• Versione stampabile

Il Regno Unito definisce una strategia per l'edilizia sostenibile

28/07/2011

  • Regno Unito
241_it.html

Nel Regno Unito un’iniziativa del governo e del settore edile ha reso noto la sua strategia per promuovere la leadership e il cambiamento necessari per il conseguimento di obiettivi sostenibili nel settore pubblico e in quello dell’edilizia.

Il dipartimento britannico per le Imprese commerciali e la Riforma regolamentare (BERR) ha presentato un’iniziativa in comune con il settore interessato per elaborare una strategia sulla futura edilizia sostenibile. Nell’ambito del piano d’azione del governo in materia di appalti del 2007, è stata pubblicata l’11 giugno 2008 la relazione sull’iniziativa Strategy for Sustainable Construction (Strategia per l’edilizia sostenibile), , che definisce gli obiettivi del partenariato.

Nel Regno Unito, il settore dell’edilizia costituisce un elemento significativo dell’economia in generale, con un prodotto annuo di oltre 100 miliardi di sterline. Ciò rappresenta l’8 % del prodotto interno lordo (PIL), e il settore occupa all’incirca tre milioni di lavoratori. Gli organismi pubblici sono clienti importanti del settore, in quanto gli appalti pubblici rappresentano più di un terzo di tutti i progetti edilizi.

Con il suo significativo lavoro sia nel settore pubblico che in quello privato, l’edilizia non solo rappresenta un elemento vitale per garantire la salute dell’economia nazionale, ma è altresì un fattore di grande influenza sulla sostenibilità del paese e sull’ambiente. Per raggiungere i suoi obiettivi ambientali, il governo britannico ha anzitutto dovuto portare il settore edilizio alla conclusione che era necessario un cambiamento e, in secondo luogo, attuare una riforma strategica di funzionamento del settore, così da migliorare sia le norme ambientali che la sostenibilità nazionale.

Obiettivi chiave concordati

Sin dall’inizio sono stati concordati obiettivi chiave volti a cambiare radicalmente la sostenibilità del settore edile mediante:

  • un aumento della redditività attraverso un uso più efficiente delle risorse;
  • l’incoraggiamento alle imprese a trarre vantaggio delle opportunità offerte da prodotti o metodi di lavoro sostenibili; e
  • la promozione dell’immagine e del profilo aziendale nel mercato, affrontando questioni relative alla responsabilità aziendale e sociale.

Lo sviluppo della strategia è andato avanti per fasi, sotto il coordinamento del BERR. Per facilitare un dialogo attivo con il settore, l’iniziativa è stata creata in tandem con il Forum nazionale strategico per l’edilizia. Poiché l’edilizia ha un impatto su varie aree governative, la rapporto strategico sull’iniziativa si è basato sugli input di diversi dipartimenti, fra cui il dipartimento per le Comunità e il Governo locale (CLG), il dipartimento per l’Ambiente, l’Alimentazione e gli Affari rurali (DEFRA), il dipartimento per l’Innovazione, le Università e le Abilità (DIUS), l’Ufficio del commercio pubblico (OGC) e il dipartimento per la Cultura, i Media e lo Sport (DCMS).

Durante il processo di elaborazione, il Forum strategico per l’edilizia è stato regolarmente consultato, ed è stato preso in considerazione il suo apporto alla strategia. Il progetto di strategia è stato poi pubblicato nel luglio 2007 ai fini della consultazione pubblica, conclusasi il 30 novembre 2007. L’analisi delle risposte della consultazione è stata pubblicata il 28 febbraio 2008. La strategia definitiva è stata pubblicata l’11 giugno 2008.

Aumentare la chiarezza sulle politiche attuali e future

Essenzialmente questa strategia mira a offrire chiarezza sul quadro politico esistente, segnalando nel contempo la direzione futura della politica del governo. E’ intesa a raggiungere gli obiettivi di edilizia sostenibile, fornendo chiarimenti alle imprese sulla posizione del governo, unificando le diverse normative e iniziative in materia di sostenibilità; fissando e rispettando standard più elevati per contribuire a raggiungere la sostenibilità in settori specifici; e chiedendo un impegno specifico all’industria e al governo a portare avanti l’agenda sull’edilizia sostenibile.

La strategia stabilisce una serie di settori bersaglio, che definisce «mezzi», e una serie di settori in cui realizzare miglioramenti, definiti «fini». La strategia riguarderà i seguenti settori: appalti, progettazione, innovazione, investimenti sulle persone e migliore legislazione sociale. A ciò sarà abbinato uno sforzo concertato per stimolare lo sviluppo nei settori seguenti: mitigazione del cambiamento climatico, adattamento al cambiamento climatico, uso delle risorse idriche, biodiversità, gestione dei residui e uso ecocompatibile dei materiali.

Per ulteriori informazioni:

  • BERR: http://www.berr.gov.uk/sectors/construction/sustainability/page13691.html Deutsch
  • Strategia per l’edilizia sostenibile: http://www.berr.gov.uk/files/file46535.pdf pdf [2 MB] Deutsch
  • Forum strategico per l’edilizia: http://www.strategicforum.org.uk/ English
  • Forum europeo sull’eco-innovazione: Mercati per l’edilizia sostenibile: http://ec.europa.eu/environment/archives/ecoinnovation2007/index.htm English

 Iniziativa Mercati guida per l’Europa – Edilizia sostenibile

L’edilizia sostenibile è un elemento chiave dell’iniziativa Mercati guida (LMI) adottata dall’UE il 21 dicembre 2007. Il mercato guida per l’edilizia sostenibile si incentrerà principalmente sull’interazione e sugli effetti combinati di due elementi trainanti del mercato dell’innovazione in edifici residenziali e non residenziali e nella costruzione di infrastrutture: uso razionale delle risorse naturali (energia, acqua e materiali) e convenienza e benessere dell’utente (accessibilità, sicurezza, qualità dell’aria interna, ecc). Nel contempo, la Commissione europea sta lanciando un invito a presentare proposte per sostenere la creazione e le attività di reti di appalti pubblici per stimolare l’innovazione nei settori chiave individuati nell’ambito della LMI.

Per ulteriori informazioni:

  • Iniziativa Mercati guida per l’Europa – Edilizia sostenibile: http://ec.europa.eu/enterprise/leadmarket/sustainable_construction.htm English
  • Sito web della DG Imprese Settore Edilizia: http://ec.europa.eu/enterprise/construction/index_en.htm English