Navigation path

L'FSE in Italia

L'Italia sta utilizzando i finanziamenti dell'FSE per incrementare le opportunità lavorative (in particolare per i giovani), aiutare i gruppi svantaggiati, affinare le competenze della forza lavoro, potenziare i sistemi nazionali di istruzione e formazione e migliorare le capacità amministrative.

L'FSE sostiene l'occupazione in Italia e in tutta Europa, aiutando le persone a trovare posti di lavoro migliori e garantendo opportunità professionali e standard di vita più equi a tutti i cittadini dell'UE. Per farlo, sta investendo nel capitale umano europeo, ossia i lavoratori, i giovani, i gruppi svantaggiati e tutti coloro che stanno cercando un impiego. Nelle città, nei paesi, nelle comunità rurali e nei quartieri europei sono già attive decine di migliaia di progetti FSE, che stanno stimolando l'aumento di competenze, occupazione e qualifiche, al fine di creare una società più inclusiva per tutti i cittadini europei.

Grande attenzione ai giovani

Le misure a favore dell'occupazione attuate dall'FSE intendono far entrare i giovani nel mondo del lavoro, contrastare la disoccupazione di lunga durata, promuovere l'occupazione femminile e aiutare i gruppi più svantaggiati, composti ad esempio da immigrati e persone a rischio povertà, ad accedere al mercato lavorativo. Questi progetti concreti stanno assistendo i giovani nel passaggio dalla scuola al lavoro, grazie al supporto di attività quali stage e tirocini. Sono inoltre disponibili programmi di coaching e corsi di formazione professionale dedicati ai giovani senza qualifiche o scarsamente qualificati. Stando alle previsioni, queste misure dovrebbero fare salire il tasso di occupazione nazionale al 67% entro il 2020.

Lotta all'esclusione sociale

I progetti finanziati dall'FSE promuovono l'inclusione sociale e la riduzione della povertà attraverso una vasta gamma di misure, che includono il supporto sociale multidimensionale per le vittime di deprivazioni materiali, il miglioramento degli standard legati all'erogazione dei servizi sociali, il sostegno delle persone con disabilità e misure specifiche volte a indirizzare i gruppi emarginati verso una vita più autonoma.

Istruzione e formazione più efficaci

Per quanto riguarda l'istruzione, gran parte della dotazione servirà a finanziare azioni concrete volte a prevenire l'abbandono scolastico e a migliorare la rilevanza del mercato del lavoro nei sistemi di istruzione e formazione. Oltre 2,8 milioni di studenti trarranno vantaggio da queste misure, complementari agli investimenti effettuati del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) per la costruzione di nuovi edifici e laboratori scolastici. Con l'intento di consolidare le competenze della forza lavoro, le misure dell'FSE offrono pari accesso alla formazione permanente a tutte le fasce d'età.

Capacità amministrative

L'FSE sta investendo nelle capacità istituzionali e nell'efficienza delle amministrazioni e dei servizi pubblici nell'ottica di promuovere una regolamentazione, una governance e riforme più efficaci. I fondi vengono inoltre utilizzati per mettere le parti interessate nelle condizioni di offrire occupazione, istruzione, sanità e politiche sociali nonché per stimolare le riforme settoriali e territoriali a livello nazionale, regionale e locale.


L'FSE in Italia: Dati e cifre

Budget

€6,960,542,469
(2007-2013)

Chi riceve i finanziamenti?

Visualizza l'elenco dei beneficiari

Chi partecipa?

1,234,338 persone
(2013)