AA+A++Versione stampabileMappa del sitoRSSRSS

Stati membri dell'UE

Le bandiere dei 27 Stati membri dell'UE © UE

Il successo della strategia Europa 2020 dipende fortemente dalla capacità degli Stati membri di fare la loro parte attuando le riforme necessarie a livello nazionale per stimolare la crescita, ad esempio aumentare gli investimenti nella ricerca e i livelli di occupazione.

Amministrazioni nazionali

Ogni anno ad aprile i paesi dell'UE sono tenuti a presentare due relazioni per illustrare ciò che stanno facendo per avvicinarsi agli obiettivi nazionali della strategia Europa 2020.

  • I programmi di stabilità e convergenza vanno presentati prima dell'approvazione del bilancio per l'esercizio successivo e devono contenere indicazioni utili sulle finanze pubbliche e la politica di bilancio.
  • I programmi nazionali di riforma vanno presentati insieme ai programmi di stabilità e convergenza: contengono gli elementi necessari per una verifica dei progressi realizzati per raggiungere gli obiettivi nazionali di crescita intelligente, sostenibile e solidale della strategia.
  • Nonostante i notevoli vincoli di bilancio, i governi hanno la responsabilità di garantire un costante investimento nella crescita, ad esempio sostenendo l'istruzione, la ricerca, l'innovazione e l'efficienza energetica.

Entrambe le relazioni vanno pienamente integrate nella procedura di bilancio nazionale e nel semestre europeo, che ha la funzione di migliorare il coordinamento delle politiche nazionali. All'elaborazione di questi documenti devono prendere parte anche le amministrazioni regionali e locali, le parti sociali e altri soggetti interessati, in modo che venga a crearsi un'ampia base di sostegno all'attuazione delle politiche.

A ottobre i paesi dell'area dell'euro sono tenuti a presentare i propri progetti di bilancio alla Commissione, che ne verifica la coerenza con gli impegni finanziari e macroeconomici da essi assunti nell'ambito del semestre europeo.

Inizio pagina

Amministrazioni regionali e locali

Il dialogo tra le amministrazioni nazionali, regionali e locali consentirà di avvicinare le priorità dell'UE alla gente, rafforzando il sentimento di appartenenza e partecipazione necessario per spingere l'Europa al raggiungimento degli obiettivi fissati per il 2020.

In molti paesi dell'UE, le amministrazioni regionali e locali detengono poteri in ambiti politici collegati alla strategia Europa 2020, come l'istruzione e la formazione, l'imprenditoria, il mercato del lavoro, le infrastrutture o l'efficienza energetica.

È indispensabile che ogni livello di governo sia consapevole della necessità di attuare efficacemente la strategia sul campo, in modo da favorire una crescita intelligente, solidale e sostenibile, e che ciascuno faccia la sua parte introducendo i necessari cambiamenti.

Il Comitato delle regioni dell'Unione europea contribuisce a mobilitare le amministrazioni regionali e locali. Per saperne di più

Il Comitato delle regioni ha istituito l'osservatorio Europa 2020, mentre la Commissione europea mette a disposizione una piattaforma online per la messa in rete in modo da coinvolgere gli enti locali e regionali e permettere loro di contribuire al raggiungimento degli obiettivi della strategia Europa 2020.

Inizio pagina