• Versione stampabile

Sul piano d'azione

L'ecoinnovazione al centro delle politiche europee.

L'ecoinnovazione sotto i riflettori

  • Questioni politiche

    Concentrare gli sforzi sull’efficienza delle risorse: questo l’obiettivo dell’Unione europea secondo l’EREP

    Stando alle raccomandazioni definitive dell’EREP, la Piattaforma europea sull’efficienza nell’impiego delle risorse, l’Unione europea dovrebbe imporsi un obiettivo di efficienza delle risorse che produca l’effetto di rendere tutti gli Stati membri più produttivi in termini di risorse nella misura di almeno il 30 % entro il 2030.

  • Interviste a esperti

    Ecoinnovazione, EMAS e ETV: il toolbox delle tecnologie ambientali dell’Unione europea

    In anticipo rispetto al 16° Forum europeo sull’ecoinnovazione e al 2° Forum delle parti interessate all’ETV (Environmental Technology Verification, verifica delle tecnologie ambientali), Pavel Misiga, capo dell’unità Ecoinnovazione ed economia circolare della DG Ambiente della Commissione europea, ha discusso tre iniziative politiche dell’Unione europea che potrebbero essere di ausilio alle società in cerca di maggiore sostenibilità.

  • Questioni politiche

    Dalla Croazia i pannelli da costruzione che promettono bene

    Un progetto croato sta combinando due tecnologie ecoinnovative per la fabbricazione di un pannello murario prefabbricato riciclabile che, secondo gli ideatori, potrebbe rappresentare «una possibile soluzione tecnologica per costruire in tempi rapidi edifici a bassissimo consumo energetico su larga scala». Il progetto, denominato ECO-SANDWICH, è parzialmente finanziato dal Programma ecoinnovazione della Commissione europea.

  • Buone pratiche

    Progetto di abbigliamento studia l’economia circolare in ambito tessile  

    Il settore dell’abbigliamento sta mostrando un considerevole interesse verso il recupero delle fibre tessili per la produzione di nuovi capi di vestiario. Già a metà anni ’90 Armani aveva sviluppato un processo di riciclaggio del tessuto denim. In tempi più recenti la raccolta di indumenti dismessi da impiegare come materia prima per nuovi capi di abbigliamento è diventata un’attività altamente organizzata: la svizzera I:CO (I:Collect AG), ad esempio, occupa 3 000 dipendenti e lavora ogni giorno circa 500 tonnellate di abiti usati, riciclando parte del materiale per collezioni come InCycle, la linea di prodotti riciclabili/biodegradabili di PUMA.

  • Questioni politiche

    In aprile i Premi EMAS per valorizzare l’ecoinnovazione

    La Commissione europea è in attesa di consegnare i Premi EMAS 2014 alle organizzazioni che eccellono nell’applicazione dell’Eco-Management and Audit Scheme (EMAS), il sistema di ecogestione e audit dell’Unione europea. La cerimonia di premiazione avrà luogo il 7 aprile a Hannover, in Germania, e per la prima volta i premi saranno esplicitamente collegati all’ecoinnovazione. Le organizzazioni vincitrici saranno quelle che dimostrano più fattivamente una «efficace ecoinnovazione a supporto dei miglioramenti della performance ambientale».

  • Questioni politiche

    Regione polacca guarda alla crescita bioeconomica

    Lubelskie, in Polonia orientale, sta ponendo la specializzazione intelligente al centro della propria strategia di sviluppo economico per il periodo 2014-2020 e l’ecoinnovazione è destinata a ricoprire un ruolo significativo. Lubelskie era partner del progetto del’Unione europea FRESH Interreg IV C , il cui obiettivo era l’integrazione dell’ecoinnovazione nelle politiche di sviluppo regionale.

  • Visita la community EcoAP
  • Il forum

Prossimi eventi

  • 09/04/2014

    Eco-Innovera event: “From Eco-Innovation to System Innovation”, Hannover, Germany English (en)

  • 12/06/2014 - 14/06/2014

    Deconstruction Forum, Madrid, Spain English (en)

Tutti gli eventi