Applicazione del diritto dell'Unione europea - European Commission

Navigation path

Additional tools

  • Print version
  • Decrease text
  • Increase text



I trattati e le istituzioni europee

L'obiettivo principale del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE) e dei trattati precedenti è realizzare una progressiva integrazione degli Stati membri e instaurare un mercato comune fondato sulla libera circolazione di beni, persone, capitali e servizi e sul progressivo ravvicinamento delle politiche economiche.

A tal fine, gli Stati membri hanno rinunciato a parte della loro sovranità e hanno attribuito alle istituzioni europee il potere di adottare atti legislativi (regolamenti, direttive, decisioni), che prevalgono sui diritti nazionali.

L'insieme di questi atti costituisce il diritto derivato, la terza principale fonte del diritto dell'Unione dopo i trattati (diritto primario) e gli accordi internazionali.

Fanno parte del diritto derivato gli atti giuridicamente vincolanti (regolamenti, direttive e decisioni) e non vincolanti (risoluzioni e pareri) contemplati dal trattato sul funzionamento dell'UE, ma anche numerosi altri atti, come i regolamenti interni delle istituzioni o i programmi d'azione.