Percorso di navigazione

Altri strumenti

  • Versione stampabile
  • Riduci carattere
  • Ingrandisci carattere

Seguiteci

Facebook

Come funziona la normativa ambientale dell'UE

Il cittadini dell'UE possono contribuire a garantire che i rispettivi governi nazionali rispettino le leggi e le normative europee a tutela dell'ambiente.

L'ordinamento giuridico dell'UE è semplice e si basa fondamentalmente su due tipi di atti: i regolamenti, che si applicano all'intera UE non appena vengono adottati, e le direttive, che vanno recepite dal diritto nazionale. Le direttive indicano l'obiettivo da raggiungere, ma lasciano agli Stati membri la libertà di decidere come conseguirlo.

La Commissione aiuta gli Stati membri preparando delle liste di controllo con i punti da affrontare. Pubblica anche dei quadri di valutazione della legislazione che indicano alle autorità nazionali e al pubblico generale i progressi compiuti, anche rispetto agli altri paesi.

Azione legale

L'azione legale è l'ultima opzione. Nei casi problematici la Commissione scrive prima agli Stati membri interessati chiedendo tutti i dati necessari. Poi cerca una soluzione al problema. Se non ottiene alcun risultato, può adire la Corte di giustizia dell'UE, con sede a Lussemburgo.

Quando una legislazione nazionale le viene notificata, la Commissione verifica se tratta tutti i punti previsti. In caso di problemi, effettua un controllo incrociato presso le autorità nazionali per assicurarsi di avere un quadro completo della situazione prima di valutare la possibilità di avviare un'azione legale.

La fase successiva consiste nel verificare se le norme vengono effettivamente rispettate. Oltre a condurre verifiche proprie, la Commissione si affida alle relazioni delle autorità nazionali e alle informazioni fornite dai cittadini e dalle organizzazioni ambientali. Se ritiene che una legge non venga applicata correttamente, può decidere di promuovere un'azione legale.

I cittadini possono dare un notevole contributo. Ai sensi del diritto dell'UE ogni persona ha il diritto di ottenere informazioni dalle autorità pubbliche; i cittadini possono inoltre farci sapere se ritengono che le loro autorità non abbiano rispettato i loro impegni ambientali. A tal fine possono presentare una denuncia, anche se spesso è più facile e veloce rivolgersi ai tribunali nazionali. La Commissione ha organizzato formazioni specifiche sul diritto ambientale dell'UE per aiutare i giudici e gli ispettori nazionali a comprenderlo meglio e per incoraggiare una maggiore collaborazione reciproca. Lo stesso approccio è stato seguito con le organizzazioni ambientali.

Il diritto dell'UE ha la stessa forza del diritto nazionale. Come quello nazionale, conferisce alle autorità nazionali, alle imprese e ai singoli individui sia diritti che doveri.