• Versione stampabile

L’UE aiuta l’Asia a diventare più sostenibile

28/07/2011

  • Eu
734_it.html

SWITCH-Asia è un programma del valore di 150 milioni di euro tramite il quale l'UE incoraggia le PMI asiatiche a diventare più sostenibili grazie a sostegno politico, scambio di informazioni e progetti sul campo.

L’Asia è ormai il centro di produzione per eccellenza del pianeta, ma i 30 milioni (secondo le stime) di piccole e medie imprese (PMI) che costituiscono l’80 % delle sue industrie fanno troppo spesso affidamento su tecnologie obsolete e inquinanti che degradano l’ambiente. Considerato che la domanda europea è un importante traino delle loro attività, nel 2008 l’UE ha varato SWITCH-Asia per promuovere la produzione e il consumo sostenibili (PCS) nell’Estremo Oriente.

Il programma si articola in tre componenti:

  • Sostegno ai governi asiatici nell’elaborazione delle politiche in materia di PCS
  • Una piattaforma di networking per condividere le conoscenze and
  • Sovvenzioni a progetti in materia di PCS in qualunque ambito, dalla progettazione ecocompatibile all'innovazione tecnologica, fino alla sensibilizzazione dei consumatori e agli appalti pubblici verdi.

L’UE sta già finanziando 30 progetti in 15 paesi asiatici. Sono disponibili sovvenzioni da 500.000 a 2 milioni di euro per progetti della durata di 2-4 anni: ai partecipanti è richiesto di contribuire per non oltre un quinto dei costi totali (soltanto un decimo per i paesi meno sviluppati). Sono ammesse le candidature di qualsiasi ente, dalle camere di commercio alle organizzazioni non governative, con una preferenza per le PMI.

Un progetto cinese promuove ad esempio l’impiego del bambù (al posto di legname, acciaio o cemento) per la ricostruzione degli alloggi nella provincia di Sichuan, ad alto rischio sismico. Il bambù è forte, largamente disponibile e più resiliente agli eventi tellurici rispetto alle alternative, spiega Lou Yiping, project manager dell’International Network for Bamboo and Rattan.

Sempre in Cina, nella Tianjin Binhai New Area, una zona di sviluppo industriale di 2.270 km2, SWITCH-Asia sta realizzando un progetto di simbiosi industriale per aiutare le PMI a riutilizzare i milioni di tonnellate di rifiuti solidi che producono ogni anno.

Al contempo, in Cambogia, Laos e Vietnam, l’UE aiuta 500 PMI in settori essenziali quali la trasformazione alimentare, l’industria tessile e quella del mobile, insegnando loro come innovare in modo da realizzare prodotti di maggior valore ambientale e sociale, e lavora con 30 organizzazioni governative per migliorare il sostegno politico.

I progetti sono sostenuti da una piattaforma di networking SWITCH-Asia che li mette in contatto con iniziative simili e porta i risultati all’attenzione dei governi nazionali, con l’obiettivo di replicare i progetti di successo.

Nell’ambito di SWITCH-Asia, inoltre, l’UE ha avviato dialoghi con i governi di Indonesia, Malaysia, Filippine e Thailandia per spiegare loro come può aiutarli a formulare piani nazionali in materia di PCS. In altri paesi, come Cina e India, collabora con il Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente a livello regionale per coinvolgere le parti interessate e sviluppare le capacità in modo da consentire il passaggio a produzione e consumo sostenibili.

Il programma SWITCH-Asia riunisce programmi precedenti come Asia-ProEco e Asia-Invest, che promuovevano separatamente la sostenibilità e il commercio, ed è dunque in linea con l’attuale tendenza: perseguire la crescita verde ed ecocompatibile. Portando avanti tale intendimento sia a livello comunitario sia su scala internazionale, l’Europa riduce ulteriormente la propria impronta ecologica.

Per ulteriori informazioni

    • SWITCH-Asia:
      http://www.switch-asia.eu
    • Sito Web di SWITCH-Asia (EuropeAid):
      http://ec.europa.eu/europeaid/where/asia/regional-cooperation/environment/switch_en.htm English français
    • Produzione e consumo sostenibili nell'UE:
      http://ec.europa.eu/environment/eussd/escp_en.htm English
    • International Network for Bamboo and Rattan:
      http://www.inbar.int/ English

    Switch-asia copyright