i relativi finanziamenti.

Per ciascun paese dell'UE viene stabilito un limite massimo di capacità della flotta espresso in chilowatt (kW) e stazza lorda (sl). I nuovi pescherecci possono essere integrati nella flotta solo dopo il ritiro dalla flotta di una capacità corrispondente (in kW e sl). Questo sistema di "entrata-uscita" evita l'espansione della flotta peschereccia europea.

La Commissione gestisce un registro della flotta dell'UE con tutte le informazioni sui pescherecci che riceve periodicamente dai paesi membri.