• Versione stampabile

Eco-efficienza, ENWORKS ti da una mano  

19/02/2013

  • Consumo e produzione sostenibili,
  • Efficienza delle risorse,
  • Efficienza energetica,
  • Industria
  • Interviste a esperti

ENWORKS, un sistema di assistenza sull'eco-efficienza per le Pmi basato in Inghilterra, precisamente a Manchester, si è aggiudicato il premio RegioStars 2013 della Commissione europea grazie alla qualità del supporto offerto alle aziende. La giuria di RegioStars ha riconosciuto alla ENWORKS il pregio di “incarnare efficacemente la cooperazione tra pubblico e privato nello scambio di informazioni e l'importante ruolo di orientamento offerto alle Pmi nel loro passaggio ad un'economia a basse emissioni di CO2”.

ENWORKS fornisce i suoi servizi alle Pmi a titolo totalmente gratuito. Questo servizio è finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (5,7 milioni di sterline, ovvero 6,6 milioni di euro, per ben due progetti svolti nel periodo 2007-2013) e da fondi pubblici del Regno Unito.

Per avere un esempio recente dell'importante lavoro svolto dalla ENWORKS, basta guardare a quanto ha fatto con la Faith Products, un'azienda di Manchester che produce prodotti per la cura della pelle e dei capelli. Nel dettaglio, la ENWORKS si è occupata di vari aspetti dell'attività dell'azienda, aiutandola a passare all'utilizzo del 100% di imballaggi fatti di plastica riciclati e a ridurne lo stesso volume, diminuendo in questo modo la produzione di scarti. Inoltre ha fornito un prezioso supporto per ottimizzare i vari passaggi produttivi dell'azienda, utilizzando in modo efficiente energia, l'acqua e i sistemi di aria compressa, il che si è tradotto in un risparmio per le casse dell'azienda di circa 20mila sterline (23.250 euro). Ma attenzione: la ENWORKS non si limita solo al sostegno iniziale, e i risparmi prodotti dai progetti che contribuisce a lanciare, come questo della Faith Products, vanno ben oltre, in questo caso di circa 37.500 sterline (43.500 euro) l'anno.

Facciamo due chiacchiere con Samantha Nicholson, Direttore dei programmi ENWORKS. Parliamo dei servizi e delle raccomandazioni per simili iniziative in altri Paesi europei.

Q: In che senso la  ENWORKS è diversa dagli altri nel supporto che fornisce sull'efficienza energetica e sull'uso delle risorse? Perché la ENWORKS è così efficace?

Samantha Nicholson: La ENWORKS è un partenariato che copre l'intero processo produttivo di un'azienda, dall'amministrazione alla consegna dei servizi. Sostanzialmente cerchiamo di mettere insieme soggetti pubblici, privati e terzi, per perseguire un obiettivo comune, ovvero spezzare il legame che oggi troppo spesso tiene legati crescita economica e degrado ambientale.

Ci rendiamo perfettamente conto che tenere in considerazione solo l'efficienza energetica vuol dire porre un freno ai risultati che possiamo ottenere. Per questo noi offriamo un ampio ventaglio di servizi che coprono sì l'efficienza energetica ma anche quella dell'utilizzo dei materiali e dell'acqua, e questo lungo tutti i passaggi della catena produttiva, dalla progettazione all'assemblaggio, dalla distribuzione all'utilizzo finale. Qualche esempio? Nostro obiettivo è migliorare la gestione dei rifiuti (ad esempio incentivando il riciclo e riutilizzo dei rifiuti solidi anziché il loro conferimento in discarica), assicurare la flessibilità della produzione dalla conformità normativa all'efficacia della catena di fornitura, nonché limitare al massimo i rischi dettati dagli eventi naturali estremi, come ad esempio l'adattamento al cambiamento climatico. Grazie alla moltitudine di servizi che possiamo offrire, possiamo assicurare il massimo beneficio alle aziende che si rivolgono a noi, generando in questo modo un aumento di produttività, concorrenza e redditività.

