• Versione stampabile

Basta sprechi? Basta volerlo

10/12/2012

Un'azienda portoghese ha messo a punto un programma di trattamento dei rifiuti davvero innovativo. Si tratta di un chiaro esempio di come la moderna tecnologia possa rendere i servizi ambientali più efficienti.

La Compta Emerging Business, con sede nella storica città di Évora nel centro sud del Portogallo, ha ricevuto a Settembre scorso il Premio nazionale al Progetto più verde per aver messo a punto la miglior tecnologia nel settore dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile grazie al programma informatico EZWaste. Si tratta di un pacchetto informatico (insieme a Wastedge e WRATE) che grazie all'ottimizzazione della raccolta rifiuti procura ingenti benefici ambientali.

Grazie all'utilizzo di EZWaste, insieme ai tag RFID (Identificazione della frequenza radio) e alla tecnologia GPS, le amministrazioni comunali e le aziende che trattano i rifiuti possono identificare la maniera migliore per trattare i rifiuti urbani, rendendo il loro smistamento più sistematico, seguendo passo dopo passo l'intero processo dalla raccolta allo smistamento o riciclo, e tenendo l'intero processo sotto controllo. In questo modo i rifiuti possono essere più facilmente identificabili e categorizzati, e possono essere seguiti lungo tutto il loro processo di smaltimento in modo che, ad esempio, quello che può essere riciclato non finisca per errore in discarica.

Manuel Leitão, responsabile della Compta, afferma che l'uso di questa tecnologia procura chiari benefici ambientali e consente alle amministrazioni pubbliche, già a corto di risorse, di tagliare notevolmente i costi. Il primi benefici si ottengono grazie alla “ottimizzazione del processo, identificazione degli errori e messa a punto di processi di smaltimento speciali e ad hoc invece che standard e minor bisogno di trasporto su strada”. Ed ecco che un esempio semplice semplice della riduzione dei costi lo abbiamo con un minor bisogno di camion per trasportare l'immondizia.

Oltre a questo, secondo Leitão, il sistema messo a punto rende più facile la messa in pratica del principio “paga per quello che butti”, dal momento che mette a disposizione dati preziosi e costituisce un incentivo ad adottare comportamenti più virtuosi all'interno delle stesse abitazioni e delle aziende, dal momento che si sa che i propri rifiuti saranno monitorati. EZWaste e programmi simili di gestione possono quindi incentivare l'efficienza dell'utilizzo delle risorse sostenendo l'introduzione di diversi percorsi di smaltimento a seconda della tipologia di rifiuto, base stessa del loro riutilizzo o riciclo.

Tra gli altri benefici troviamo la possibilità di denunciare con più facilità il traffico illegale di rifiuti e il pronto invio di squadre speciali per ripulire i siti contaminati. Inoltre i rifiuti da riciclare possono essere raccolti più efficientemente grazie ad un sensore posto all'interno dei cassonetti che avvisa quando questi sono pieni e quindi pronti per essere svuotati. Oltre a questo, EZWaste può essere utilizzato anche per i servizi di pulitura ad acqua, visto che è in grado di fornire dati precisi sul consumo d'acqua e individuare come si può razionalizzarne il consumo.  

In termini di risparmi ufficiali, secondo Leitão tutto dipende dal “grado di conoscenza e di altri strumenti che una determinata amministrazione pubblica possiede”. Grazie all'utilizzo di questo programma di gestione, si possono ottenere grandi risparmi anche da sistemi precedentemente non efficienti. Secondo la Compta, le amministrazioni pubbliche possono veramente risparmiare centinaia di migliaia di euro l'anno, grazie alla ridefinizione dei processi di trattamento dei rifiuti e alla maggior efficienza e svuotamento tempestivo dei cassonetti. Un'autorità pubblica ha calcolato che il rendimento di questo sistema è del 600 per cento considerando il risparmio di carburante, la più efficiente manutenzione generale e la riduzione delle ore di lavoro necessarie lungo il processo di smaltimento rifiuti.

Per ulteriori informazioni

  • http://www.ceb-solutions.com/ezwaste/ English