Percorso di navigazione

Apparecchiature radio e apparecchiature terminali di telecomunicazione

Un unico caricabatteria per tutti - Vivere ecologico

One charger for all logo © European Union 2008-2011

Caricabatteria incompatibili: un inutile spreco di risorse

Ogni anno nell'UE sono venduti più di 185 milioni di cellulari e oltre il 50 per cento rappresenta cellulari di sostituzione. In considerazione dell'arrivo di nuovi cellulari dotati di nuovi caricabatteria o incompatibili con i vecchi, si stima che ogni anno diventino superflue 50 000 tonnellate di caricatori. Altre stime parlano di oltre un miliardo di caricabatteria inutilizzati giacenti negli armadi e nei cassetti degli europei.

I vantaggi ambientali dell'armonizzazione dei caricabatteria dovrebbero essere considerevoli. Il numero di caricatori venduti inutilmente ridurrà la quantità di rifiuti elettronici generati. Il caricabatteria universale dovrebbe migliorare anche l'efficienza energetica, soddisfacendo le nuove norme armonizzate europee e riducendo così il consumo energetico.

Che cosa accadrà a tutti i vecchi caricabatteria?

La direttiva sui rifiuti prodotti da apparecchielettrici ed elettronici (WEEE)English che promuove la raccolta e il riciclaggio degli apparecchi elettrici (direttiva 2002/96/CE) è in vigore dal febbraio 2003. Prevede l'istituzione di regimi di raccolta nell'ambito dei quali i consumatori restituiscono gratuitamente i loro rifiuti elettronici usati. Tuttavia, solo un terzo dei rifiuti elettrici ed elettronici europei è smaltito in modo adeguato nell'Unione.

Pertanto, nel dicembre 2008, la Commissione europea ha proposto una revisione della direttiva sugli apparecchi elettrici ed elettronici; la Commissione propone di raggiungere il 65% del peso medio di apparecchi elettrici ed elettronici.

Condividi: FacebookGoogle+LinkedInInvia questa pagina a un amico

Caratteri di grandezza normaleAumenta la grandezza caratteri del 200%Stampa questa pagina