Va poi ricordato che non ci limitiamo a fornire un supporto una tantum bensì ci adoperiamo affinché le aziende migliorino veramente la propria performance offrendo loro supporto nel breve, medio e lungo periodo, e questo per far fruttare al meglio i loro sforzi. E' proprio grazie a questa assistenza costante che possiamo davvero assicurare che le aziende ne traggano un effettivo vantaggio.  

Infine, grazie alla nostra applicazione online “Toolkit”, le aziende dispongono di uno strumento informativo molto utile ad innescare il processo virtuoso e noi di una fonte importante di dati per fare ancora di più  

Q: Le aziende si rivolgono a voi solo per tagliare i costi o sono realmente motivate a diventare più sostenibili dal punto di vista ambientale?

Samantha Nicholson:  Lord Stern, in una recensione del 2006 (la recensione Stern sul cambiamento climatico, redatta per il governo britannico e disponibile al seguente link: http://www.hm-treasury.gov.uk/sternreview_index.htm English, nda) ha detto che il cambiamento climatico costituisce il fallimento del mercato più grande di tutti i tempi. Questo significa che molte aziende, in particolare le Pmi, continuano a considerare l'ambiente o la green economy come un costo piuttosto che un'opportunità. L'attuale crisi economica di certo non aiuta, dal momento che molte aziende pensano solo a sopravvivere e quindi destinano tutte le risorse interne a quello che considerano come le priorità. Per questo il nostro supporto è orientato non tanto alla domanda quanto a stimolare l'offerta. Ecco che il modo migliore di spingere le aziende ad adottare quest'ottica è quello di parlare dei benefici che ne possono ricavare, come il risparmio sui costi, l'aumento delle vendite e il mantenimento dei posti di lavoro. Tuttavia anche le aziende sono sempre più consapevoli del fatto che anche loro dovrebbero fare qualcosa per tutelare l'ambiente, ma in generale non hanno il tempo e le capacità tecniche per prendere le dovute misure senza alcun tipo di supporto.

Q: Qual è il profilo tipico dell'azienda che chiede i vostri servizi?

Samantha Nicholson: ENWORKS fornisce supporto ad aziende di qualsiasi grandezza e settore. Siamo noi ad adattare i nostri servizi ai bisogni delle singole realtà, anche tramite un servizio di assistenza in loco per quelle aziende con il più altro potenziale di efficienza, e con servizi mirati alla formazione come gruppi di lavoro, bollettini informativi e istruzioni online disponibili a tutti. Monitoriamo costantemente il ritorno dell'investimento per le aziende che si avvalgono dei nostri servizi, e questo per diventare noi stessi sempre più efficienti. Quindi la domanda da porsi non è tanto che tipo di aziende possono lavorare con noi, quanto cosa possono fare grazie al nostro supporto.

Q: Restate in contatto con le aziende alle quali fornite supporto in modo da verificare se la loro condotta produttiva cambia veramente nel corso del tempo?

Samantha Nicholson: Fornire un supporto a lunga durata costituisce uno dei capisaldi della nostra attività. Proprio grazie alle relazioni di lunga durata che stabiliamo con le aziende, spesso lunghe anni, siamo in grado di identificare con precisione quali miglioramenti possono essere fatti, scrivere un rapporto finale e quindi lasciarle camminare sulle loro gambe. L'esperienza ci insegna che questi rapporti resterebbero su uno scaffale impolverato se non andassimo oltre, ovvero se non continuassimo a fornire assistenza al fine di cogliere tutti i benefici possibili. Proprio grazie a questo modus operandi, siamo in grado di effettuare una tracciabilità molto accurata dei cambiamenti che vengono compiuti e dei loro benefici, sia in termini economici che ambientali.

Q: I benefici dell'efficienza e del risparmio energetico sono ormai noti, ma le aziende sono consce allo stesso modo dell'importanza dell'efficienza nell'utilizzo delle risorse, del risparmio idrico e della riduzione dei rifiuti? 

Samantha Nicholson: Siamo alla costante ricerca di nuovi metodi per aumentare l'efficienza dell'utilizzo di tutte le risorse perché questo è il modo più efficace di fornire supporto alle aziende in modo economicamente vantaggioso e acquisire quindi valore ai loro occhi. Piuttosto spesso un singolo cambiamento può portare al risparmio di energia, acqua e materie prime, ma concentrarsi solo sul risparmio energetico può farci mancare altre importanti opportunità di cui potrebbe giovare una data azienda.

