Percorso di navigazione

Specchia (Italia)

Underground mill © Specchia

Specchia si trova nell’Italia meridionale (Provincia di Lecce, Regione della Puglia), nel cuore del Capo di Santa Maria di Leuca, la zona di confine che separa il mar Ionio dal mare Adriatico. É una zona di grande bellezza naturale e culturale nonché un centro importante per l’economia rurale della regione.

Specchia è un esempio illustre di luogo in cui la tradizione si coniuga con l’innovazione. Ad esempio, troviamo il castello Protonobilissimo, che risale al XV secolo, nonché un centro accessibile al pubblico per i servizi digitali avanzati.

Per quanto riguarda la tradizione, in tutto il centro storico della città sono stati tolti i cavi aerei del telefono e della luce dalle facciate delle case e l’antica pavimentazione di pietre di fiume è stata restaurata nella sua forma originaria del XIX secolo. Durante il restauro delle vecchie case nel centro medievale, è stato costruito l’Albergo Diffuso che è aperto tutto l’anno e offre ospitalità a molti turisti di tutto il mondo.

L’amministrazione locale ha inoltre restaurato e recuperato alcuni reperti di grande interesse storico e architettonico, come i vari oleifici sotterranei (grotte utilizzate in altri tempi per produrre l’olio di oliva) e un’antica tabaccheria nel paesino di Cardigliano (in quanto Specchia, una volta, era il centro per la lavorazione del tabacco).

Nella cornice del castello Protonobilissimo l’antico si fonde al moderno; infatti adesso esso ospita una nuova biblioteca comunale e una mediateca multifunzionale per l’area euromediterranea. Tali progetti sono stati realizzati con il contributo del Consiglio internazionale del cinema, della televisione e della comunicazione audiovisiva presso l’UNESCO (CICT-UNESCO).

Le attività agricole tradizionali sono state convertite nel nuovo settore delle erbe officinali, preservando un’importante parte storica dell’economia di Specchia. Tale industria è fiorente a Specchia, dove si producono e si trasformano le erbe officinali che vengono poi distribuite ai negozi specializzati.

La qualità di vita a Specchia è di alto livello, grazie all’interesse e alle attività volte sia a preservare il patrimonio storico, architettonico e naturale (come i boschi e importanti piante), nonché a migliorare le norme in termini di sostenibilità.

Un esempio di iniziativa per la sostenibilità è il nuovo centro turistico che funge da ecovillaggio, in quanto usa fonti verdi di energia quali le centrali eoliche e il campo fotovoltaico.

Biblioteca comunale © Specchia

La gastronomia riveste inoltre una grande importanza in questo luogo. Specchia ha recuperato molte ricette antiche e prodotti tipici appartenenti al retaggio gastronomico rurale del territorio, che sono molto apprezzati dai turisti. A tavola, l’area di Leuca, ivi inclusa Specchia, è sinonimo di dieta mediterranea. I prodotti di base della gastronomia locale sono simili a quelli di altri paesi del Mediterraneo: olio di oliva, pomodori, pasta, aromi e ortaggi. La differenza tra le varie cucine consiste nel modo di preparazione dei prodotti, nell’importanza particolare che ogni popolazione attribuisce al cibo e ai piatti che vengono cucinati e preparati ogni giorno per la gioia e la delizia degli abitanti e dei turisti.

Sul versante culturale, l’amministrazione ha realizzato il restauro di un ex convento dei francescani neri che risale al XV secolo. In questa sede una fondazione universitaria ha aperto un ottimo Centro di istruzione superiore che offre varie discipline: Scienze turistiche, un Master di 1° livello in responsibilità etico–sociale, un Master in gestione dell’energia e un Master di Specializzazione in erbe officinali.

Infine, un importante progetto di gemellaggio internazionale rivolto ai giovani, attira dal 2003 i partecipanti di Specchia e di altri paesini della Finlandia, della Germania, dell’Ungheria e della Polonia. Questo progetto è un’occasione di scambi culturali arricchenti e molto ambiti tra le società europee. Il gruppo formato nel corso di tale progetto aspira a creare un villaggio per l’Europa in cui i giovani che lavorano per progetti comuni, quali Comenius, possano incontrarsi.

Specchia (Italia) pdf - 484 KB [484 KB] English (en)

Ultimo aggiornamento: 01/07/2011 | Inizio pagina