• Versione stampabile

Come sbloccare il potenziale innovativo dei bioprodotti in Europa

03/10/2011

  • Europe
748_it.html

Il progetto paneuropeo BIOCHEM offre alle piccole e medie imprese (PMI) le conoscenze del mercato, gli strumenti tecnici e commerciali e l'accesso alle persone e alle risorse necessari a promuovere le innovazioni nel campo dei prodotti a base biologica.

Quando si parla di biotecnologie, gran parte del potenziale innovativo risiede nelle PMI. Per questo, il progetto BIOCHEM, finanziato dalla Commissione europea, cerca di aiutare le piccole imprese a innovare nel mercato dei bioprodotti. Il partenariato è gestito da 17 organizzazioni attive in materia di innovazione provenienti da 8 paesi, sotto gli auspici di Europe INNOVA.

L'UE rappresenta attualmente il 30 % del mercato globale dei bioprodotti, il cui valore attuale di 58 miliardi di euro dovrebbe quanto meno triplicare entro il 2020. Questi prodotti, che possono sostituire i combustibili fossili con materiali vegetali, comprendono materie plastiche, lubrificanti, surfattanti, enzimi e prodotti farmaceutici. In un momento in cui il cambiamento climatico e la sicurezza energetica fanno da traino al consumo di materie prime rinnovabili, anche l'uso di bioprodotti appare sempre più sensato dal punto di vista commerciale.

BIOCHEM ha già condotto una valutazione esaustiva del mercato europeo dei bioprodotti, identificando anche le barriere all'innovazione. Sfortunatamente, queste ultime sono numerose: dalla scarsa consapevolezza del potenziale dei bioprodotti ai contatti limitati tra le aziende e all'accesso insufficiente a nuove catene di approvvigionamento, impianti di dimostrazione e capitali di investimento.

BIOCHEM cerca di superare tali ostacoli sviluppando un kit di strumenti software per aiutare le PMI a innovare, istituendo una piattaforma di partenariato on line e lavorando con 250 PMI per aiutarle a utilizzarla al meglio.

Il kit, completato nella primavera del 2011, sprona le aziende a cominciare con un'autovalutazione del loro sviluppo attuale e potenziale di bioprodotti e comprende un ampio ventaglio di strumenti di sostegno all'innovazione, quali valutazioni del piano aziendale, consigli sulla gestione della proprietà intellettuale e un archivio on line delle opportunità di finanziamento pubbliche e private.

Al contempo, la piattaforma di partenariato on line consente alle PMI di entrare in contatto con altre piccole aziende, ma anche con grandi imprese, accademici, consulenti professionali, enti pubblici e finanziatori: in altre parole, con chiunque sia possibile condividere idee e portare avanti progetti. A metà 2011, il sito di networking registrava 3.600 contatti.

Inoltre, BIOCHEM sta organizzando quattro eventi di networking che rappresentano un'opportunità unica per gli imprenditori di promuovere la propria azienda, assistere a una presentazione esaustiva del kit di strumenti e incontrare capitalisti di ventura. Nel corso dell'evento previsto per ottobre 2011, BIOCHEM annuncerà anche il vincitore della sua «Business Plan Competition».

Per favorire la diffusione del kit, del sito di partenariato e degli eventi, BIOCHEM sta presentando la sua offerta a 250 PMI. A partire dall'autunno 2011, ognuna di loro riceverà un audit e un aiuto nell'elaborazione di un piano aziendale per l'innovazione nel settore dei bioprodotti. Inoltre, le PMI beneficeranno di tutoraggio personalizzato, formazione all'imprenditorialità e assistenza nell'identificazione di impianti di sperimentazione, finanziatori e acquirenti.

Per ulteriori informazioni

  • Rete BIOCHEM:
    http://www.biochem-project.eu/ English

    Kit BIOCHEM
    http://tools.gate2growth.com/biochem/ English

    Europe Innova:
    http://www.europe-innova.eu/ English

    Iniziativa «Mercati guida» per i prodotti a base biologica:
    http://ec.europa.eu/enterprise/policies/innovation/policy/lead-market-initiative/biobased-products/index_en.htm English

Informazioni relative all'argomento sul sito Web EcoAP