• Versione stampabile

Consultazione del governo irlandese sullo sviluppo urbano sostenibile

04/08/2008

Il ministero irlandese dell’Ambiente ha pubblicato delle linee guida provvisorie, da sottoporre a consultazione pubblica, per la programmazione dello sviluppo residenziale sostenibile nelle città e nei paesi irlandesi.

Negli ultimi dieci anni l’Irlanda ha registrato un cambiamento economico e sociale senza precedenti. Modelli demografici e d'insediamento residenziale in rapido cambiamento hanno determinato un notevole aumento della richiesta di alloggi in tutto il paese, con conseguenti pressioni sull’infrastruttura esistente ed una legittima aspettativa di una buona qualità della vita. Solo per citare alcuni esempi, si prevede che entro il 2020 la popolazione della città di Dublino aumenterà del 12%, raggiungendo quasi un milione e mezzo di abitanti, quella della città di Cork crescerà del 25%, sfiorando i 150 000 abitanti, mentre quella della città di Galway salirà del 45%, arrivando a 105 000 abitanti. 

«Un’espansione costante del confine delle nostre aree urbane non è sostenibile e, pertanto, dobbiamo attuare politiche e pratiche volte a consolidarle favorendo lo sviluppo residenziale ad alta densità nelle località idonee, ossia nelle zone ben servite in termini di trasporti pubblici e infrastrutture comunitarie e costruite nel rispetto dei migliori standard possibili», afferma John Gormley, ministro irlandese per l’Ambiente, il patrimonio e le amministrazioni locali.

Il governo ha quindi pubblicato delle linee guida provvisorie per la programmazione residenziale (1) che si concentrano sulla creazione di comunità sostenibili integrando i massimi standard di progettazione e fornendo un approccio coordinato alla fornitura di infrastrutture e servizi essenziali. Un elemento chiave è un manuale sulle migliori pratiche sulla progettazione urbana (2) che illustra il modo di attuare efficacemente e coerentemente le linee guida a livelli diversi dello sviluppo urbano in tutto il paese.

Programmazione per la crescita

I nuovi orientamenti hanno i seguenti obiettivi:

Definire requisiti di programmazione più rigorosi per agevolare lo sviluppo di comunità sostenibili rafforzando la pianificazione e la fornitura di servizi e infrastrutture di sostegno;

Contribuire alla realizzazione di un uso efficiente del territorio urbano tramite densità abitative idonee alla località e la messa a disposizione di servizi e infrastrutture di sostegno, in particolare nel settore dei trasporti, e;

Fissare standard elevati in termini di spazio e infrastrutture al fine di soddisfare le esigenze del contesto irlandese.

Le linee guida sostengono e ampliano il notevole lavoro già svolto a livello di governo centrale e locale al fine di programmare adeguatamente la crescita prevista, in modo che sia possibile favorire la creazione di comunità sostenibili in un ambiente di vita di alta qualità.

Visione condivisa

La preparazione dei progetti di orientamenti e della guida complementare sulla progettazione urbana è stata sottoposta alla supervisione di un gruppo direttivo ampiamente rappresentativo, costituito da funzionari del ministero dell’Ambiente, del patrimonio e delle amministrazioni locali e da autorità preposte alla programmazione, nonché da rappresentanti dell’Irish Planning Institute, del Royal Institute of Architects of Ireland, dell’Irish Home Builders Association e dell’Irish planning board.

Il manuale sulla progettazione urbana illustra le migliori pratiche nell’attuazione di politiche di sviluppo sostenibili e dei principi di progettazione urbana esposti nelle linee guida per la programmazione. Il manuale delinea i criteri essenziali per lo sviluppo residenziale urbano sostenibile e illustra come i nuovi sviluppi possono essere integrati e agevolati in un’ampia serie di livelli e località.

Tra i 12 criteri da utilizzare sia nelle consultazioni sulle domande di pre-programmazione sia nella valutazione delle singole domande di programmazione figurano i seguenti elementi: il quartiere in termini di contesto e collocazione, il sito stesso in termini di sicurezza e vivibilità e l’alloggio in termini di qualità della progettazione, infrastrutture e persino disponibilità di parcheggio – sia per le automobili che per le biciclette.

«L’approccio creativo e mirato definito negli orientamenti e nel manuale di migliori pratiche sulla progettazione deve garantire che, nei prossimi 20 anni, le nuove esigenze in materia di alloggi delle città e dei paesi irlandesi siano soddisfatte in modo tale che sia possibile realizzare comunità più sostenibili», aggiunge il ministro.

Per ulteriori informazioni:

http://www.environ.ie English

(1) http://www.environ.ie/en/Publications/DevelopmentandHousing/Planning/FileDownLoad,16691,en.pdf

(2) http://www.environ.ie/en/Publications/DevelopmentandHousing/Planning/FileDownLoad,16692,en.pdf