• Versione stampabile

La strada che conduce ai veicoli sostenibili

20/07/2010

  • Riciclaggio,
  • Trasporto
  • Eu
542_it.html

Le aziende automobilistiche di tutto il mondo stanno intensificando gli sforzi per migliorare la sostenibilità dei propri veicoli, inserendo materiali riciclati per soddisfare le normative ambientali e le richieste dei consumatori.

Le aziende automobilistiche hanno preso atto dell'importanza di migliorare la sostenibilità dei propri veicoli, sia per soddisfare le normative ambientali che per far fronte alle richieste dei consumatori, sempre più sensibili alle problematiche dell'ambiente. A tal fine, molte aziende utilizzano con sempre maggiore frequenza materiali riciclati per le loro autovetture.

La casa automobilistica giapponese Nissan raccoglie parafanghi danneggiati e scartati e li smonta e polverizza con l'ausilio di un processo che non impiega sostanze chimiche. Tali materiali sono poi utilizzati per le riparazioni e per la costruzione di nuovi parafanghi. Anche i cerchi in alluminio dei veicoli fuori uso sono riutilizzati in componenti per sospensioni di alta qualità.

Nissan ha inoltre sviluppato con successo una tecnologia in grado di produrre fibre sottili dalla plastica riciclata. Le bottiglie di plastica usate sono riciclate e utilizzate come principale componente degli strati di insonorizzazione della plancia e del pianale delle autovetture Nissan.

Undici dei veicoli prodotti dalla Ford montano cuscini e schienali dei sedili composti da soia e biosostanze. La Ford impiega inoltre resine di consumo riciclate, ottenute dalle bottiglie di detergenti, dagli pneumatici e dagli involucri delle batterie, per produrre i sottoscocca.

Nell'ambito del proprio piano per i «materiali verdi», la casa automobilistica francese PSA Peugeot Citroën ha intenzione di aumentare l'uso di biopolimeri, fibre naturali (come il lino e la canapa) e materiali riciclati ottenuti dalle bottiglie di plastica sminuzzate.

Maggiori informazioni:

Nissan:

http://www.nissan-global.com/EN/ENVIRONMENT/CAR/RECYCLE/ English

Ford:

http://media.ford.com/article_display.cfm?article_id=32474 English

PSA Peugeot Citroën:

http://www.psa-peugeot-citroen.com/en/psa_espace/press_releases_details_d1.php?id=998 français

Informazioni correlate sul sito Web dell'ETAP:

«Rendere il riciclaggio dei veicolo più rispettoso dell'ambiente»:

Per ulteriori informazioni

  • Nissan:
    http://www.nissan-global.com/EN/ENVIRONMENT/CAR/RECYCLE/ English

    Ford:
    http://media.ford.com/article_display.cfm?article_id=32474 English

    PSA Peugeot Citroën:
    http://www.psa-peugeot-citroen.com/en/psa_espace/press_releases_details_d1.php?id=998 français

Informazioni relative all'argomento sul sito Web EcoAP

Una relazione indica come attuare la direttiva relativa ai veicoli fuori uso

Nell'UE, i veicoli fuori uso sono all'origine di circa 9 milioni di tonnellate di rifiuti all'anno. La direttiva relativa ai veicoli fuori uso, adottata nel 2000, stabilisce obiettivi chiari per il riutilizzo, il riciclaggio e il recupero dei veicoli e dei loro componenti.

Nel novembre 2009 la Commissione ha pubblicato una relazione che traccia il percorso di attuazione della direttiva dal 2005 al 2008. Ventidue Stati membri hanno partecipato alla stesura della relazione. Questi Stati hanno adottato misure per incoraggiare i costruttori a:


 - limitare l'uso di sostanze pericolose;
 - agevolare lo smantellamento, il riutilizzo e il recupero dei materiali; e
 - integrare una percentuale superiore di materiali riciclati nei loro veicoli.

Nel 2006 19 Stati membri hanno raggiunto l'obiettivo fissato dalle direttive sul riutilizzo/riciclaggio, pari all'80%, mentre 13 hanno raggiunto un obiettivo di riutilizzo/riciclaggio dell'85%.

Maggiori informazioni:

Direttiva 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori uso:
http://eur-lex.europa.eu български (bg)czech (cs)dansk (da)Deutsch (de)eesti (et)ελληνικά (el)English (en)español (es)Français (fr)Gaeilge (ga)latviešu (lv)lietuvių (lt)magyar (hu)Malti (mt)Nederlands (nl)polski (pl)português (pt)română (ro)slovenčina (sk)slovenščina (sl)suomi (fi)svenska (sv)

Relazione della Commissione sull'attuazione della direttiva 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori uso per il periodo 2005-2008:
http://eur-lex.europa.eu български (bg)czech (cs)dansk (da)Deutsch (de)eesti (et)ελληνικά (el)English (en)español (es)Français (fr)Gaeilge (ga)latviešu (lv)lietuvių (lt)magyar (hu)Malti (mt)Nederlands (nl)polski (pl)português (pt)română (ro)slovenčina (sk)slovenščina (sl)suomi (fi)svenska (sv)

Oekom Research colloca Renault ai primi posti in materia di sostenibilità

L'agenzia di rating degli investimenti sostenibili Oekom ha eseguito una valutazione delle 15 maggiori case automobilistiche del mondo sulla base di criteri ambientali e sociali. L'agenzia ha attribuito ai costruttori automobilistici punteggi su una scala da A+ (il voto più alto) a D- (il voto più basso). Nel complesso Renault (che ha ottenuto B), BMW (anch'essa con B) e PSA Peugeot Citroën (con B-) hanno ricevuto le valutazioni migliori.

More information:

Nissan:
http://www.oekom-research.com English