Navigation path

Esecuzione finanziaria dell'FSE

Panoramica delle spese effettive dell'FSE per paese

All'inizio del periodo di programmazione (ad esempio: 2007-2013), ogni paese ha diritto a una quota della dotazione totale dell'FSE. A questo punto, ciascun paese decide a quali azioni e programmi destinare i fondi e gradualmente li assegna tramite sovvenzioni.

Durante questo processo, la Commissione effettua 3 categorie di pagamenti:

  • Gli anticipi: erogati nel corso dei primi tre anni (ad esempio, 2007-2009) del periodo di programmazione, vanno dal 7,5% al 13,0% della dotazione nazionale dell'FSE, a seconda del paese. In sostanza, costituiscono la liquidità fornita ai paesi per cofinanziare l'avvio dei programmi all'inizio del periodo di programmazione.
  • I pagamenti intermedi: quando i beneficiari finali (promotori di progetto) dei programmi utilizzano i fondi per un progetto, inviano le relative dichiarazioni di spesa all'autorità nazionale di gestione dell'FSE. Successivamente, le note di spesa dei vari programmi operativi sono raccolte e sottoposte alla Commissione, che versa al paese il corrispondente cofinanziamento dell'FSE*.
  • Il saldo finale: viene versato alla fine del periodo di programmazione.
ESF 2007-2013 interim payments
FSE 2007-2013 - anticipi + pagamenti intermedi
FSE 2007-2013 - pagamenti intermedi

 


* Vale la pena sottolineare che i pagamenti intermedi non costituiscono indicatori pertinenti o in tempo reale per la valutazione dello stato di attuazione dei programmi operativi sul campo. Prima dell'invio delle domande di pagamento alla Commissione, sono adottate varie misure intese a verificare l'ammissibilità e certificare le spese. Tale processo genera inevitabilmente un ritardo tra l'attuazione sul campo (ad esempio, l'avvio di un progetto da parte di un beneficiario) e l'esecuzione finanziaria, corrispondente alla registrazione della domanda di pagamento da parte della Commissione. Sebbene la Commissione registri e riferisca i pagamenti erogati agli Stati membri, tale processo è indipendente dai pagamenti graduali effettuati dalle autorità di gestione ai beneficiari dei progetti, che non sono monitorati in tempo reale a livello europeo.