• Versione stampabile

Nuovi edifici da vecchi mattoni  

13/11/2013

Il riutilizzo dei materiali da costruzione non è una novità. Per secoli i vecchi edifici sono stati smantellati per ricavare materiali utili a costruirne di nuovi. Oggi, tuttavia, gli scarti edili sono il tormento delle amministrazioni locali: devono essere conferiti in discarica o frantumati e riutilizzati come inerti.

Un progetto sostenuto dall'iniziativa per l'ecoinnovazione del Programma quadro per la competitività e l'innovazione evidenzia che esiste una terza alternativa. In Danimarca il progetto REBRICK ha avviato due stabilimenti dimostrativi in grado di ottenere mattoni dagli scarti edili e di predisporli per il loro stesso riutilizzo mediante un sistema brevettato che elimina calcestruzzo e cemento mediante vibrazioni.

Secondo Gamle Mursten, la società danese sviluppatrice, il sistema promette maggiori benefici ambientali. Non si utilizzano prodotti chimici né acqua e, rispetto alla fabbricazione di nuovi mattoni, si riduce il consumo energetico del 98%. Ogni mattone contribuisce a diminuire l’immissione di gas serra nell’atmosfera nella misura di 0,5 chilogrammi, pertanto una casa media comporta una diminuzione di CO2 pari a 8 tonnellate.

In Danimarca il progetto ha dato vita a un fiorente mercato di mattoni vecchi. Claus Nielsen, CEO di Gamle Mursten, sostiene che i mattoni vecchi hanno personalità e afferma che da essi la storia si tramanda ai nuovi edifici. REBRICK ha collaborato con le amministrazioni locali per il riutilizzo degli scarti edili raccolti dalle stesse amministrazioni.

Attualmente Gamle Mursten è impegnata a espandersi in Germania e Polonia. Secondo le stime del progetto, nella sola Danimarca ogni anno potrebbero essere riutilizzati 30 milioni di mattoni ed essere creati 400 posti di lavoro nell’industria del «vecchio mattone».

Progetto REBRICK: cifre e dati

Durata: giugno 2011 - dicembre 2013

Partner: Gamle Mursten (Danimarca), SCAN-VIBRO (Danimarca), BauArte (Germania), D'Appolonia (Italia).

Finanziamenti: € 1.465.868 di cui € 718.275 provenienti dall’iniziativa per l’ecoinnovazione

Sito web: http://www.gamlemursten.eu/ English