Q: E' davvero possibile per voi accontentare tutti? In altre parole, come può la ENWORKS soddisfare così tante esigenze provenienti da settori così diversi e con bisogni così diversi, soprattutto nei settori molto specialistici?

Samantha Nicholson: Ci sono dei bisogni che aziende diversissime tra loro hanno in comune, e questo perché tutte le aziende alla base utilizzano energia, acqua e materie prime. Per questo ci siamo organizzati in modo da poter fornire un doppio supporto, da una parte un'assistenza generalista con servizi applicabili alla stra maggioranza delle realtà, e dall'altra abilità più specialiste e settoriali per rispondere in modo dettagliato a bisogni specifici.

Q: Quale consiglio si sente di dare a chi volesse creare un servizio di supporto simile in un altro Paese Ue?

Samantha Nicholson: Ci sono pochi ma buoni consigli che siamo ben felici di condividere: prima di tutto essere pronti a fornire supporto su una numerosa serie di questioni e di risorse: questo facilita la collaborazione con un'azienda e rende il procedimento più efficace; poi fornire assistenza non solo all'inizio ma in modo costante, e non solo semplici informazioni perché la mera consapevolezza non porta a nessun risultato concreto; poi ancora fare in modo che le cose importanti siano misurabili e non viceversa; infine adattare il proprio supporto ai bisogni dell'azienda: questo porta a maggiori benefici per la stessa e a un buon ritorno di investimento per il progetto.

Tutti gli elementi riferiti al nostro supporto, comprese informazioni, strumenti pratici e guide, sono scaricabili gratuitamente sul sito ENWORKS  (www.enworksinabox.com English).

Q: Quali sono i vostri fiori all'occhiello? Ovvero i risultati migliori in termini di risparmio e cambiamento virtuoso? Quali sono, secondo lei, i principali ostacoli al miglioramento dell'efficienza energetica, idrica e dell'utilizzo delle risorse in azienda?

Samantha Nicholson: Ci stiamo sforzando con tutte le nostre forze di dimostrare che un buon modo di fare affari non può che essere “verde” e che ognuno può trarne beneficio semplicemente facendo la sua parte. Questo è confermato anche dal nostro ultimo studio di settore ( www.enworks.com/casestudies Deutsch), e i nostri numeri a riguardo sono a dir poco impressionanti:

Ad oggi abbiamo fornito supporto a più di 12.400 aziende per ogni tipo di questioni ambientali e lavorato intensamente sull'efficienza dell'utilizzo delle risorse con oltre 5.200 di queste, identificando più di 31.900 modi di miglioramento e fornendo un supporto costante per il loro sviluppo. Il risultato di questa attività consiste in un risparmio nei costi per circa 150 milioni di sterline (175 milioni di euro), per oltre la metà dei quali non c'è stato bisogno di alcun investimento ma solo di un cambiamento nella produzione. Abbiamo anche aiutato le aziende a proteggere o creare più di 8.100 posti di lavoro, a vincere o conservare contratti di vendita per più di 345 milioni di sterline (400 milioni di euro), a investire 30 milioni di sterline (35 milioni di euro) in beni e servizi a basse emissioni di CO2, e ad emettere in atmosfera 685.000 tonnellate di CO2 in meno, risparmiare 21,5 milioni di materiali, 7,8 milioni di metri cubi di acqua e ad evitare il conferimento in discarica di 458.000 tonnellate di rifiuti (che sono stati riciclati).

Siamo davvero orgogliosi del fatto che stiamo facendo la differenza sia per le persone che per le aziende in cui lavorano. Ciononostante, siamo consci della portata della sfida che stiamo affrontando e dei fallimenti in cui è incorso il mercato moderno che vanno risolti. L'obiettivo finale resta il completamento del passaggio verso un'economia a basse emissioni di carbonio.

Per ulteriori informazioni

    • http://www.enworks.com/ English
    • http://ec.europa.eu/regional_policy/cooperate/regions_for_economic_change/regiostars_13_en.cfm English français